È stato definito, dopo il passaggio nella commissione di riferimento, il piano di diritto allo studio per l’anno scolastico 2019/2020 contenente delle novità peculiari rispetto agli anni passati.

Piano di Diritto allo Studio, arriva la pedagogista

Come previsto nel programma elettorale, una nuova figura entrerà a far parte del team di esperti che coadiuvano le insegnanti: la pedagogista. “Una figura importante che collaborerà con le altre professioniste presenti, in modo da dare risposte sempre più mirate alle necessità ed esigenze della popolazione scolastica” rileva l’assessore Stella Antonelli. Il Piano, che in questi anni  ha saputo affrontare le richieste delle scuole, è stato adattato ai tempi, distinguendosi dal passato con ulteriori passi avanti nei confronti di necessità e di domande provenienti dalle insegnanti, dalle famiglie e dagli alunni stessi.

Nidi gratis

Sempre sulla scorta di quanto promesso in campagna elettorale, ci sarà l’introduzione del contributo alle famiglie per l’abbattimento del costo delle rette dei bambini frequentanti le strutture di prima infanzia, coprendo in questo modo la fascia 0-3 anni. “Un sostegno concreto, un aiuto mirato a facilitare sia il reinserimento lavorativo delle mamme che la creazione di una rete tra i servizi educativi, micro nidi, asili nido e classe primavera che insistono sul territorio – continua Antonelli – un forte investimento di questa amministrazione nei confronti di coloro che rappresentano il futuro del nostro paese e per i quali cerchiamo di dare risposte adeguate, con le risorse a disposizione”.

Leggi anche:  La Chatbot “Marvin” di Matrix42 risolve i problemi tecnici in autonomia

Iniziative concrete

“Iniziative concrete e tangibili”, annunciano dall’Amministrazione Mazzucchelli, che si sommano ai recenti progetti già realizzati, sempre in ambito scolastico,  quali i lavori straordinari di sistemazione di un piano dell’edificio ospitante la scuola primaria e la consegna delle borracce a tutti gli alunni, come strumento diretto a sensibilizzare le nuove generazione al rispetto dell’ambiente.

LEGGI ANCHE: Tariffa puntuale rifiuti: a Morazzone via libera, obbiettivo 2021