Ricevono il cesto di Natale, ma dopo due ore il capo gli comunica il licenziamento. E’ quanto successo a 40 lavoratori della Hammond Power Solution di Marnate.

Un Cesto di Natale, poi l’amara scoperta

Un Natale tremeno per 40 lavoratori della Hammond Power Solution di Marnate, una multinazionale che produce trasformatori, che si sono visti licenziare dopo aver ricevuto il cesto natalizio dall’azienda. L’Hammond Power Solution era subentrata da 6 anni nella proprietà di una storica azienda del paese, inizialmente Elettromeccanica marnatese e poi Marnate trasformatori, prima di essere acquisita in Canada. E proprio dal Canada si è presentato a sorpresa pochi giorni prima di Natale il Ceo in persona.

Cambio di strategie

All’origine della clamorosa decisione c’è un cambio di strategie della multinazionale, dettato dai numeri e probabilmente dai guadagni non corrispondenti agli obiettivi fissati. A rendere ancora più dura la mazzata sui dipendenti il fatto che il giorno successivo alla comunicazione del licenziamento. I rappresentanti sindacali avrebbero dovuto incontrare i vertici del colosso canadese per definire un miglioramento contrattuale. Intanto un incontro tra società e sindacalisti è già stato fissato dopo le feste.

Leggi anche:  Dipendenti Superdì protestano in Regione Lombardia

Servizio completo sul numero della Settimana di Saronno in edicola da venerdì 28 dicembre.

LEGGI ANCHE: Esselunga Saronno, presidio dei lavoratori CUB