Roveda di Parabiago, Rsa e Cub hanno firmato un nuovo contratto innovativo per i lavorati dell’importante calzaturificio: ecco di cosa si tratta.

Roveda di Parabiago: l’accordo

La Cub Legnano fa sapere che nell’assemblea di ieri, lunedì 4 febbraio 2019, i lavoratori della Roveda di Parabiago (che fa parte del gruppo Chanel) hanno approvato all’unanimità il testo dell’accordo aziendale. Un accordo che subito è stato sottoscritto dalle Rsa e dalla Cub tessili di Legnano.

I termini

Ecco quanto previsto dall’accordo: “Il contratto aziendale – scrivono dalla Cub tessili di Legnano -, oltre che la conferma dell’occupazione, prevede la conferma dei ticket restaurant di 9 euro al giorno; il premio di risultato che per il 2019 sarà di 1.250 euro, 1.300 euro per il 2020 e 1.350 euro per il 2021. Viene poi introdotto un ulteriore aumento di 220 euro annui sottoforma di ticket compliments; viene introdotto un premio di 1.000 euro per i lavoratori che vanno in pensione. Per quanto riguarda i fondi pensione, è stato concordato che l’azienda contribuirà con una quota che arriverà nel 2021 al 4% e che comunque in futuro sarà sempre pari all’1% in più rispetto al CCNL. Viene anticipato al 1° gennaio 2019 l’introduzione di Sani Moda, prevista dal CCNL, invece che a partire da maggio 2019”.

Leggi anche:  PoliS-Lombardia: l’occupazione cresce quattro volte rispetto alla media regionale

Il congedo di paternità e l’assicurazione per malattie gravi

Inoltre vanno sottolineate due importanti innovazioni, non scritte sul contratto in quanto già introdotte dall’azienda negli scorsi mesi. Stiamo parlando del congedo di paternità di 14 settimane pagate per i neo papà e l’assicurazione per tutti i lavoratori in caso di malattie gravi.

Il commento della Cub

Dichiarano dalla Confederazione Unitaria di Base: “In un periodo di ‘vacche magre’, dove i lavoratori subiscono un attacco al posto di lavoro, al salario e ai diritti, questo accordo costituisce un importante risultato, che garantisce l’occupazione e assicura un discreto aumento del salario dei lavoratori. Inoltre, è la prima volta nel territorio che viene concordato un corposo intervento a totale carico aziendale sul Welfare. Questo risultato si è potuto ottenere perché le Rsa e la Cub Tessili di Legnano sono riuscite a creare un forte coinvolgimento e una forte unità tra i lavoratori, che ha permesso di gestire in modo costruttivo il confronto con l’azienda, che si è sempre dimostrata disponibile. Pensiamo che questo sia da auspicio per altre aziende”.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE.