Settegiorni https://settegiorni.it Sun, 20 Jan 2019 14:33:23 +0000 it-IT hourly 1 Don Giuseppe “pompiere”: va in cima all’autoscala https://settegiorni.it/attualita/don-giuseppe-pompiere-va-in-cima-allautoscala/ https://settegiorni.it/attualita/don-giuseppe-pompiere-va-in-cima-allautoscala/#respond Sun, 20 Jan 2019 14:33:16 +0000 https://settegiorni.it/?p=63382 Don Giuseppe “pompiere” per un giorno: va in cima all’autoscala con elmetto e saluta tutti “dal cielo”. E’ stato solo uno dei bei momenti che domenica 20 gennaio ha caratterizzato al festa dei Vigili del fuoco di Magenta, protagonista di una due giorni “in piazza” in occasione del santo patrono, Sant’Antonio. GUARDA LE FOTO Esposizione […]

Continua la lettura di Don Giuseppe “pompiere”: va in cima all’autoscala su Settegiorni.

]]>
Don Giuseppe “pompiere” per un giorno: va in cima all’autoscala con elmetto e saluta tutti “dal cielo”. E’ stato solo uno dei bei momenti che domenica 20 gennaio ha caratterizzato al festa dei Vigili del fuoco di Magenta, protagonista di una due giorni “in piazza” in occasione del santo patrono, Sant’Antonio.

GUARDA LE FOTO

Festa per i Vigili del fuoco

Esposizione di mezzi

Sabato pomeriggio, in collaborazione col comando provinciale dei Vigili del fuoco, esposizione di mezzi di ieri e di oggi: grande gioia per i bambini, ma anche per gli adulti che hanno assaporato l’emozione di un tuffo nel meraviglioso mondo dei pompieri.

Don Giuseppe “pompiere” per un giorno: va in cima all’autoscala

Domenica mattina i momenti salienti, con messa, benedizione e premiazioni (vi regaleremo un ampio servizio sul giornale in edicola venerdì prossimo). Don Giuseppe, parroco della città, ha regalato un siparietto divertente: indossato l’elemtto si è fatto portare su dall’autoscala. Immancabile la banda nazionale dei Vigili del fuoco, che ha regalato le sue note al pubblico.

Continua la lettura di Don Giuseppe “pompiere”: va in cima all’autoscala su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/don-giuseppe-pompiere-va-in-cima-allautoscala/feed/ 0
Vigili del fuoco di Corbetta in festa VIDEO https://settegiorni.it/attualita/vigili-del-fuoco-di-corbetta-in-festa-video/ https://settegiorni.it/attualita/vigili-del-fuoco-di-corbetta-in-festa-video/#respond Sun, 20 Jan 2019 14:07:10 +0000 https://settegiorni.it/?p=63376 Vigili del fuoco di Corbetta in festa domenica 20 gennaio. Dopo la benedizione di mezzi e  uomini di giovedì 17 gennaio, ricorrenza di Sant’Antonio, i volontari del comando cittadino si sono riuniti al comando nella mattinata di domenica per la consueta festa con le autorità, i familiari e i simpatizzanti. Vigili del fuoco: le premiazioni […]

Continua la lettura di Vigili del fuoco di Corbetta in festa VIDEO su Settegiorni.

]]>

Vigili del fuoco di Corbetta in festa domenica 20 gennaio. Dopo la benedizione di mezzi e  uomini di giovedì 17 gennaio, ricorrenza di Sant’Antonio, i volontari del comando cittadino si sono riuniti al comando nella mattinata di domenica per la consueta festa con le autorità, i familiari e i simpatizzanti.

Premiazione

Vigili del fuoco: le premiazioni

Prima della santa Messa, celebrata dal parroco don Giuseppe Galbusera, momento istituzionale con i riconoscimenti di anzianità ai volontari corbettesi, premiati dal sindaco Marco Ballarini e dal capo distaccamento Vittorio Gianella.  Presenti per un saluto anche il sindaco di Santo Stefano e l’assessore di Arluno.  Schierati i rappresentanti delle altre forze dell’ordine. Venerdì, sul gironale in edicola, dedicheremo una pagian speciale ai nostri pompieri.

Messa e aperitivo

La caserma è stata trasformata in una piccola cappella per ospitare la celebrazione liturgica, dedicata nell’omelia alal giornata del migrante e del rifugiato. Poi, aperitivo per tutti e momento conviviale per festeggiare l’impegno quotidiano dei nostri volontari.

Continua la lettura di Vigili del fuoco di Corbetta in festa VIDEO su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/vigili-del-fuoco-di-corbetta-in-festa-video/feed/ 0
Chiara confessa l’omicidio: “Volevo chiarire, poi abbiamo litigato…” https://settegiorni.it/cronaca/chiara-confessa-lomicidio-volevo-chiarire/ https://settegiorni.it/cronaca/chiara-confessa-lomicidio-volevo-chiarire/#respond Sun, 20 Jan 2019 11:21:46 +0000 https://settegiorni.it/?p=63370 L’ha colpita alla testa più volte, poi l’ha caricata in macchina e l’ha portata nelle campagne di Erbusco, nel Bresciano, dove poi è stata trovata carbonizzata. Così Chiara Alessandri, 43enne originaria di Rho, da qualche anno trasferitasi nella Bergamasca, ha ucciso Stefania Crotti, anche lei 43enne. Chiara confessa l’omicidio In lacrime, la donna ha raccontato […]

Continua la lettura di Chiara confessa l’omicidio: “Volevo chiarire, poi abbiamo litigato…” su Settegiorni.

]]>
L’ha colpita alla testa più volte, poi l’ha caricata in macchina e l’ha portata nelle campagne di Erbusco, nel Bresciano, dove poi è stata trovata carbonizzata. Così Chiara Alessandri, 43enne originaria di Rho, da qualche anno trasferitasi nella Bergamasca, ha ucciso Stefania Crotti, anche lei 43enne.

Chiara confessa l’omicidio

In lacrime, la donna ha raccontato tutto agli inquirenti. “Ci eravamo viste per chiarirci – ha detto -. Poi abbiamo litigato”. Il movente del delitto è passionale. Chiara, infatti, ha avuto una relazione col marito della vittima, che poi ha scelto di tornare dalla moglie.

I primi dettagli

Le Forze dell’ordine, sotto il cadavere carbonizzato, hanno rinvenuto un martello e una pinza che sarebbero state utilizzate per consumare il delitto. L’auto della donna, come gli inquirenti hanno potuto vedere dalle telecamere di sorveglianza in zona, è arrivata sul posto intorno alle 18.30 di giovedì pomeriggio e si è fermata per cinque minuti.

“Ma non l’ho bruciata io”

Chiara Alessandri, difesa dall’avvocato Gianfranco Ceci,  ha confessato ieri sera di essere la responsabile della morte della Crotti. L’interrogatorio si è tenuto ieri in Procura a Brescia. Le due si sarebbero incontrate per chiarire delle questioni in sospeso. La Alessandri ha poi voluto fornire una sua accurata spiegazione dell’incontro agli inquirenti, ma al momento non si conoscono ancora i particolari. Fatto sta che la situazione sarebbe poi degenerata e si è conclusa con il tragico epilogo. Presa dal panico si sarebbe poi sbarazzata del corpo portandolo a Erbusco. La donna, al momento, nega però di aver dato alle fiamme e carbonizzato il corpo di Stefania Crotti e su questo resta ancora mistero. Si attendono gli esiti di ulteriori esami e delle ulteriori indagini. La donna è in carcere, in stato di fermo e nei prossimi giorni (non si conosce ancora la data) verrà sentita dal Gip per l’interrogatorio di garanzia.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Chiara confessa l’omicidio: “Volevo chiarire, poi abbiamo litigato…” su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/chiara-confessa-lomicidio-volevo-chiarire/feed/ 0
Uomo in fuga cade nel Naviglio, salvato https://settegiorni.it/cronaca/uomo-in-fuga-cade-nel-naviglio-salvato/ https://settegiorni.it/cronaca/uomo-in-fuga-cade-nel-naviglio-salvato/#respond Sun, 20 Jan 2019 10:38:10 +0000 https://settegiorni.it/?p=63367 Uomo in fuga cade nel Naviglio, salvato e portato in ospedale. Cade nel Naviglio, salvato Un uomo di 48 anni cade nel Naviglio a Rozzano nella notte tra sabato 19 e domenica 20 gennaio. Da una prima ricostruzione sembra che il 48enne stesse fuggendo dopo aver scavalcato alcune recinzioni di aziende. Primi a intervenire i […]

Continua la lettura di Uomo in fuga cade nel Naviglio, salvato su Settegiorni.

]]>
Uomo in fuga cade nel Naviglio, salvato e portato in ospedale.

Cade nel Naviglio, salvato

Un uomo di 48 anni cade nel Naviglio a Rozzano nella notte tra sabato 19 e domenica 20 gennaio. Da una prima ricostruzione sembra che il 48enne stesse fuggendo dopo aver scavalcato alcune recinzioni di aziende. Primi a intervenire i carabinieri, che hanno tentato di tirarlo fuori dalle acque gelide. Poco dopo anche i Vigili del fuoco, con sommozzatori e due autopompe e il 118, con ambulanza e automedica, sono giunti sul posto. Dopo le prime cure, è stato portato all’ospedale di Rozzano con principio di assideramento e trauma cranico.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Uomo in fuga cade nel Naviglio, salvato su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/uomo-in-fuga-cade-nel-naviglio-salvato/feed/ 0
Ritrovati nel Milanese i ragazzini scomparsi da Brescia https://settegiorni.it/cronaca/ritrovati-ragazzini-scomparsi-da-brescia/ https://settegiorni.it/cronaca/ritrovati-ragazzini-scomparsi-da-brescia/#respond Sun, 20 Jan 2019 10:29:45 +0000 https://settegiorni.it/?p=63365 Ritrovati nel Milanese i ragazzini scomparsi da Brescia. Lieto fine per la vicenda che da giorni teneva col fiato sospeso quattro famiglie. Ritrovati nel Milanese I quattro minorenni, tra i 13 e i 15 anni, di origini straniere ma nati e cresciuti in Italia, avevano fatto perdere da giorni le proprie tracce. Gli inquirenti sono […]

Continua la lettura di Ritrovati nel Milanese i ragazzini scomparsi da Brescia su Settegiorni.

]]>

Ritrovati nel Milanese i ragazzini scomparsi da Brescia. Lieto fine per la vicenda che da giorni teneva col fiato sospeso quattro famiglie.

Ritrovati nel Milanese

I quattro minorenni, tra i 13 e i 15 anni, di origini straniere ma nati e cresciuti in Italia, avevano fatto perdere da giorni le proprie tracce. Gli inquirenti sono riusciti a risalire a loro in quanto avevano consultato internet per capire come muoversi a Milano. Ora sono stati ritrovati e sono tornati a casa.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Ritrovati nel Milanese i ragazzini scomparsi da Brescia su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/ritrovati-ragazzini-scomparsi-da-brescia/feed/ 0
Alberi abbattuti in via Roma a Saronno, raccolta firme online https://settegiorni.it/attualita/alberi-abbattuti-in-via-roma-a-saronno-raccolta-firme-online/ https://settegiorni.it/attualita/alberi-abbattuti-in-via-roma-a-saronno-raccolta-firme-online/#respond Sun, 20 Jan 2019 09:00:51 +0000 https://settegiorni.it/?p=63341 Sul sito change.org la raccolta firme contro le motoseghe in via Roma a Saronno. Raccolta firme per salvare gli alberi L’incontro col Comune e la raccolta firme. Ambiente Saronno Onlus non demorde e continua la sua difesa degli alberi di via Roma. Il Comune lunedì, al fine di riqualificare i marciapiedi e impedirne una delle […]

Continua la lettura di Alberi abbattuti in via Roma a Saronno, raccolta firme online su Settegiorni.

]]>
Sul sito change.org la raccolta firme contro le motoseghe in via Roma a Saronno.

Raccolta firme per salvare gli alberi

L’incontro col Comune e la raccolta firme. Ambiente Saronno Onlus non demorde e continua la sua difesa degli alberi di via Roma. Il Comune lunedì, al fine di riqualificare i marciapiedi e impedirne una delle cause di maggiore usura dovuta alla presenza delle radici degli alberi (che sempre a causa dei lavori, sarebbero poi state pericolanti) aveva iniziato i primi abbattimenti. Che, nei piani, dovrebbero riguardare almeno 20 dei 60 alberi della via, se non la totalità. Dopo i primi tagli erano stati i bambini, insieme all’associazione, a intervenire con dei disegni. Ora gli ambientalisti provano con una petizione, che online ha già raccolto quasi 300 adesioni.

QUI LE PAROLE DEL GRUPPO AMBIENTALISTI CONTRO I TAGLI

Clicca qui, invece, per FIRMARE LA PETIZIONE ONLINE

LEGGI ANCHE: Alberi abbattuti in via Roma, il sindaco: “Dritti per la nostra strada”

 

Continua la lettura di Alberi abbattuti in via Roma a Saronno, raccolta firme online su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/alberi-abbattuti-in-via-roma-a-saronno-raccolta-firme-online/feed/ 0
Intossicazioni, due ragazze in ospedale SIRENE DI NOTTE https://settegiorni.it/cronaca/intossicazioni-due-ragazze-in-ospedale-sirene-di-notte/ https://settegiorni.it/cronaca/intossicazioni-due-ragazze-in-ospedale-sirene-di-notte/#respond Sun, 20 Jan 2019 08:46:35 +0000 https://settegiorni.it/?p=63361 Sirene di notte: ragazze intossicate e un malore nella notte appena trascorsa. Novate: 24enne in ospedale Poco prima della mezzanotte, a Novate Milanese, la Croce Rossa di Paderno è intervenuta in stazione per una ragazza di 24 anni intossicata con “sostanze pericolose”. La giovane è stata trasferita in codice verde all’ospedale Sacco. Garbagnate: ragazza ubriaca […]

Continua la lettura di Intossicazioni, due ragazze in ospedale SIRENE DI NOTTE su Settegiorni.

]]>
Sirene di notte: ragazze intossicate e un malore nella notte appena trascorsa.

Novate: 24enne in ospedale

Poco prima della mezzanotte, a Novate Milanese, la Croce Rossa di Paderno è intervenuta in stazione per una ragazza di 24 anni intossicata con “sostanze pericolose”. La giovane è stata trasferita in codice verde all’ospedale Sacco.

Garbagnate: ragazza ubriaca

Attorno alle 2.30 la Croce Rossa di Garbagnate è intervenuta in via Vismara per una ragazza di 30 anni ubriaca. La giovane è stata portata all’ospedale di Garbagnate per smaltire la sbornia.

Arese: malore per un uomo

Malore in strada, in via 25 Aprile per un uomo di 58 anni. Inizialmente le sue condizioni sembravano molto gravi, tanto che l’ambulanza della Misericordia di Arese è stata allertata in codice rosso. Poi l’uomo è stato portato in codice giallo all’ospedale di Garbagnate.

Tradate: tre feriti

Per cause ancora da accertare, attorno alle 4, sono rimasti feriti tre ragazzi di 35, 36 e 37 anni in via Albisetti. Indagano i Carabinieri di Saronno.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

Continua la lettura di Intossicazioni, due ragazze in ospedale SIRENE DI NOTTE su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/intossicazioni-due-ragazze-in-ospedale-sirene-di-notte/feed/ 0
Proteste per Sant’Antonio, Silighini: “Tradizione ma con rispetto per gli animali” https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/proteste-per-santantonio-silighini-tradizione-ma-con-rispetto-per-gli-animali/ https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/proteste-per-santantonio-silighini-tradizione-ma-con-rispetto-per-gli-animali/#respond Sun, 20 Jan 2019 08:30:06 +0000 https://settegiorni.it/?p=63339 Dopo le proteste dell’associazione Centopercentoanimalisti contro lo sfruttamento degli animali per la sagra di Sant’Antonio a Saronno, interviene l’ex candidato sindaco Luciano Silighini. Proteste per Sant’Antonio, “cerchiamo una soluzione” Voglia di mantenere una tradizione e volontà di difendere i diritti degli animali. Le due cose possono coincidere? La scorsa settimana, a vedere le proteste avvenute […]

Continua la lettura di Proteste per Sant’Antonio, Silighini: “Tradizione ma con rispetto per gli animali” su Settegiorni.

]]>
Dopo le proteste dell’associazione Centopercentoanimalisti contro lo sfruttamento degli animali per la sagra di Sant’Antonio a Saronno, interviene l’ex candidato sindaco Luciano Silighini.

Proteste per Sant’Antonio, “cerchiamo una soluzione”

Voglia di mantenere una tradizione e volontà di difendere i diritti degli animali. Le due cose possono coincidere? La scorsa settimana, a vedere le proteste avvenute a Saronno, come in numerose occasioni in tutt’Italia, di Centopercentoanimalisti, sembrerebbe quasi impossibile. Oggi, sul tema, interviene anche l’ex candidato sindaco Luciano Silighini. “Sono fermamente convinto che urlare in strada e lanciare carta igienica non sia utile alla causa animalista, ma al contrario possa far spostare l’attenzione sui ‘manifestanti cattivi’ e non sul centro del problema – esordisce – Amo le tradizioni, la storia, ma amo anche i nostri fratelli animali. Credo che nella querelle recente sulla sagra di Sant’Antonio si possa arrivare a una soluzione senza bisogno di estremizzare animi, castrare una tradizione ma nemmeno umiliare gli animali”.

Si può fare

Silighini indica anche una possibile via da percorrere per l’anno prossimo. “Mi metto a disposizione degli organizzatori perchè l’edizione 2020 possa avere al centro il rapporto che lega dall’origine della Terra l’uomo all’animale salvaguardando il più possibile questi esseri viventi spesso indifesi – propone -. Vedere piccoli coniglietti accatastati gli uni sugli altri come anche il pollame o gli agnellini, senza parlare della mucca e gli animali da soma stretti in recinti piccolissimi mi auguro resti un brutto ricordo. C’è un prato immenso dove viene acceso il fuoco la notte conclusiva. Il Comune lo metta a disposizione degli animali dove possano essere più liberi e respirare seppur recintati”.

Animali solo se serve

Si tratterebbe quindi di cambiare la logistica dell’evento. E qualche appuntamento, come la parata. “Credo che una bellissima parata con gli abiti d’epoca non abbia bisogno di animali a seguito visto che non avveniva certo questo nelle epoche rappresentate – continua Silighini –  Più che gli animali per le vie si vedevano uomini in catene nei secoli passati ma non mi sembra di averne visti in giro in questa parata e non credo qualcuno li voglia vedere. E allora perché portare in giro per le strade povere bestie? Si può evitare e chi le vuole omaggiare potrà recarsi nei pressi della fiera. Sono questi gli accorgimenti che renderebbero tutto più bello e omaggerebbero realmente il Santo che tanto amava i nostri fratelli animali”.

Da Sant’Antonio un gesto per nuove regole

“Tutto questo rientra in un doveroso rivedere le leggi attuali  circa gli allevamenti, veri lager che mi hanno fatto passare da anni la voglia di mangiare carne, e la caccia che mi vede da sempre profondamente contrario – cponclude –  Spero che Saronno, proprio da una sua tradizione antica di reverenza verso Sant’Antonio parta un gesto che varrebbe molto”.

Continua la lettura di Proteste per Sant’Antonio, Silighini: “Tradizione ma con rispetto per gli animali” su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/proteste-per-santantonio-silighini-tradizione-ma-con-rispetto-per-gli-animali/feed/ 0
Sparita nel nulla: si cerca Elena, 14 anni https://settegiorni.it/cronaca/sparita-nel-nulla-si-cerca-elena-14-anni/ https://settegiorni.it/cronaca/sparita-nel-nulla-si-cerca-elena-14-anni/#respond Sun, 20 Jan 2019 08:27:17 +0000 https://settegiorni.it/?p=63358 Scomparsa Ekena, 14enne di Pioltello: è uscita per andare a scuola, non è più tornata. La famiglia la cerca disperatamente, diffuso anche un appello sul noto programma Rai “Chi l’ha visto?”. Scomparsa 14enne di Pioltello Elena, 14 anni, studentessa, vive a Pioltello (Milano) con si suoi genitori. Lunedì 14 gennaio, intorno alle 7.30, è uscita […]

Continua la lettura di Sparita nel nulla: si cerca Elena, 14 anni su Settegiorni.

]]>

Scomparsa Ekena, 14enne di Pioltello: è uscita per andare a scuola, non è più tornata. La famiglia la cerca disperatamente, diffuso anche un appello sul noto programma Rai “Chi l’ha visto?”.

Scomparsa 14enne di Pioltello

Elena, 14 anni, studentessa, vive a Pioltello (Milano) con si suoi genitori. Lunedì 14 gennaio, intorno alle 7.30, è uscita da casa per andare a scuola. In classe però non è mai entrata e nessuno dei suoi compagni l’ha vista fuori dall’istituto. In giornata sua mamma ha ricevuto una serie di chiamate da un uomo che le ha detto che la figlia era in compagnia di un ragazzo maggiorenne. Ha con sè solo i suoi documenti e uno zaino rosa. Ha capelli e occhi castani, è alta 1,65, al momento della scomparsa indossava giubbino nero, body nero, pantalone nero e scarpe da ginnastica bianche. Aveva uno zaino rosa.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Sparita nel nulla: si cerca Elena, 14 anni su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/sparita-nel-nulla-si-cerca-elena-14-anni/feed/ 0
Samantha Caprioli candidato sindaco a Solbiate Olona https://settegiorni.it/politica/samantha-caprioli-candidato-sindaco-a-solbiate-olona/ https://settegiorni.it/politica/samantha-caprioli-candidato-sindaco-a-solbiate-olona/#respond Sun, 20 Jan 2019 08:00:48 +0000 https://settegiorni.it/?p=63344 Samantha Caprioli candidato sindaco a Solbiate Olona Caprioli, candidato Da 10 anni nella Giunta Melis Samantha Caprioli, classe 1976, da due mandati assessore della Giunta Melis, è il candidato sindaco della lista Voce Solbiatese. Dopo le indiscrezioni, ecco l’ufficialità: è il sindaco uscente Luigi Melis a confermare quanto lui stesso aveva prospettato, ora con il sigillo della […]

Continua la lettura di Samantha Caprioli candidato sindaco a Solbiate Olona su Settegiorni.

]]>
Samantha Caprioli candidato sindaco a Solbiate Olona

Caprioli, candidato

Da 10 anni nella Giunta Melis

Samantha Caprioli, classe 1976, da due mandati assessore della Giunta Melis, è il candidato sindaco della lista Voce Solbiatese. Dopo le indiscrezioni, ecco l’ufficialità: è il sindaco uscente Luigi Melis a confermare quanto lui stesso aveva prospettato, ora con il sigillo della scelta definitiva. «E’ la persona adatta, preparata, che ha vissuto tutto il percorso fatto in questi anni sempre nella pratica e a contatto con la realtà delle cose. Il nostro gruppo è convinto di sostenere le sue capacità e ha scelto di candidare lei come sindaco per i prossimi 5 anni, nel segno della continuità».

Melis resterà nella squadra

Melis resterà nella squadra e lo farà con una presenza forte: «Posso dire che di certo non sarò uno spettatore. Abbiamo discusso all’interno della nosta lista, ho detto che non voglio esserci a tutti i costi ma che darò in ogni caso il mio contributo». Lista che in buona parte è già pronta: «Ci saranno alcuni nuovi inserimenti, ma non stravolgeremo il gruppo che ha amministrato il paese in questi anni. E anche i principi sono gli stessi: il cittadino al centro, fermezza sul Bilancio comunale, amministrare con i fatti e non con le parole. In tutti gli ambiti, anche in quello ecologico, dove c’è chi chiacchiera e diffonde informazioni non vere. Daremo puntuali risposte anche sul Pgt, smentendo le critiche».

No ai dibattiti tra candidati

Il sindaco uscente ribadisce che non ci saranno dibattiti né confronti con altre liste «per non dare loro quella visibilità che in 10 anni non hanno saputo avere» e lancia un monito a chi guarda al Comune di Solbiate Olona del dopo Melis come terra di conquista: «Vedo politici della nostra Provincia, appartenenti a partiti in decrescita, guardare con ambizione al nostro paese. Si sbagliano se pensano basti predicare da fuori belle teorie inapplicabili. Bisogna essere presenti sul territorio e vivere nella realtà dei problemi, non spostarli o nasconderli».

 

per tutte le altre notizie torna alla home: https://settegiorni.it

Continua la lettura di Samantha Caprioli candidato sindaco a Solbiate Olona su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/politica/samantha-caprioli-candidato-sindaco-a-solbiate-olona/feed/ 0
Omicidio di Erbusco, è di Rho la presunta assassina https://settegiorni.it/cronaca/omicidio-di-erbusco-e-di-rho-la-presunta-assassina/ https://settegiorni.it/cronaca/omicidio-di-erbusco-e-di-rho-la-presunta-assassina/#respond Sun, 20 Jan 2019 07:26:49 +0000 https://settegiorni.it/?p=63348 Omicidio di Erbusco: arrestata una donna. E’ la 43enne Chiara Alessandri, originaria di Rho, disoccupata, separata, madre di tre bambini. Omicidio di Erbusco, donna carbonizzata Per l’omicidio di Stefania Crotti c’è una persona in arresto. Gli inquirenti hanno stretto il cerchio intorno al caso della donna trovata completamente carbonizzata venerdì pomeriggio a Erbusco, al confine […]

Continua la lettura di Omicidio di Erbusco, è di Rho la presunta assassina su Settegiorni.

]]>
Omicidio di Erbusco: arrestata una donna. E’ la 43enne Chiara Alessandri, originaria di Rho, disoccupata, separata, madre di tre bambini.

Omicidio di Erbusco, donna carbonizzata

Per l’omicidio di Stefania Crotti c’è una persona in arresto. Gli inquirenti hanno stretto il cerchio intorno al caso della donna trovata completamente carbonizzata venerdì pomeriggio a Erbusco, al confine con Adro, nel Bresciano. La donna era scomparsa nel pomeriggio di giovedì e il giorno dopo c’è stato il tragico ritrovamento. La Crotti sarebbe stata prima uccisa a martellate in un garage ora posto sotto sequestro e poi, probabilmente sul luogo del ritrovamento, bruciata. Il movente dovrebbe essere passionale. Dopo un lungo interrogatorio, i Carabinieri di Brescia l’hanno arrestata.

Il rapporto extraconiugale

Chiara Alessandri, ora indagata per omicidio, aveva avuto una relazione col marito della vittima, che poi si era interrotta per la decisione di quest’ultimo di tornare con la moglie.

La posizione del marito

Sembra invece essere completamente estraneo ai fatti il marito della Crotti, Stefano Del Bello, che immediatamente ne aveva denunciato la scomparsa nel pomeriggio di giovedì quando, dopo il lavoro, erano state perse le tracce della donna.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Omicidio di Erbusco, è di Rho la presunta assassina su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/omicidio-di-erbusco-e-di-rho-la-presunta-assassina/feed/ 0
Uomo investito a Rho, è gravissimo https://settegiorni.it/cronaca/uomo-investito-a-rho-e-gravissimo/ https://settegiorni.it/cronaca/uomo-investito-a-rho-e-gravissimo/#respond Sat, 19 Jan 2019 17:34:34 +0000 https://settegiorni.it/?p=63337 Uomo investito a Rho, un 65enne è in gravissime condizioni dopo l’incidente che si è verificato poco dopo le 17 di sabato 19 gennaio. Uomo investito in corso Europa L’incidente è avvenuto all’altezza del civico 135 di corso Europa. L’uomo stava attraversando la strada. Soccorso da un’ambulanza della Misericordia di Arese e dall’automedica, è stato […]

Continua la lettura di Uomo investito a Rho, è gravissimo su Settegiorni.

]]>
Uomo investito a Rho, un 65enne è in gravissime condizioni dopo l’incidente che si è verificato poco dopo le 17 di sabato 19 gennaio.

Uomo investito in corso Europa

L’incidente è avvenuto all’altezza del civico 135 di corso Europa. L’uomo stava attraversando la strada. Soccorso da un’ambulanza della Misericordia di Arese e dall’automedica, è stato portato in ospedale in codice rosso. Sulla dinamica indagano i vigili di Rho. Viabilità bloccata per consentire i soccorsi.

Secondo grave incidente in poche ore

Ieri sera, altro grave incidente che ha visto protagonista un pedone a Rho. Gravemente ferita una ragazza di 34 anni.

Continua la lettura di Uomo investito a Rho, è gravissimo su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/uomo-investito-a-rho-e-gravissimo/feed/ 0
L’associazione Ave regala carrozzine all’Unitalsi https://settegiorni.it/attualita/ave-carrozzine-unitalsi/ https://settegiorni.it/attualita/ave-carrozzine-unitalsi/#respond Sat, 19 Jan 2019 16:56:22 +0000 https://settegiorni.it/?p=63334 Ave (Associazione Verde Età) di Rovello Porro dona carrozzine all’Unitalsi. Carrozzine per Unitalsi “È stata un idea condivisa da tutti i soci Ave dare un concreto aiuto ai volontari Unitalsi di Rovello, che si impegnano moltissimo con i nostri ammalati con la loro presenza e fornendo loro se richiesti ausili per le loro patologie – […]

Continua la lettura di L’associazione Ave regala carrozzine all’Unitalsi su Settegiorni.

]]>
Ave (Associazione Verde Età) di Rovello Porro dona carrozzine all’Unitalsi.

Carrozzine per Unitalsi

“È stata un idea condivisa da tutti i soci Ave dare un concreto aiuto ai volontari Unitalsi di Rovello, che si impegnano moltissimo con i nostri ammalati con la loro presenza e fornendo loro se richiesti ausili per le loro patologie – spiega il presidente Rinaldo Guerini -. Sapendo che le loro possibilità economiche sono limitate abbiamo ritenuto opportuno fornire il materiale occorrente. Abbiamo contattato il presidente Francesco Aiosa e abbiamo chiesto cosa potesse servire”.

Grazie anche al contributo derivante dalla gara di biliardo “Vecchio Peppo” sono state fornite tre sedie a rotelle, tre comode e due deambulatori.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di L’associazione Ave regala carrozzine all’Unitalsi su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/ave-carrozzine-unitalsi/feed/ 0
Nonna Cesira compie 102 anni https://settegiorni.it/cronaca/cesira-rubin-compie-102anni/ https://settegiorni.it/cronaca/cesira-rubin-compie-102anni/#respond Sat, 19 Jan 2019 16:22:06 +0000 https://settegiorni.it/?p=63331 Castano Primo in festa per i 102 anni di Cesira Rubin. Anche il sindaco Giuseppe Pignatiello le ha fatto personalmente gli auguri a nome di tutta la comunità. Auguri Cesira, ex cuoca della scuola Di origine veneta, Cesira abita a Castano dal 1938. Prima ha lavorato in un bar, poi ha fatto la cuoca per […]

Continua la lettura di Nonna Cesira compie 102 anni su Settegiorni.

]]>
Castano Primo in festa per i 102 anni di Cesira Rubin. Anche il sindaco Giuseppe Pignatiello le ha fatto personalmente gli auguri a nome di tutta la comunità.

Auguri Cesira, ex cuoca della scuola

Di origine veneta, Cesira abita a Castano dal 1938. Prima ha lavorato in un bar, poi ha fatto la cuoca per centinaia di bambini della scuola elementare del paese.

Le parole del sindaco

“È stato un piacere enorme aver trascorso questi attimi con una donna forte, piena di vita e di ricordi importanti come lei – ha detto Pignatiello -. Un grande cuore castanese”.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Nonna Cesira compie 102 anni su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/cesira-rubin-compie-102anni/feed/ 0
Alberi abbattuti in via Roma, il sindaco: “Dritti per la nostra strada” https://settegiorni.it/politica/alberi-abbattuti-in-via-roma-il-sindaco-dritti-per-la-nostra-strada/ https://settegiorni.it/politica/alberi-abbattuti-in-via-roma-il-sindaco-dritti-per-la-nostra-strada/#respond Sat, 19 Jan 2019 15:30:47 +0000 https://settegiorni.it/?p=63329 Il sindaco di Saronno Alessandro Fagioli replica a Saronno Ambiente Onlus che ha chiesto lo stop al taglio degli alberi in via Roma. Alberi abbattuti in via Roma, intervento necessario Dopo i disegni dei bambini e le polemiche per fermare i tagli in via Roma, decisi dal Comune per permettere il rifacimento dei marciapiedi e […]

Continua la lettura di Alberi abbattuti in via Roma, il sindaco: “Dritti per la nostra strada” su Settegiorni.

]]>
Il sindaco di Saronno Alessandro Fagioli replica a Saronno Ambiente Onlus che ha chiesto lo stop al taglio degli alberi in via Roma.

Alberi abbattuti in via Roma, intervento necessario

Dopo i disegni dei bambini e le polemiche per fermare i tagli in via Roma, decisi dal Comune per permettere il rifacimento dei marciapiedi e garantirne una vita più lunga, non è tardata la replica del sindaco Alessandro Fagioli. “In questi ultimi giorni ho voluto approfondire accuratamente il progetto relativo a via Roma per valutarne tutti gli aspetti. Questo – spiega – perché gli interventi fatti e che andremo a compiere si basano sempre su due principi fondamentali: investire efficacemente i soldi dei saronnesi e garantire ai nostri concittadini la massima sicurezza. Relativamente a questo secondo principio, bisogna sottolineare che la crescita delle radici è la principale causa della rottura dei marciapiedi, cordoli, sottoservizi e in alcuni anche dei muri di cantine, come ci viene segnalato da alcuni residenti”.

“Vogliamo la ciclabile, alberi da sostituire”

Inoltre gli alberi abbattuti permetteranno di trovare spazio anche per una pista ciclabile. “I marciapiedi danneggiati sono la causa principale di incidenti ai pedoni e ciclisti – continua Fagioli – Proprio per andare incontro alle necessità dei ciclisti, la nostra volontà è quella di costruire una pista ciclabile a doppio senso di marcia e la legge impone che sia fatta di una larghezza di 2 metri e mezzo. Progetto realizzabile solo se gli attuali alberi venissero sostituiti con tipologie meno impattanti: cosa che abbiamo valutato e che andremo a compiere”.

“90 anni per rifare tutte le strade, così dureranno”

C’è poi la questione della “vita” di strade e marciapiedi, e il costo da sostenere per sistemarli. “Mediamente il costo per sistemare un metro lineare di strade e marciapiede è di 500 euro. Ciò vuol dire – fa notare il sindaco – che nel caso venissero rifatti tutti i 91.000 metri di strade della nostra città occorrerebbero non meno di 45 milioni di euro. Con gli attuali bilanci comunali per compiere tale operazione servirebbero 90 anni. Significa che tutti gli interventi da compiere debbono essere fatti in maniera efficace e in economia, utilizzando bene i soldi dei nostri concittadini. Sarebbe poco conveniente sostituire gli attuali alberi con esemplari identici: nel giro di pochissimi anni saremmo costretti ad intervenire nuovamente per sistemare i marciapiedi danneggiati dagli alberi. La nostra intenzione è dunque quella di sostituire gli attuali alberi con essenze arboree meno impattanti. Ci tengo a sottolineare che ad oggi gli alberi di proprietà del Comune sono oltre 9.000. Mediamente ogni anno vengono sostituiti tra i 70 e i 100 alberi con esemplari più giovani”.

“Andiamo dritti per la nostra strada”

Porte chiuse quindi a qualsiasi possibilità di modifica del progetto come chiesto invece sa Saronno Ambiente Onlus. “Il progetto di via Roma è  importante e ambizioso ed è nostro dovere tenere in considerazione tutti gli aspetti richiamati prima di procedere alla sua realizzazione – conclude il sindaco – Questo fondamentalmente il motivo per il quale ho deciso di posticipare di qualche giorno l’inizio dei lavori. A me e alla mia amministrazione stanno a cuore i soldi dei saronnesi e prima di investirli è necessario che si analizzino tutti gli aspetti: questo per noi significa essere seri e pensare alla nostra gente. Mi spiace per Legambiente, che pur il mio assessore Dario Lonardoni con grande impegno ha cercato di coinvolgere, ma noi andremo dritti per la nostra strada. Ce lo chiedono i saronnesi che ci hanno eletti per mettere in campo un nuovo metodo di lavoro, ed è quello che stiamo facendo”.

LEGGI ANCHE: Alberi abbattuti in via Roma a Saronno, “delitto biologico”

Continua la lettura di Alberi abbattuti in via Roma, il sindaco: “Dritti per la nostra strada” su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/politica/alberi-abbattuti-in-via-roma-il-sindaco-dritti-per-la-nostra-strada/feed/ 0
Fondi per i Comuni, a Tradate 100mila euro: “Andranno sulle strade” https://settegiorni.it/politica/fondi-per-i-comuni-a-tradate-100mila-euro-andranno-sulle-strade/ https://settegiorni.it/politica/fondi-per-i-comuni-a-tradate-100mila-euro-andranno-sulle-strade/#respond Sat, 19 Jan 2019 14:58:27 +0000 https://settegiorni.it/?p=63327 A Tradate parte dei 400 milioni di euro di fondi per i Comuni inseriti nella Legge di Bilancio 2019. Fondi per i Comuni, “regalo” dal Ministero Quattrocento milioni di euro per i Comuni fino a 20mila abitanti. Firmato la scorsa settimana il decreto del Ministero dell’Interno per attivare il comma 107 della Legge di Bilancio […]

Continua la lettura di Fondi per i Comuni, a Tradate 100mila euro: “Andranno sulle strade” su Settegiorni.

]]>
A Tradate parte dei 400 milioni di euro di fondi per i Comuni inseriti nella Legge di Bilancio 2019.

Fondi per i Comuni, “regalo” dal Ministero

Quattrocento milioni di euro per i Comuni fino a 20mila abitanti. Firmato la scorsa settimana il decreto del Ministero dell’Interno per attivare il comma 107 della Legge di Bilancio 2019, la palla passa alle migliaia di sindaci destinatari: che fare di quei soldi? L’indicazione da Roma è chiara: vanno usati per interventi e opere di manutenzione di scuole, strade ed edifici pubblici, non previste già nel 2019 e non finanziate da altri enti. Opere che dovranno essere messe in cantiere prima del 15 maggio.

LEGGI ANCHE: Legge di Bilancio 2019, in arrivo fondi per i Comuni fino a 20.000 abitanti

A Tradate interventi sulle strade

La decisione a Tradate sembra essere già stata presa. I 100mila euro in arrivo saranno usati, come già il milione di euro e più in ingresso dall’operazione Fornace, per le strade e la creazione di nuovi passaggi pedonali rialzati. A confermarlo un comunicato a firma del segretario della sezione cittadina della Lega Fabio Marchiori: “L’indirizzo è quello di investire nella messa in sicurezza di strade e passaggi pedonali – spiega – Tutta la squadra che amministra la città è al lavoro per definire, assieme ai tecnici del comune, quali siano gli interventi da fare a beneficio della cittadinanza con i fondi assegnati con lo scopo di rendere sempre di più Tradate una città sicura”.

Attenzione agli enti locali

Sempre dal Carroccio il ringraziamento per l’iniziativa del Ministero dell’Interno guidato dal leader della Lega Matteo Salvini: “Nel corso degli anni la Lega ha sempre dimostrato una particolare attenzione agli enti locali e in particolar modo ai comuni che nella realtà quotidiana è l’ente più vicino al cittadino”, prosegue Marchiori.  “Questa manovra va a ridare il naturale e indispensabile ruolo dei comuni nell’eseguire l’ordinaria manutenzione. In completa controtendenza con i governi precedenti che non hanno mai perso l’occasione di andare o a svuotare le casse dei comuni o a ridurre gli investimenti – conclude – La sensibilità che spinge chi è al governo a investire veramente sugli enti locali è il risultato di una classe politica composta principalmente da persone che hanno alle spalle una forte esperienza amministrativa e ce sanno, nella realtà di tutti i giorni, cosa voglia dire fare il sindaco e quali siano le difficoltà anche economiche che un comune deve affrontare”.

LEGGI ANCHE: Grimoldi (Lega): da manovra 77 milioni di euro in più per Lombardia

 

Continua la lettura di Fondi per i Comuni, a Tradate 100mila euro: “Andranno sulle strade” su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/politica/fondi-per-i-comuni-a-tradate-100mila-euro-andranno-sulle-strade/feed/ 0
Alberi abbattuti in via Roma a Saronno, “delitto biologico” https://settegiorni.it/attualita/alberi-abbattuti-in-via-roma-a-saronno-delitto-biologico/ https://settegiorni.it/attualita/alberi-abbattuti-in-via-roma-a-saronno-delitto-biologico/#respond Sat, 19 Jan 2019 14:40:25 +0000 https://settegiorni.it/?p=63315 Dura presa di posizione del circolo di Legambiente Ambiente Saronno Onlus contro gli alberi abbattuti per la riqualificazione di via Roma. Alberi abbattuti, in campo anche i bambini Alberi grandi, rigogliosi, con i bambini sorridenti a giocarci intorno. Nemmeno i disegni fatti dai piccoli saronnesi e attaccati sugli alberi sono riusciti a far cambiare idea […]

Continua la lettura di Alberi abbattuti in via Roma a Saronno, “delitto biologico” su Settegiorni.

]]>
Dura presa di posizione del circolo di Legambiente Ambiente Saronno Onlus contro gli alberi abbattuti per la riqualificazione di via Roma.

Alberi abbattuti, in campo anche i bambini

Alberi grandi, rigogliosi, con i bambini sorridenti a giocarci intorno. Nemmeno i disegni fatti dai piccoli saronnesi e attaccati sugli alberi sono riusciti a far cambiare idea al Comune che non ha fermato le motoseghe chiamate ad abbattere gli alberi di via Roma. Scopo del taglio, rifare i marciapiedi. Per poter riasfaltare i passaggi sulla via Roma dedicati ai pedoni è infatti necessario tagliare le radici degli alberi che sarebbero così stati pericolanti. Quindi, addio alberi.

alberi abbattuti saronno via roma alberi abbattuti saronno via roma alberi abbattuti saronno via roma alberi abbattuti saronno via roma

“Delitto biologico e culturale”

Dopo i primi alberi abbattuti, lunedì, sono subito scesi in campo gli ambientalisti di Ambiente Saronno Onlus, il circolo cittadino di Legambiente. “Ci è stato confermato che la ragione per l’abbattimento delle 9 piante presenti su Via Roma non è la malattia delle stesse, né la loro attuale instabilità. Le piante allo stato attuale sono rigogliose, sicure e sane – spiegano dal circolo – Si presenta tuttavia la necessità di rifare il marciapiede. L’attuale progetto prevede di tagliare le radici di alcune piante (9 per il momento) per rifare il marciapiede; questa operazione renderebbe la pianta instabile, e quindi da abbattere”.

Non si è voluto salvare gli alberi

Il gruppo ha quindi chiesto, e ottenuto, un incontro col Comune. “Abbiamo pertanto appurato che la progettazione del nuovo marciapiede non è stata fatta nell’ottica di salvare le piante esistenti, tenendo conto della specificità di ciascuna pianta (alcune hanno radici superficiali, altre più profonde) – continuano – Abbiamo inoltre constatato che tra le diverse soluzioni tecniche prospettate dal tecnico di Legambiente durante l’incontro avvenuto nello scorso mese di aprile, al fine di conservare più piante possibili, solo una è stata presa in parziale considerazione, senza quindi nessun reale giovamento”.

“Si fermino i tagli”

“Abbattere alberi così belli e vecchi è un delitto biologico e culturale. – attaccano da Saronno Ambiente –  Sono essenze non soltanto resistenti alle malattie ma hanno anche notevoli proprietà antismog, sono di difficile caduta, fonoassorbenti, termoregolatrici e… belle. Da 60 anni sono quindi una presenza speciale per la città, a maggior ragione in un contesto di traffico sempre congestionato quale è Via Roma. Durante l’incontro odierno siamo venuti a conoscenza che il progetto di rifacimento dei marciapiedi è stato per il momento sospeso per qualche giorno, per permettere alcuni valutazioni operative sulla pista ciclabile che costeggia il filare. Vista la necessità di rivedere il progetto complessivo, chiediamo l’immediata sospensione del taglio delle essenze destinate all’abbattimento“.

Rivedere il progetto

Il gruppo ambientalista non si ferma a chiedere lo stop ai tagli. “Chiediamo  di rivedere profondamente il progetto anche per escludere il taglio delle 11 ulteriori piante che a detta dei tecnici rimangono a rischio abbattimento. Prevedere infatti il taglio di un terzo delle essenze (20 piante su 60) comprometterebbe l’estetica del viale stesso e quindi metterebbe a rischio la conservazione di tutte le attuali essenze. Sono quindi possibili soluzioni ad hoc per la tutela sia delle piante che dei pedoni, perché non prenderle in considerazione? Sottoponiamo ancora all’attenzione dei cittadini che lo stanziamento approvato riguarda il rifacimento dei soli marciapiedi e delle opere urbanistiche collegate. Benché previsto nel progetto, non ci risulta che sia stato ancora stanziato un solo euro per la  ripiantumazione delle essenze da poco tagliate e di quelle mancanti da tempo, ovviamente con piante di adeguate dimensioni! Saremmo ben felici di venire smentiti”.

LEGGI ANCHE: 72enne di Saronno trovato senza vita in casa: non dava notizie da due giorni

Continua la lettura di Alberi abbattuti in via Roma a Saronno, “delitto biologico” su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/alberi-abbattuti-in-via-roma-a-saronno-delitto-biologico/feed/ 0
Attenti a questi volantini… non portate i vestiti! https://settegiorni.it/cronaca/attenti-a-questi-volantini-non-portate-i-vestiti/ https://settegiorni.it/cronaca/attenti-a-questi-volantini-non-portate-i-vestiti/#respond Sat, 19 Jan 2019 14:36:42 +0000 https://settegiorni.it/?p=63316 Volantini, la Polizia locale di San Giorgio avvisa la cittadinanza. Volantini truffa “Stanno ricomparendo sul territorio volantini come quelli delle foto. Contrariamente a quello che inizialmente si potrebbe pensare non si tratta di associazioni o enti benefici. Infatti le associazioni come minimo indicano i loro riferimenti. Normalmente sono persone con attività di rivendita al pubblico. […]

Continua la lettura di Attenti a questi volantini… non portate i vestiti! su Settegiorni.

]]>
Volantini, la Polizia locale di San Giorgio avvisa la cittadinanza.

Volantini truffa

“Stanno ricomparendo sul territorio volantini come quelli delle foto. Contrariamente a quello che inizialmente si potrebbe pensare non si tratta di associazioni o enti benefici. Infatti le associazioni come minimo indicano i loro riferimenti. Normalmente sono persone con attività di rivendita al pubblico. In tal modo a prezzo 0 spesso entrano in possesso di capi in buono stato che potreste poi ritrovare nei mercatini. L’ invito è quello di non esporre nulla in strada e di consegnare i vostri capi e oggetti usati agli Enti riconosciuti. Si ringrazia per la collaborazione”.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Attenti a questi volantini… non portate i vestiti! su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/attenti-a-questi-volantini-non-portate-i-vestiti/feed/ 0
Un esposto blocca il falò https://settegiorni.it/cronaca/esposto-blocca-falo/ https://settegiorni.it/cronaca/esposto-blocca-falo/#respond Sat, 19 Jan 2019 13:42:44 +0000 https://settegiorni.it/?p=63313 La tradizione del falò di Sant’Antonio è trascorsa con l’amaro in bocca per i gruppi Pro Loco di Busto Garolfo e Casorezzo e per il comitato No Discarica. Niente falò: ecco perché L’evento, che prevedeva l’accensione della catasta di legno per dare vita al falò, è stato infatti bloccato a seguito di un esposto da […]

Continua la lettura di Un esposto blocca il falò su Settegiorni.

]]>
La tradizione del falò di Sant’Antonio è trascorsa con l’amaro in bocca per i gruppi Pro Loco di Busto Garolfo e Casorezzo e per il comitato No Discarica.

Niente falò: ecco perché

L’evento, che prevedeva l’accensione della catasta di legno per dare vita al falò, è stato infatti bloccato a seguito di un esposto da parte di ignoti.
Nella giornata di giovedì 17 gennaio gli agenti del comando di Polizia Locale di Busto Garolfo, come atto dovuto, sono dovuti intervenire nell’area del presidio anti discarica per impedire l’accensione del falò, perché in Comune erano giunte segnalazioni sulla presenza all’interno della legna accatastata di materiali non idonei.
Non solo l’evento della Pro Loco è stato annullato: giovedì nemmeno in tutto il paese e all’oratorio è stato possibile accendere il fuoco.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Un esposto blocca il falò su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/esposto-blocca-falo/feed/ 0
A fuoco un magazzino, indagini in corso https://settegiorni.it/cronaca/a-fuoco-un-magazzino-indagini-in-corso/ https://settegiorni.it/cronaca/a-fuoco-un-magazzino-indagini-in-corso/#respond Sat, 19 Jan 2019 13:36:55 +0000 https://settegiorni.it/?p=63310 A fuoco un magazzino di via Santa Maria a Mozzate, frazione Santa Maria. In corso le indagini. Magazzino a fuoco, udite quattro esplosioni Sabato 19 gennaio i residenti hanno chiamato i Vigili del fuoco dopo avere udito quattro distinte esplosioni. Sul posto un mezzo da Saronno e due da Appiano, oltre a Carabinieri, Polizia locale […]

Continua la lettura di A fuoco un magazzino, indagini in corso su Settegiorni.

]]>
A fuoco un magazzino di via Santa Maria a Mozzate, frazione Santa Maria. In corso le indagini.

Magazzino a fuoco, udite quattro esplosioni

Sabato 19 gennaio i residenti hanno chiamato i Vigili del fuoco dopo avere udito quattro distinte esplosioni. Sul posto un mezzo da Saronno e due da Appiano, oltre a Carabinieri, Polizia locale e Protezione civile di Mozzate. Indagini in corso per capire l’origine del rogo.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di A fuoco un magazzino, indagini in corso su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/a-fuoco-un-magazzino-indagini-in-corso/feed/ 0
Stefania Crotti trovata morta: è omicidio https://settegiorni.it/cronaca/stefania-crotti-trovata-morta-e-omicidio/ https://settegiorni.it/cronaca/stefania-crotti-trovata-morta-e-omicidio/#respond Sat, 19 Jan 2019 11:54:26 +0000 https://settegiorni.it/?p=63306 Si è conclusa nel più tragico dei modi la scomparsa di Stefania Crotti. La quarantatreenne era sparita giovedì pomeriggio. La donna è stata trovata carbonizzata nel Bresciano. Omicidio di Erbusco: il corpo è di Stefania Crotti Come riporta bresciasettegiorni.it, sono bastate poche ore per venire a capo dell’omicidio avvenuto ieri pomeriggio in Franciacorta, a Erbusco. […]

Continua la lettura di Stefania Crotti trovata morta: è omicidio su Settegiorni.

]]>
Si è conclusa nel più tragico dei modi la scomparsa di Stefania Crotti. La quarantatreenne era sparita giovedì pomeriggio. La donna è stata trovata carbonizzata nel Bresciano.

Omicidio di Erbusco: il corpo è di Stefania Crotti

Come riporta bresciasettegiorni.it, sono bastate poche ore per venire a capo dell’omicidio avvenuto ieri pomeriggio in Franciacorta, a Erbusco. Il corpo rinvenuto carbonizzato al confine con Adro in via Lovera è quello di Stefania Crotti, 43enne della bergamasca scomparsa nel pomeriggio di giovedì. La donna, di Gorlago, era uscita dal lavoro a Cenate Sotto, intorno alle 15.30, e da quel momento non si erano avute più avuto sue notizie. Poi, questa mattina, la tragica scoperta.

Le indagini

Le indagini dei carabinieri si erano da subito concentrate sulle donne scomparse nei dintorni e tra queste risultava esserci anche Stefania. Ieri sera erano stati interrotti i rilevamenti sul posto, ripresi stamattina, ma le operazioni sono andate avanti per tutta la notte. Nonostante il corpo completamente carbonizzato sono infatti bastate poche ore per l’identificazione.

Le motivazioni e i colpevoli

Ancora non si conoscono le motivazioni alla base dell’omicidio. Le Forze dell’ordine stanno già seguendo piste ben determinate sul colpevole o sui presunti tali. Gli inquirenti stanno ascoltando il marito in caserma a Trescore.

Continua la lettura di Stefania Crotti trovata morta: è omicidio su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/stefania-crotti-trovata-morta-e-omicidio/feed/ 0
Inaugurata la nuova farmacia all’Iper di Solbiate Olona https://settegiorni.it/cronaca/inaugurata-la-nuova-farmacia-alliper-di-solbiate-olona/ https://settegiorni.it/cronaca/inaugurata-la-nuova-farmacia-alliper-di-solbiate-olona/#respond Sat, 19 Jan 2019 11:05:37 +0000 https://settegiorni.it/?p=63300 Inaugurata la nuova farmacia all’Iper di Solbiate Olona Farmacia, Iper Farmacia comunale La farmacia comunale di Solbiate Olona, fortemente voluta dall’amministrazione Melis a coronamento dei dieci anni di mandato, e realizzata grazie alla sinergia con Saronno Servizi, che ne gestirà l’attività, è pronta. Aprirà nei prossimi giorni, dopo le ultime rifiniture. Servirà un bacino ben […]

Continua la lettura di Inaugurata la nuova farmacia all’Iper di Solbiate Olona su Settegiorni.

]]>
Inaugurata la nuova farmacia all’Iper di Solbiate Olona

Farmacia, Iper

Farmacia comunale

La farmacia comunale di Solbiate Olona, fortemente voluta dall’amministrazione Melis a coronamento dei dieci anni di mandato, e realizzata grazie alla sinergia con Saronno Servizi, che ne gestirà l’attività, è pronta. Aprirà nei prossimi giorni, dopo le ultime rifiniture. Servirà un bacino ben più ampio di quello solbiatese, per la sua collocazione all’interno del centro commerciale Le Betulle e porterà nelle casse comunali almeno 200mila euro all’anno, destinati a crescere nel tempo.

Un modello per il territorio

Il presidente della Regione Attilio Fontana ha indicato come modello la collaborazione che ha portato a realizzare la nuova farmacia: “E’ l’esempio di come pubblico e privato insieme possano fare le cose bene e creare servizi ai cittadini”. Il presidente della Provincia Emanuele Antonelli ha ribadito l’importante della sinergia tra ente locale e società di gestione sottolineando il fatto che “porterà anche introiti preziosi oggi per un Comune, che non fa male”.

“Facciamo le cose”

Il presidente di Saronno Servizi Alberto Canciani ha rinnovato il forte legame operativo con il Comune di Solbiate Olona: “Il sindaco Melis è venuto da noi è ha detto ‘Facciamo le cose’. E così ci siamo messi a lavorare, ottenendo risultati attraverso una gestione pratica, concreta e parsimoniosa. E’ successo prima con il rilancio della piscina e ora arrivando all’apertura della farmacia”.

 

per le altre notizie torna alla home page: https://settegiorni.it

 

Continua la lettura di Inaugurata la nuova farmacia all’Iper di Solbiate Olona su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/inaugurata-la-nuova-farmacia-alliper-di-solbiate-olona/feed/ 0
Inaugurata la nuova casa delle associazioni di Arese https://settegiorni.it/attualita/inaugurata-la-nuova-casa-delle-associazioni/ https://settegiorni.it/attualita/inaugurata-la-nuova-casa-delle-associazioni/#respond Sat, 19 Jan 2019 10:53:37 +0000 https://settegiorni.it/?p=63298 Inaugurata questa mattina, sabato 19 gennaio, al Centro Giada la nuova casa delle associazioni di Arese. Presenti il sindaco Michela Palestra, la Giunta e le autorità civili e militari. La casa delle associazioni è realtà Sorto sulle ceneri della vecchia sede della biblioteca di viale dei Platani (per cui l’Amministrazione aveva scelto di non procedere […]

Continua la lettura di Inaugurata la nuova casa delle associazioni di Arese su Settegiorni.

]]>
Inaugurata questa mattina, sabato 19 gennaio, al Centro Giada la nuova casa delle associazioni di Arese. Presenti il sindaco Michela Palestra, la Giunta e le autorità civili e militari.

La casa delle associazioni è realtà

Sorto sulle ceneri della vecchia sede della biblioteca di viale dei Platani (per cui l’Amministrazione aveva scelto di non procedere alla ristrutturazione, a causa dei numerosi e onerosi interventi necessari per adeguarla alle nuove esigenze e alle attuali norme edilizie), il nuovo edificio è costruito con criteri moderni e tecnologie avanzate, energeticamente efficiente e con spazi ampi e accessibili a tutti.

Le dichiarazioni del sindaco

“La gestione, a seguito di procedura pubblica, è stata affidata a UNI TER, una presenza solida del nostro territorio, che ringrazio fin d’ora per aver accettato questa grande sfida con coraggio. Auguro a tutti di poter vivere pienamente questo nuovo polo che metterà in rete tutte le associazioni aresine. Ringrazio tutti coloro che sono intervenuti e chi ci ha aiutato ad arrivare fino qui”, ha dichiarato il sindaco Palestra.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

Continua la lettura di Inaugurata la nuova casa delle associazioni di Arese su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/inaugurata-la-nuova-casa-delle-associazioni/feed/ 0
Arrestato il ladro di cacciaviti e pinze https://settegiorni.it/cronaca/arrestato-il-ladro-di-cacciaviti-e-pinze/ https://settegiorni.it/cronaca/arrestato-il-ladro-di-cacciaviti-e-pinze/#respond Sat, 19 Jan 2019 10:06:52 +0000 https://settegiorni.it/?p=63296 Un 50enne nato ad Abbiategrasso, residente a Morimondo, stava rubando pinze, cacciaviti e una saldatrice per oltre 300 euro al Bricoself di Vigevano. E’ stato arrestato per furto aggravato. Ruba cacciaviti e pinze, i fatti Nella serata del 17 gennaio, i carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Vigevano hanno tratto in arresto per il […]

Continua la lettura di Arrestato il ladro di cacciaviti e pinze su Settegiorni.

]]>
Un 50enne nato ad Abbiategrasso, residente a Morimondo, stava rubando pinze, cacciaviti e una saldatrice per oltre 300 euro al Bricoself di Vigevano. E’ stato arrestato per furto aggravato.

Ruba cacciaviti e pinze, i fatti

Nella serata del 17 gennaio, i carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Vigevano hanno tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato D.P., cinquantenne nato ad Abbiategrasso e residente a Morimondo, coniugato, operaio, gravato da precedenti di polizia.

Al Bricoself di Vigevano l’uomo è stato sorpreso e bloccato da un addetto alla sicurezza, prontamente supportato dai militari intervenuti che stavano transitando nelle vicinanze durante un normale servizio di pattugliamento. Servendosi di una scala posizionata sulla recinzione metallica alta due metri dell’esercizio stesso, stava tentando di rubare parecchio materiale per un valore calcolato superiore a 300 euro. Alcune confezioni sono state ritrovate irrimediabilmente danneggiate, così come alcuni oggetti. La merce è stata recuperata e restituita.

Pena sospesa

L’uomo è stato sottoposto oggi al rito direttissimo, che ne ha convalidato l’arresto. Lo stesso ha patteggiato la pena a 10 mesi, poi sospesa.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Arrestato il ladro di cacciaviti e pinze su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/arrestato-il-ladro-di-cacciaviti-e-pinze/feed/ 0
Esce dal lavoro e scompare, si cerca Stefania Crotti https://settegiorni.it/cronaca/esce-dal-lavoro-e-scompare-si-cerca-stefania-crotti/ https://settegiorni.it/cronaca/esce-dal-lavoro-e-scompare-si-cerca-stefania-crotti/#respond Sat, 19 Jan 2019 09:53:19 +0000 https://settegiorni.it/?p=63293 Da venerdì pomeriggio si sono perse le tracce di Stefania Crotti, 43 anni, bergamasca. Si cerca Stefania Crotti Venerdì 18 gennaio, alle 15.30, è uscita dal lavoro a Cenate Sotto e da quel momento non si sono più avuto sue notizie. Sui social c’è massima condivisione per ritrovare la 43enne scomparsa e per cui è […]

Continua la lettura di Esce dal lavoro e scompare, si cerca Stefania Crotti su Settegiorni.

]]>
Da venerdì pomeriggio si sono perse le tracce di Stefania Crotti, 43 anni, bergamasca.

Si cerca Stefania Crotti

Venerdì 18 gennaio, alle 15.30, è uscita dal lavoro a Cenate Sotto e da quel momento non si sono più avuto sue notizie. Sui social c’è massima condivisione per ritrovare la 43enne scomparsa e per cui è già stata presentata una denuncia ai carabinieri.

Chiunque avesse notizie o segnalazioni può contattare le Forze dell’ordine.

Continua la lettura di Esce dal lavoro e scompare, si cerca Stefania Crotti su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/esce-dal-lavoro-e-scompare-si-cerca-stefania-crotti/feed/ 0
Spaccio nel Parco delle Groane: i pusher si sono spostati https://settegiorni.it/attualita/spaccio-nel-parco-delle-groane-i-pusher-si-sono-spostati/ Sat, 19 Jan 2019 09:40:01 +0000 https://settegiorni.it/?p=63290 Spaccio nel Parco delle Groane: i pusher si sono spostati. A Cesano Maderno continua la lotta allo spaccio di stupefacenti nel bosco a ridosso della stazione ferroviaria della Snia. Spaccio nel Parco delle Groane: i pusher si sono spostati Iniziato prima di Natale, al Villaggio Snia è finito l’intervento di taglio delle piante lungo i […]

Continua la lettura di Spaccio nel Parco delle Groane: i pusher si sono spostati su Settegiorni.

]]>
Spaccio nel Parco delle Groane: i pusher si sono spostati. A Cesano Maderno continua la lotta allo spaccio di stupefacenti nel bosco a ridosso della stazione ferroviaria della Snia.

Spaccio nel Parco delle Groane: i pusher si sono spostati

Iniziato prima di Natale, al Villaggio Snia è finito l’intervento di taglio delle piante lungo i binari della ferrovia, quelle che schermavano la piazza dello spaccio nel bosco del Parco delle Groane dall’altra parte della stazione Cesano – Groane. Tossici e spacciatori, rimasti senza protezione, si sono spostati di qualche metro, dove per incontrarsi non devono nemmeno più fare la fatica di scavalcare il muro anti-spaccio alzato negli anni lungo la massicciata della ferrovia. E lì, nascosti ancora dalla vegetazione, hanno addirittura allestito un “ufficio”, con sedie e tavoli rubati nella vicina area abbandonata della ex Snia.

Aperto un nuovo sentiero per l’accesso al bosco

Se lo sono trovati davanti gli uomini della Polizia locale in uno dei loro ultimi sopralluoghi. Nemmeno la chiusura del cancello che si affaccia su via Julia e porta al parcheggio della stazione, conseguenza della recente soppressione dello scalo da parte di Trenord, ha fermato tossici e pusher, che continuano a raggiungere il bosco da un sentiero aperto per l’occasione: parte dal cancello e scende ai binari. “La lotta allo spaccio è dura, vero, ma noi continuiamo a fare la nostra parte, come da impegni presi in Prefettura”, commenta l’assessore alla Sicurezza, alla Polizia locale e al Parco Groane, Salvatore Ferro.

“Trenord faccia chiarezza sulla stazione della Snia”

«Adesso – aggiunge l’assessore – anche Regione Lombardia faccia la sua. E Trenord chiarisca che intenzioni ha: al tavolo del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura di Monza, lo scorso 17 dicembre, ricordo bene che chi la rappresentava si è impegnato a rivedere la decisione di chiudere la stazione ferroviaria Cesano – Groane, e mi stupisce che la società si sia rimangiata tutto nel giro di pochi giorni. Una posizione che non possiamo che contestare. Per noi la riapertura della stazione è fondamentale: la chiusura ha solo spostato il problema dello spaccio a monte e a valle, con tossicodipendenti che scendono a Cesano e Ceriano centro, come da noi ampiamente previsto, e poi raggiungono il bosco camminando pericolosamente lungo i binari».

Un aiuto all’attività delle Forze dell’ordine

Proprio ad agevolare l’attività delle Forze dell’ordine mira l’intervento di pulizia della vegetazione per una fascia di sei metri parallela alla sede ferroviaria, di sostituzione di parte delle robinie con alberi meno fitti, e di formazione di piste che consentano anche a mezzi a quattro ruote motrici di raggiungere il centro della piazza dello spaccio.

Continua la lettura di Spaccio nel Parco delle Groane: i pusher si sono spostati su Settegiorni.

]]>
Ventinove giovani a Panama per la Giornata Mondiale della Gioventù https://settegiorni.it/attualita/ventinove-giovani-a-panama-per-la-giornata-mondiale-della-gioventu/ https://settegiorni.it/attualita/ventinove-giovani-a-panama-per-la-giornata-mondiale-della-gioventu/#respond Sat, 19 Jan 2019 08:24:31 +0000 https://settegiorni.it/?p=63286 I giovani delle parrocchie di Canegrate e San Giorgio su Legnano hanno risposto all’invito di papa Francesco: 29 giovani dell’oratorio parteciperanno alla Gmg di Panama. Pellegrinaggio mondiale a Panama La partecipazione delle parrocchie nasce anche sull’onda della precedente Gmg di Cracovia dove le due parrocchie parteciparono insieme con oltre 100 giovani. Alcuni giovani infatti sono […]

Continua la lettura di Ventinove giovani a Panama per la Giornata Mondiale della Gioventù su Settegiorni.

]]>
I giovani delle parrocchie di Canegrate e San Giorgio su Legnano hanno risposto all’invito di papa Francesco: 29 giovani dell’oratorio parteciperanno alla Gmg di Panama.

Pellegrinaggio mondiale a Panama

La partecipazione delle parrocchie nasce anche sull’onda della precedente Gmg di Cracovia dove le due parrocchie parteciparono insieme con oltre 100 giovani.
Alcuni giovani infatti sono stati motivati dall’esperienza positiva di Cracovia 2016, altri per la testimonianza ricevuta dagli amici più grandi e altri ancora invece partono verso Panama alla ricerca di quelle risposte che solo l’esperienza di Fede li porterà.
Il 19 gennaio sono partiti per questo pellegrinaggio mondiale che li porterà nella terra dei due oceani a incontrare un popolo pieno di fede e vivacità.
Passeranno i primi giorni nell’isola di Taboga accolti dalle famiglie che ancora prima di vederli hanno mostrato la loro ospitalità e la loro fede tramite scambi reciproci di video e foto sui momenti di preparazione alla Gmg e sulla vita della parrocchia. Successivamente entreranno nel vivo della Giornata Mondiale della Gioventù raggiungendo la Città di Panama per vivere in pieno l’evento.

Disponibili alla parola di Dio

Come ha loro detto l’arcivescovo di Milano Mario Delpini, giovedì 10 gennaio, i giovani partono per rendersi disponibili alla Parola di Dio, partono in pochi ma per rappresentare tutti e vanno lontano per essere capaci di farsi vicini nell’accoglienza all’altro.
“Partono portando nella preghiera anche i giovani che non riusciranno a partecipare ma che da casa li seguiranno, vivendo anche insieme la diretta TV della Veglia con il Papa nella notte tra sabato 26 e domenica 27 gennaio al cinema di Canegrate – spiega Christian Fornara, educatore -.  Partono avendo nel cuore il desiderio di offrire alla Virgen de la Antigua il ricordo di Federica e della sua gioia, la preghiera di pace e speranza per i suoi cari e i suoi amici. Partono portando le preghiere della comunità da affidare alla Virgen de la Antigua, carichi di domande e per approfondire la loro Fede e il loro amore verso il prossimo”.

Continua la lettura di Ventinove giovani a Panama per la Giornata Mondiale della Gioventù su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/ventinove-giovani-a-panama-per-la-giornata-mondiale-della-gioventu/feed/ 0
Rimborsopoli, Cecchetti: “Stupito, farò ricorso” https://settegiorni.it/cronaca/rimborsopoli-cecchetti-stupito-faro-ricorso/ https://settegiorni.it/cronaca/rimborsopoli-cecchetti-stupito-faro-ricorso/#respond Sat, 19 Jan 2019 08:08:59 +0000 https://settegiorni.it/?p=63284 L’onorevole rhodense Fabrizio Cecchetti (Lega), condannato in primo grado per i “rimborsi pazzi” in Regione Lombardia, annuncia ricorso. Cecchetti: “Mai spese strane” “Questa sentenza mi stupisce e mi lascia amareggiato. Non ho mai fatto nessuna spesa strana o personale, ho sempre rispettato la legge regionale e le delibere dell’ufficio di Presidenza. Sulle mie spese la […]

Continua la lettura di Rimborsopoli, Cecchetti: “Stupito, farò ricorso” su Settegiorni.

]]>
L’onorevole rhodense Fabrizio Cecchetti (Lega), condannato in primo grado per i “rimborsi pazzi” in Regione Lombardia, annuncia ricorso.

Cecchetti: “Mai spese strane”

“Questa sentenza mi stupisce e mi lascia amareggiato. Non ho mai fatto nessuna spesa strana o personale, ho sempre rispettato la legge regionale e le delibere dell’ufficio di Presidenza. Sulle mie spese la Corte dei Conti si era già pronunciata escludendo ogni mia responsabilità. Anzi, i giudici contabili mi avevamo riconosciuto “un encomiabile comportamento istituzionale”, affermando anche che le mie spese “non erano attinenti ad interessi di carattere prettamente privato e personale” Quindi dove starebbe l’illecito? Leggerò bene le motivazioni e farò ricorso”.
Così l’onorevole Fabrizio Cecchetti, già Vicepresidente del Consiglio regionale Lombardia, sulla sentenza di condanna per la vicenda dei rimborsi regionali.

“Ricorrerò in appello”

Cecchetti ha annunciato che ricorrerà in appello. “Confido che alla fine sarà fatta chiarezza e sono certo che emergerà definitivamente la mia totale estraneità ai fatti contestati”.
Sulla questione dei rimborsi molti Tribunali si sono già espressi con l’archiviazione o l’assoluzione, come in Piemonte, Marche, Valle d’Aosta ed Emilia Romagna. In un caso emiliano il Tribunale ha addirittura assolto l’imputato che aveva presentato a rimborso scontrini per ”sex toy”. Mi chiedo il perché di queste differenze. Ribadisco – ha concluso Cecchetti – che io ho compiuto spese ritenute legittime, come già è stato riconosciuto dalla Corte dei Conti che infatti non mi ha condannato”.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Rimborsopoli, Cecchetti: “Stupito, farò ricorso” su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/rimborsopoli-cecchetti-stupito-faro-ricorso/feed/ 0
Rimborsopoli in Lombardia, arriva la sentenza di primo grado: 52 condannati https://settegiorni.it/altro/spese-pazze-in-regione/ https://settegiorni.it/altro/spese-pazze-in-regione/#respond Sat, 19 Jan 2019 08:00:43 +0000 https://settegiorni.it/?p=63280 Rimborsopoli: è stata emessa venerdì 18 gennaio la sentenza di primo grado per il processo sulle cosiddette spese pazze in Regione  Lombardia che aveva ben 57 imputati. Rimborsopoli: la sentenza Il Tribunale di Milano ha condannato in primo grado 52 dei 57 ex assessori ed ex consiglieri regionali  accusati di peculato. Fra i condannati anche volti […]

Continua la lettura di Rimborsopoli in Lombardia, arriva la sentenza di primo grado: 52 condannati su Settegiorni.

]]>
Rimborsopoli: è stata emessa venerdì 18 gennaio la sentenza di primo grado per il processo sulle cosiddette spese pazze in Regione  Lombardia che aveva ben 57 imputati.

Rimborsopoli: la sentenza

Il Tribunale di Milano ha condannato in primo grado 52 dei 57 ex assessori ed ex consiglieri regionali  accusati di peculato. Fra i condannati anche volti molto noti della politica come Renzo Bossi, per lui il giudice ha disposto una pena di  2 anni e 6 mesi, e Nicole Minetti, 1 anno e 8 mesi, stessa condanna inflitta a Massimiliano Romeo, ex assessore a Monza e attuale capogruppo della Lega in Senato (la pena è sospesa ed è stata decisa la non menzione).

Le pene sono andate da un anno e 5 mesi fino a 4 anni e 8 mesi

Pena da un anno e cinque mesi fino a 4 anni e 8 mesi. Tra i condannati anche Sante Zuffada (Forza Italia), ex sindaco di Magenta, Fabrizio Cecchetti (Lega), rhodense attualmente onorevole, e Alessandro Colucci (Noi con l’Italia), ex assessore a Magenta. Assolti o prescritti 5 ex consiglieri, tra loro anche Massimo Ponzoni. Poi Romano Colozzi, Daniel Luca Ferrazzi, Carlo Maccari. Per Davide Boni la prescrizione dall’accusa di truffa.

Rimborsopoli

Lo scandalo delle spese pazze in Regione era scoppiato nel 2012; secondo i pm gli ex assessori e gli  ex consiglieri regionali avrebbero speso illecitamente 3 milioni di euro, facendoli figurare come spese di rappresentanza e chiedendo, e ottenendo, il relativo rimborso spese. Nelle spese contestate ad alcuni imputati c’erano anche Gratta e vinci e fuochi d’artificio.

Rifiutata l’istanza di rinvio

Uno degli avvocati della difesa aveva chiesto al giudice Gaetano la Rocca l’istanza di rinvio per via di una norma in via di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale che avrebbe consentito di derubricare il reato passando dal peculato a quello di indebita percezione di erogazioni o fondi pubblici, meno grave.

La richiesta non è stata valutata proprio perché la legge ancora non è valida.

Continua la lettura di Rimborsopoli in Lombardia, arriva la sentenza di primo grado: 52 condannati su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/altro/spese-pazze-in-regione/feed/ 0
“Siamo fatti di-versi”, la storia di Guido e della piccola Anna https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/siamo-fatti-di-versi-la-storia-di-guido-e-della-piccola-anna/ https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/siamo-fatti-di-versi-la-storia-di-guido-e-della-piccola-anna/#respond Sat, 19 Jan 2019 08:00:39 +0000 https://settegiorni.it/?p=63222 “Siamo fatti di-versi, perché siamo poesia”: questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena a Castano Primo venerdì 25 gennaio 2019 alle 21 nel salone dell’oratorio Paolo VI. “Siamo fatti di-versi”: lo spettacolo a Castano Uno spettacolo di parole, musica, immagini e poesia messo in scena da Guido Marangoni con l’accompagnamento di Nicola De […]

Continua la lettura di “Siamo fatti di-versi”, la storia di Guido e della piccola Anna su Settegiorni.

]]>
“Siamo fatti di-versi, perché siamo poesia”: questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena a Castano Primo venerdì 25 gennaio 2019 alle 21 nel salone dell’oratorio Paolo VI.

“Siamo fatti di-versi”: lo spettacolo a Castano

Uno spettacolo di parole, musica, immagini e poesia messo in scena da Guido Marangoni con l’accompagnamento di Nicola De Agostini al pianoforte. La messa in scena è ispirata alla vicenda biografica di Guido Marangoni, padre di Anna, una bellissima bambina con trisomia 21. Una famiglia che ha deciso di raccontare la loro storia da un punto di vista diverso, non scientifico, ma mettendo al primo posto le Persone e le loro storie. Un racconto importante, ma preso con leggerezza e senza prendersi troppo sul serio, narrando quello che Anna, a suo modo, dice ai suoi genitori e al mondo: “Io sono Anna, non sono la mia sindrome di Down!”. Lo spettacolo permetterà allo spettatore di avvicinarsi alle relazioni educativa senza pregiudizi e stereotipi.

Castano, spettacolo "Siamo fatti di-versi"

Chi è Guido Marangoni

Ingegnere, scrittore (lo spettacolo porta in scena quanto raccontato nel libro best seller “Anna che sorride alla pioggia”) e attore, ha visto la sua vita cambiare dopo l’arrivo di Anna, una bimba speciale, con un cromosoma in più. Guido, con il concreto contributo della sua famiglia ha cominciato a promuovere iniziative per sensibilizzare sul mondo della “disabilità”.

Le attività per i bambini

Durante lo spettacolo di venerdì 25 gennaio 2019 delle ore 21, i bambini dai 3 agli 11 anni potranno partecipare, nella saletta vicina al salone predisposto per lo spettacolo, alle attività organizzate dai volontati della Croce Rossa Italiana di Busto Arsizio. L’entrata è libera, ma si richiede di iscrivere i bambini alle attività, confermando la presenza all’indirizzo veralio@libero.it.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE.

Continua la lettura di “Siamo fatti di-versi”, la storia di Guido e della piccola Anna su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/siamo-fatti-di-versi-la-storia-di-guido-e-della-piccola-anna/feed/ 0
Persona incastrata tra le lamiere dopo un grave incidente https://settegiorni.it/cronaca/persona-incastrata-tra-le-lamiere-dopo-un-grave-incidente/ https://settegiorni.it/cronaca/persona-incastrata-tra-le-lamiere-dopo-un-grave-incidente/#respond Sat, 19 Jan 2019 07:17:09 +0000 https://settegiorni.it/?p=63276 Un grave incidente ha coinvolto anche due bambini nella serata di venerdì 18 gennaio sulla strada che collega Santo Stefano Ticino ad Ossona. Poco dopo le 19, lungo la Sp 128, due auto si sono scontrate per cause in corso di accertamento.  Una persona è rimasta incastrata tra le lamiere. I soccorsi Un brutto impatto che […]

Continua la lettura di Persona incastrata tra le lamiere dopo un grave incidente su Settegiorni.

]]>
Un grave incidente ha coinvolto anche due bambini nella serata di venerdì 18 gennaio sulla strada che collega Santo Stefano Ticino ad Ossona. Poco dopo le 19, lungo la Sp 128, due auto si sono scontrate per cause in corso di accertamento.  Una persona è rimasta incastrata tra le lamiere.

I soccorsi

Un brutto impatto che ha prazialmente distrutto le vetture e che ha costretto all’intervento i Vigili del fuoco, oltre a Carabinieri, automedica e ambulanze. Quattro i feriti, tra cui un uomo e uan donna di 40 anni, una bimba di 5 anni e un maschietto di 10.

Persona incastrata tra le lamiere

Un ferito, estratto dalle lamiere dai pompieri,  è stato condotto in condizioni preoccupanti all’ospedale di Legnano, gli altri tre in verde al Fornaroli di Magenta.

Continua la lettura di Persona incastrata tra le lamiere dopo un grave incidente su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/persona-incastrata-tra-le-lamiere-dopo-un-grave-incidente/feed/ 0
Magenta piange la vecchia gloria Milanesi, giocò anche con Rivera https://settegiorni.it/cronaca/magenta-piange-la-vecchia-gloria-milanesi/ https://settegiorni.it/cronaca/magenta-piange-la-vecchia-gloria-milanesi/#comments Sat, 19 Jan 2019 07:01:04 +0000 https://settegiorni.it/?p=63271 Magenta piange una delle sue “glorie” del calcio: Giorgio Milanesi. 77 anni, aveva segnato pagine importanti dello sport cittadino e non solo: giovanissimo, militò anche  in serie B, con il Brescia, nelle stagioni 1959/60 e 1960/61. Milanesi giocò in serie B In serie C giocò con il Novara nel 1963/64 e nel 1964/65, anno della vittoria […]

Continua la lettura di Magenta piange la vecchia gloria Milanesi, giocò anche con Rivera su Settegiorni.

]]>
Magenta piange una delle sue “glorie” del calcio: Giorgio Milanesi. 77 anni, aveva segnato pagine importanti dello sport cittadino e non solo: giovanissimo, militò anche  in serie B, con il Brescia, nelle stagioni 1959/60 e 1960/61.

Milanesi giocò in serie B

In serie C giocò con il Novara nel 1963/64 e nel 1964/65, anno della vittoria del campionato con il passaggio in serie B, dove, sempre con la maglia del Novara, si distinse in campo dal 1965 al 1968, per seguirne il destino in serie C, dal 1968 al 1970.

Fondò la scuola calcio locale

Milanesi ha giocato anche nella Nazionale cadetta, al fianco di Gianni Rivera. A Giorgio Milanesi, la Pro Loco Magenta ha dedicato la copertina del calendario 2014. A ricordarlo con affetto anche l’Asd Pontevecchio: fu uno  dei fondatori della Scuola Calcio Magenta 2008 (ora Asa Pontevecchio appunto). I funerali si terranno lunedì  21 gennaio alle 15 in Sacra famiglia.

Continua la lettura di Magenta piange la vecchia gloria Milanesi, giocò anche con Rivera su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/magenta-piange-la-vecchia-gloria-milanesi/feed/ 1
“Contenuto”, ma il falò di S.Antonio a Tradate si farà https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/contenuto-ma-il-falo-di-s-antonio-a-tradate-si-fara/ https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/contenuto-ma-il-falo-di-s-antonio-a-tradate-si-fara/#respond Fri, 18 Jan 2019 23:09:26 +0000 https://settegiorni.it/?p=63267 Ridotto, «simbolico» assicurano gli organizzatori, ma si farà. Confermato per domenica il tradizionale falò di Sant’Antonio in piazza mercato a Tradate. L’accensione alle 17, al calar del sole. Tradate tiene viva la tradizione col falò di S.Antonio Il falò di S.Antonio torna anche quest’anno (dopo cinque di pausa) a scaldare e illuminare piazza mercato. L’iniziativa da […]

Continua la lettura di “Contenuto”, ma il falò di S.Antonio a Tradate si farà su Settegiorni.

]]>
Ridotto, «simbolico» assicurano gli organizzatori, ma si farà. Confermato per domenica il tradizionale falò di Sant’Antonio in piazza mercato a Tradate. L’accensione alle 17, al calar del sole.

Tradate tiene viva la tradizione col falò di S.Antonio

Il falò di S.Antonio torna anche quest’anno (dopo cinque di pausa) a scaldare e illuminare piazza mercato. L’iniziativa da oltre 15 anni è tenuta viva dalla Pro loco col supporto dell’amministrazione comunale. La squadra di Broggi sta predisponendo la pira in piazza mercato che verrà data alle fiamme alle 17 di domenica dopo la benedizione del pane e dei mezzi agricoli. Il pomeriggio sarà arricchito dalle bancarelle e riscaldato dalle bevande calde offerte dagli organizzatori, con un copione già collaudato e proposto anche in occasione della Befana solidale. Si rinnova anche la tradizione dei biglietti con gli auguri dei tradatesi da consegnare al sacro fuoco.

Pira più contenuta

L’eccezionale siccità e i recenti roghi boschi  (uno ha devastato il Monte Martica a Varese) hanno convinto alcune amministrazioni, come la vicina Venegono Superiore, a rinunciare quest’anno all’iniziativa. Non è il caso di Varese, Locate e Tradate. «Vogliamo mantenere la tradizione – ha spiegato il vicesindaco Claudio Ceriani – E’ anche un’occasione, insieme alla mostra Zootecnica e al mercato di prodotti locali di ogni seconda domenica del mese in via Santo Stefano per sostenere e valorizzare il mondo agricolo e chi ancora oggi lavora la terra». Viste le condizioni atmosferiche la Pro loco assicura: “La catasta sarà più contenuta, senza rinunciare alla tradizione, al momento di festa e di aggregazione cittadina”.

Continua la lettura di “Contenuto”, ma il falò di S.Antonio a Tradate si farà su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/contenuto-ma-il-falo-di-s-antonio-a-tradate-si-fara/feed/ 0
Investita a Rho: 34enne gravissima https://settegiorni.it/cronaca/investita-a-rho-34enne-gravissima/ https://settegiorni.it/cronaca/investita-a-rho-34enne-gravissima/#respond Fri, 18 Jan 2019 21:06:40 +0000 https://settegiorni.it/?p=63265 Investita mentre attraversava in via Cadorna a Rho: una donna di 34 anni è gravissima. Investita 34enne a Rho Gravissimo incidente stradale poco dopo le 20 di stasera, venerdì 18 gennaio 2019, in via Cadorna a Rho. Una ragazza di 34 anni, per cause ancora in corso d’accertamento da parte degli agenti del Commissariato di […]

Continua la lettura di Investita a Rho: 34enne gravissima su Settegiorni.

]]>
Investita mentre attraversava in via Cadorna a Rho: una donna di 34 anni è gravissima.

Investita 34enne a Rho

Gravissimo incidente stradale poco dopo le 20 di stasera, venerdì 18 gennaio 2019, in via Cadorna a Rho. Una ragazza di 34 anni, per cause ancora in corso d’accertamento da parte degli agenti del Commissariato di Rho-Pero, è stata investita mentre attraversava la strada.

I soccorsi

Allertati i carabinieri della Compagnia di Rho, il Commissariato cittadino, i Vigili del fuoco e la Polizia locale. Sul posto, in codice rosso, l’ambulanza di Rho Soccorso e un’automedica. La giovane, in gravissime condizioni, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale milanese di Niguarda. La strada è stata chiusa al traffico.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE.

Continua la lettura di Investita a Rho: 34enne gravissima su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/investita-a-rho-34enne-gravissima/feed/ 0
Incidente stradale tra camioncino e furgone in superstrada https://settegiorni.it/cronaca/incidente-stradale-tra-camioncino-e-furgone-in-superstrada/ https://settegiorni.it/cronaca/incidente-stradale-tra-camioncino-e-furgone-in-superstrada/#respond Fri, 18 Jan 2019 20:46:41 +0000 https://settegiorni.it/?p=63260 Incidente tra un camioncino e un furgone lungo la superstrada: è quello che è accaduto stasera, venerdì 18 gennaio 2019, poco prima delle 18. Incidente stradale: ecco cos’è success0 Uno scontro tra un camioncino e un furgone lungo la Statale 336 in direzione Malpensa, nei pressi dell’uscita di Castano Primo Sud-Cuggiono Nord. A rimanere coinvolti […]

Continua la lettura di Incidente stradale tra camioncino e furgone in superstrada su Settegiorni.

]]>
Incidente tra un camioncino e un furgone lungo la superstrada: è quello che è accaduto stasera, venerdì 18 gennaio 2019, poco prima delle 18.

Incidente stradale: ecco cos’è success0

Uno scontro tra un camioncino e un furgone lungo la Statale 336 in direzione Malpensa, nei pressi dell’uscita di Castano Primo Sud-Cuggiono Nord. A rimanere coinvolti tre uomini: un ragazzo di 20 anni, uno di 30 e un 67enne.

Castano Primo, incidente in superstrada

I soccorsi

Subito sono stati allertati la Polstrada di Varese e i Vigili del fuoco. Sul posto, in codice giallo, tre ambulanze che hanno soccorso le tre persone che si trovavano sul furgone e sul camioncino. Per fortuna la situazione non era grave.

LEGGI ANCHE: Colpo di sonno in superstrada: giovane contro il guard rail

Continua la lettura di Incidente stradale tra camioncino e furgone in superstrada su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/incidente-stradale-tra-camioncino-e-furgone-in-superstrada/feed/ 0
Bosco del Rugareto, sindaci: “Non sarà più zona di droga” https://settegiorni.it/attualita/bosco-del-rugareto-sindaci-droga/ https://settegiorni.it/attualita/bosco-del-rugareto-sindaci-droga/#respond Fri, 18 Jan 2019 17:53:03 +0000 https://settegiorni.it/?p=63256 Bosco del Rugareto, ecco il progetto di fruibilità a cura dei Comuni del Parco. Bosco del Rugareto, “tornerà ai cittadini” Una conferenza stampa per presentare il progetto che cambierà il futuro del Parco del Rugareto, dove il suo bosco è stato ormai soprannominato “Bosco della droga”, un’area in cui in questi anni è imponente il […]

Continua la lettura di Bosco del Rugareto, sindaci: “Non sarà più zona di droga” su Settegiorni.

]]>
Bosco del Rugareto, ecco il progetto di fruibilità a cura dei Comuni del Parco.

Bosco del Rugareto, “tornerà ai cittadini”

Una conferenza stampa per presentare il progetto che cambierà il futuro del Parco del Rugareto, dove il suo bosco è stato ormai soprannominato “Bosco della droga”, un’area in cui in questi anni è imponente il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e dove martedì 15 gennaio, poco distante, un uomo è stato trovato morto a seguito di un colpo d’arma da fuoco e un colpo da corpo contundete in testa.
Mercoledì 23 gennaio, alle 10.30, nella sala consiliare del municipio di Rescaldina, è convocata una conferenza stampa dove sarà illustrato il progetto condiviso tra i Comuni di Rescaldina, Castellanza, Marnate, Gorla Minore, Cislago, Gerenzano e Uboldo per la fruizione e messa in sicurezza delle aree boschive a confine tra i diversi paesi.

Parla il sindaco rescaldinese

“Oggi e in passato – commenta il primo cittadino di Rescaldina Michele Cattaneo – la stampa ha raccontato la triste verità dei ‘Boschi della droga’, nome ingeneroso per un’area naturalistica bellissima. Sono sicuro che ora si potrà raccontare del nuovo progetto che può davvero ‘fare scuola’. Solo così i nostri boschi non verranno più chiamati i ‘boschi della droga. Abbiamo boschi che devono essere valorizzati e resi sicuri per fare in modo che siano fruiti e diventino un posto dove è bello passeggiare, correre, andare in bici e trascorrere il tempo. Noi sindaci non siamo mai stati con le mani in mano, abbiamo elaborato un progetto molto bello che presenteremo mercoledì”.

LEGGI ANCHE:
Omicidio Rescaldina: 54enne ucciso con un colpo all’addome
Omicidio Rescaldina, interviene il sindaco

Blitz al Parco del Rugareto, un arresto e una denuncia

Bosco della droga, turista picchiato e derubato

 

Continua la lettura di Bosco del Rugareto, sindaci: “Non sarà più zona di droga” su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/attualita/bosco-del-rugareto-sindaci-droga/feed/ 0
Furgone contro due auto, paura a Cerro FOTO https://settegiorni.it/cronaca/furgone-contro-due-auto-paura-cerro-foto/ https://settegiorni.it/cronaca/furgone-contro-due-auto-paura-cerro-foto/#respond Fri, 18 Jan 2019 17:31:16 +0000 https://settegiorni.it/?p=63250 Furgone contro due auto, grande spavento all’incrocio a Cerro Maggiore. Furgone contro due auto, due feriti Prima lo schianto tra il furgone e due vettura, una rimane sulla pista ciclabile e l’altra sulla carreggiata. E’ quanto accaduto questo pomeriggio, poco dopo le 16.30, all’incrocio tra le vie 4 Novembre e Solferino a Cerro Maggiore.  Un […]

Continua la lettura di Furgone contro due auto, paura a Cerro FOTO su Settegiorni.

]]>
Furgone contro due auto, grande spavento all’incrocio a Cerro Maggiore.

Furgone contro due auto, due feriti

Prima lo schianto tra il furgone e due vettura, una rimane sulla pista ciclabile e l’altra sulla carreggiata. E’ quanto accaduto questo pomeriggio, poco dopo le 16.30, all’incrocio tra le vie 4 Novembre e Solferino a Cerro Maggiore.  Un furgone che proveniva dalla via Solferino si è infatti scontrato contro un’auto, quest’ultima è poi finita per invadere la pista ciclabile, l’altra ferma sulla strada. Subito è stato lanciato l’allarme.

Le foto:

furgone contro due auto

I soccorritori

Sul posto è immediatamente arrivata una pattuglia della Polizia locale, insieme all’ambulanza del Cvps Arluno. Tre le persone rimaste coinvolte: una donna di 43 anni, un uomo di 47 e un altro di 54 anni. Due sono finiti al pronto soccorso, in codice verde, fortunatamente solo con contusioni.

LEGGI ANCHE:
Auto contro albero nella notte FOTO

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Furgone contro due auto, paura a Cerro FOTO su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/furgone-contro-due-auto-paura-cerro-foto/feed/ 0
Morti in corsia, la morte di Domenico Brasca entra nel processo https://settegiorni.it/cronaca/morti-in-corsia-la-morte-di-domenico-brasca-entra-nel-processo/ https://settegiorni.it/cronaca/morti-in-corsia-la-morte-di-domenico-brasca-entra-nel-processo/#respond Fri, 18 Jan 2019 17:05:15 +0000 https://settegiorni.it/?p=63206 Oggi in aula i testimoni sull’ultima morte sospetta collegata all’ex medico del Pronto Soccorso Leonardo Cazzaniga. Morti in corsia, il caso Brasca Tracce di farmaci neurolettici e ansiolitici, gli stessi riscontrati nelle altre presunte vittime del Protocollo Cazzaniga. E’ con questi elementi che stamattina il caso del decesso di Domenico Brasca, l’81enne di Rovello Porro […]

Continua la lettura di Morti in corsia, la morte di Domenico Brasca entra nel processo su Settegiorni.

]]>
Oggi in aula i testimoni sull’ultima morte sospetta collegata all’ex medico del Pronto Soccorso Leonardo Cazzaniga.

Morti in corsia, il caso Brasca

Tracce di farmaci neurolettici e ansiolitici, gli stessi riscontrati nelle altre presunte vittime del Protocollo Cazzaniga. E’ con questi elementi che stamattina il caso del decesso di Domenico Brasca, l’81enne di Rovello Porro deceduto in casa propria nell’agosto del 2014. Il suo corpo era stato riesumato il 21 maggio e la sua cartella era tra le oltre 80 esaminate dal pm Maria Cristina Ria nella prima fase dell’indagine. Le analisi hanno confermato la presenza di Midolazepam, Promazina e Clorpromazina, che secondo la perizia presentata a ottobre avrebbero aggravato le condizioni dell’anziano.

LEGGI ANCHE: Morti in corsia: salgono a 15 gli omicidi di cui è accusato Cazzaniga

Quadro clinico grave

Come emerso dalle testimonianze della giornata dei medici, delle due figlie Roberta e Antonella e del genero Gianfranco, Domenico Brasca presentava un quadro clinico particolarmente grave. Due giorni prima del decesso era stato dimesso dalla clinica Maugeri, dov’era stato ricoverato per un’insufficienza respiratoria e una polmonite e complicazioni per uno scompenso cardiaco. Brasca aveva già subito due infarti in passato, aveva un peacemaker e presentava una neoplasia tumorale all’intestino. Dimesso dalla Maugeri, due giorni dopo è tornata la febbre. I famigliari hanno chiamato la guardia medica che ha poi deciso di chiamare il 118 per il trasporto a Saronno. Alle 5 l’ingresso al Pronto Soccorso, la visita del dottor Raffaele De Luca e il dottor Giosuè Meazza della Terapia Intensiva. Alle 10 le dimissioni richieste dalla famiglia dopo aver saputo da Cazzaniga che il padre stava morendo. Poi, a casa, il decesso.

“Parlava e sorrideva. Un’ora dopo stava morendo”

Cos’è successo in Pronto Soccorso? “Dopo aver parlato col dottor Meazza lo abbiamo visto. Parlava, sorrideva, scherzava perchè gli avevano tagliato la maglietta. Ha anche detto qualcosa come ‘anche questa volta ce l’ho fatta’ – ha ricordato la figlia Antonella – Poi un’infermiera ci ha fatte uscire dicendo che doveva pulire. Un’ora dopo è arrivato in sala d’attesa Cazzaniga, senza camice. Abbiamo parlato di tutt’altro, quando gli abbiamo chiesto come stava papà ci ha detto che stava morendo. ‘Con tutte quelle patologie cosa vi aspettavate?’, ci aveva risposto. Un’ora prima parlava, quando siamo andati a trovarlo non parlava ed era tutto contorto”. Lì la decisione di portarlo a casa, così che potesse spegnersi tra le mura domestiche come avrebbe desiderato. Dalla testimonianza di Meazza, però, si è appreso che Brasca si trovava in stato “prea-agonico”, “non migliorabile”. “Ci disse che non voleva portarlo in Terapia Intensiva ma in Medicina -ha ricordato il genero – non perchè”. Il perchè, in aula, è arrivato dallo stesso Meazza: “Era pre-terminale – aveva detto al termine della sua audizione – Era al massimo del trattamento farmacologico sopportabile, non era migliorabile”.

Il mistero della siringa

Su un dettaglio in particolare si sono concentrate le domande delle parti ai famigliari di Brasca. Sulla grossa siringa di circa 3 centimetri di circonferenza e piena oltre la metà che, hanno spiegato i testimoni, sarebbe stata data da Cazzaniga al genero dell’anziano insieme alle carte per le dimissioni. “Mi ha dato la siringa dicendomi in caso di peggioramento di iniettarla nella sacca della flebo – ha riferito il genero, Gianfranco Preziosa – Qualche anno prima ho perso mio papà e quando era peggiorato gli avevano dato una cura di morfina. Ho pensato fosse la stessa cosa per alleviare il dolore, il contenuto sembrava uguale. L’ho interpretata come una cortesia da parte del dottore. Mi chiese di non dire nulla a riguardo o l’avrei messo nei pasticci”.

Il servizio completo su La Settimana di Saronno di venerdì 25 gennaio.

LEGGI QUI TUTTI GLI ARTICOLI SULLE MORTI IN CORSIA ALL’OSPEDALE DI SARONNO

 

 

 

Continua la lettura di Morti in corsia, la morte di Domenico Brasca entra nel processo su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/morti-in-corsia-la-morte-di-domenico-brasca-entra-nel-processo/feed/ 0
Una grande novità per i vostri cuccioli https://settegiorni.it/casa/una-grande-novita-per-i-vostri-cuccioli/ Fri, 18 Jan 2019 16:25:33 +0000 https://settegiorni.it/?p=63236 Sabato 19 gennaio la catena leader in Italia nel pet care inaugurerà contemporaneamente 7 store in 5 regioni. Prevista una giornata non stop di festa in ogni location e una massiccia campagna pubblicitaria multicanale. Oltre 300 il totale dei punti vendita e oltre 1500 i dipendenti. Tre in Lombardia e gli altri quattro suddivisi tra […]

Continua la lettura di Una grande novità per i vostri cuccioli su Settegiorni.

]]>
Sabato 19 gennaio la catena leader in Italia nel pet care inaugurerà contemporaneamente 7 store in 5 regioni.

Prevista una giornata non stop di festa in ogni location e una massiccia campagna pubblicitaria multicanale. Oltre 300 il totale dei punti vendita e oltre 1500 i dipendenti.

Tre in Lombardia e gli altri quattro suddivisi tra Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Toscana e Marche.
Questi i nuovi sette punti vendita che verranno inaugurati contemporaneamente sabato 19 gennaio da Arcaplanet, l’insegna leader nel pet care in Italia che conta oltre 300 negozi.

Una lunga giornata di festa non stop, dedicata ai padroni e ai pet, in ognuna delle sette città in diversi punti d’Italia: Dalmine (BG), Castegnato e Lonato del Garda in provincia di Brescia, Cuneo, Villesse (GO), Montemurlo (PO) e Ascoli Piceno.

Si tratta di un’operazione curiosa e straordinaria che nel mondo della grande distribuzione specializzata rappresenta un unicum e porta la firma di Arcaplanet ormai da 3 anni. L’insegna infatti ha già proposto nei due anni precedenti multi inaugurazioni diffuse sul territorio italiano: nel 2017 erano stati 17 mentre l’anno scorso 9 i nuovi store inaugurati con successo contemporaneamente.

Quest’anno ad accompagnare l’iniziativa oltre al dispiegamento di forze del team di vendita, tutte le nuove risorse affiancate da quelle più esperte, è prevista una massiccia campagna pubblicitaria multicanale che comprende televisione (in tutte le reti nazionali con spot on air dal 17 al 26 gennaio), stampa (i principali quotidiani territoriali delle città coinvolte), programmatic digitale e palinsesto social, guerriglia marketing (con zaini luminosi, leafleting, palloni mongolfiere brandizzate) oltre alle affissioni in città.

L’operazione prevede oltre 4.400 i mq di superficie di vendita in più per l’insegna, 32 nuove risorse impiegate e ulteriori 14 casse.

Si tratta di grandi negozi di varie superfici (dai 350 agli 890 mq) che vantano spazi adatti per ospitare i servizi di ultima generazione dell’insegna: Pet Wash per la toelettatura dei pet, aree Agility e aree lavanderie per l’igiene e la pulizia degli accessori dell’amico peloso.

Tutti gli store sono riforniti con assortimenti completi per il food e il non food per gli animali da compagnia grazie a oltre 10.000 referenze in vendita in ciascuno, tra accessori e alimenti per cani, gatti, piccoli animali, roditori, pesci, anfibi e uccelli, un’ampia selezione trasversale di prodotti esclusivi e specializzati, dietetici e veterinari, di alimentazione biologica e vegetariana, cibo secco e umido, accessori dai tappetini igienici per cani alle lettiere per gatto, dai giochi ai guinzagli, ai “trasportini” ecc.

Sabato ci saranno omaggi per tutti, promozioni dedicate e tutte le novità pensate per l’alimentazione e il benessere degli animali da compagnia, in casa, all’aperto e in viaggio. Per tutti sarà possibile iscriversi all’interno del circuito “ArcaCard”, il programma fedeltà che oggi annovera oltre un milione di clienti attivi e permette una serie di vantaggi di scontistica a punti e servizi personalizzati. Per coloro che si presenteranno con il proprio animale, sarà poi possibile scattare foto e riceverne subito la stampa.

La giovane (poco più di vent’anni) e dinamica azienda ha visto in questi ultimi due anni una forte crescita dimensionale sia di punti vendita che di fatturato e di addetti, attraverso lo sviluppo e la continua innovazione di un layout del tutto simile a un supermercato dedicato solamente ai pet e agli ambienti da essi frequentati, con spazi moderni, personale competente e preparato e un grandissimo assortimento specializzato per tutti i tipi di animali domestici.

Arcaplanet è la catena italiana leader nella distribuzione di prodotti per animali domestici. In oltre vent’anni dalla sua costituzione, il Gruppo è cresciuto notevolmente espandendosi oltreconfine con 2 punti vendita in Svizzera e conta oggi dopo l’acquisizione di Fortesan, oltre 300 punti vendita diretti in 17 regioni italiane, una piattaforma di vendita online e oltre 1.500 dipendenti. Attualmente, il Gruppo conta oltre un milione di clienti attivi, rispondendo alle esigenze di tutti gli animali domestici, attraverso un’offerta innovativa di prodotti e servizi, inclusi i marchi privati Start, Expecial, Next, HiFish e Virtus. I punti vendita del Gruppo sono caratterizzati da molteplici format e dimensioni, da un minimo di 150 mq fino agli oltre 1.000 mq dei formati Large. Nel giugno 2016, i Fondi Permira hanno acquistato la maggioranza del capitale della società, divenendo l’azionista di riferimento.

INDIRIZZI NUOVI STORE

LOMBARDIA
DALMINE – Via Provinciale 37. Orario di apertura: lun – sab 9.00-20.00 dom 9.30-13.00 e 15.00-19.30
CASTEGNATO (BS) – Via Rita Levi Montalcini, 104. Orario di apertura: lun – dom 9.00-20.00
LONATO DEL GARDA (BS) – Via Battaglie. Orario di apertura: lun – dom 9.00-20.00

PIEMONTE
CUNEO: Via Margarita C/o CC Auchan. Orario di apertura: lun – dom 9.00-20.30

FRIULI VENEZIA GIULIA
VILLESSE (GO): Località Maranuz, 2 C/o CC Tiare Shopping. Orario di apertura: lun – ven 9.30-20.00; sab e dom 9.30-21.00

TOSCANA
MONTEMURLO (PO). Via Livorno, 51 C/o CC Coop. Orario di apertura: lun – sab 9.00-20.30, dom chiuso.

MARCHE
ASCOLI PICENO. Via Piceno Aprutina, 98. Orario di apertura: lun – sab 9.00-20.00; dom 9.00-13.00 e 15.00-20.00.

Continua la lettura di Una grande novità per i vostri cuccioli su Settegiorni.

]]>
Anci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek VIDEO https://settegiorni.it/politica/anci-lombardia-e-upl-in-visita-nella-sede-netweek-video/ Fri, 18 Jan 2019 15:43:45 +0000 https://settegiorni.it/?p=63226 Anci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek. L’incontro a Merate di oggi, venerdì 18 gennaio, è stata l’occasione per fare il punto sul ruolo della Casa dei Comuni e sulle prospettive dell’Unione delle Province lombarde. Anci Lombardia e Upl Un’occasione per confrontarsi sulle sfide del futuro, per mettere in rete strategie e tracciare […]

Continua la lettura di Anci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek VIDEO su Settegiorni.

]]>
Anci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek VIDEOAnci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek. L’incontro a Merate di oggi, venerdì 18 gennaio, è stata l’occasione per fare il punto sul ruolo della Casa dei Comuni e sulle prospettive dell’Unione delle Province lombarde.

Anci Lombardia e Upl

Un’occasione per confrontarsi sulle sfide del futuro, per mettere in rete strategie e tracciare le linee guida di quanto fatto finora. L’incontro avvenuto oggi, venerdì 18 gennaio, nella sede del nostro gruppo editoriale Netweek nella sede di Merate tra Anci Lombardia e Upl – Unione delle Province lombarde – è stata un’opportunità per cononoscere da vicino il ruolo delle due istituzioni e mostrare le potenzialità offerte dal nostro Gruppo nell’ambito dell’editoria, sia cartacea che digital.

 

Le delegazioni presenti

In rappresentanza di Anci Lombardia c’erano il presidente Virginio Brivio, il segretario generale Rinaldo Redaelli, il vice segretario Egidio Longoni, il presidente del dipartimento Anci e assessore di Monza, Pierfranco Maffè, il presidente del dipartimento Anci e sindaco di Cologno Monzese, Dania Perego, Onelia Rivolta e Pietro Maria Sekules per AnciLab, Lauro Sangaletti responsabile relazioni esterne Anci, Laura Bello e Giorgio Oldrini dell’Ufficio comunicazione. Per Upl, invece, c’erano il presidente Vittorio Poma, il responsabile della segreteria Dario Rigamonti, il presidente della Provincia di Lecco, Claudio Usuelli e Stefano Donarini dell’Ufficio comunicazione. Ospiti il sindaco di Monza, Dario Allevi, Marco Scaramellini sindaco di Sondrio e Vincenzo Magistrelli, primo cittadino di Pogliano Milanese.

La visita alla sede

Prima di entrare nel vivo della tavola rotonda che ha visto come protagonisti il presidente di Anci Lombardia, Virginio Brivio, il presidente di Upl, Vittorio Poma, i cui interventi sono stati mediati dal responsabile dell’area Monza del Gruppo Netweek, Maurizio Colombo e dal collega Stefano Giudici, responsabile del nostro settimanale “Settegiorni”, tutti i presenti hanno visitato gli spazi della sede di Merate. Poi il gruppo si è diretto nell’auditorium per iniziare il confronto sui temi all’ordine del giorno.

Virginio Brivio, Anci Lombardia

“Anci è un po’ un sindacato dei Comuni, una vera e propria Casa dei Comuni – ha introdotto Brivio – Ma non solo di quelli più grandi. Funzioniamo come un supporto in tutte le occasioni in cui, per esempio, bisogna attuare provvedimenti attuativi. Siamo degli interlocutori, in altre parole, tra Comuni, Governo nazionale e regionale”. Un ente in grado di “fare servizi” per i Comuni, quindi, anche gestionali, grazie alla collaborazione con la società AnciLab. “Oltre a quelle che sono le nostre prerogative – ha continuato – stiamo pensando a una terza via. Vogliamo investire sui progetti. Partiamo, come sindaci, dai problemi di tutti i giorni per dare delle risposte ai cittadini. In questo quadro è importante registrare il ruolo crescente degli amministratori di condominio, che si stanno gradualmente imponendo come interlocutori tra le istituzioni e i cittadini. Perché per ottenere risultati serve il contributo di tutti”.

Tutti gli approfondimenti sulla visita, le fotografie e le interviste ai protagonisti sui settimanali del gruppo Netweek in edicola da lunedì.

Continua la lettura di Anci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek VIDEO su Settegiorni.

]]>
Vittorio Poma, Upl: “La riforma Delrio è stata una scelta scellerata” VIDEO https://settegiorni.it/politica/vittorio-poma-upl-la-riforma-delrio-e-stata-una-scelta-scellerata-video/ Fri, 18 Jan 2019 15:42:44 +0000 https://settegiorni.it/?p=63223 Vittorio Poma, Upl: “La riforma Delrio è stata una scelta scellerata”. Duro l’affondo del presidente dell’Unione delle Province lombarde, soprattutto in merito alla riforma del Titolo V della Costituzione. Vittorio Poma, Upl “Il ruolo dell’Unione delle Province lombarde in questi anni? Curare la depressione degli amministratori provinciali, sedare gli isterismi e somministrare lezioni di ottimismo”. […]

Continua la lettura di Vittorio Poma, Upl: “La riforma Delrio è stata una scelta scellerata” VIDEO su Settegiorni.

]]>

Vittorio Poma, Upl: “La riforma Delrio è stata una scelta scellerata”. Duro l’affondo del presidente dell’Unione delle Province lombarde, soprattutto in merito alla riforma del Titolo V della Costituzione.

Vittorio Poma, Upl

“Il ruolo dell’Unione delle Province lombarde in questi anni? Curare la depressione degli amministratori provinciali, sedare gli isterismi e somministrare lezioni di ottimismo”. Non ha usato mezzi termini il presidente dell’Upl in occasione dell’incontro che si è tenuto oggi, venerdì 18 gennaio nella sede del nostro gruppo editoriale Netweek insieme ad Anci Lombardia, per descrivere lo scenario generato dalla riforma Delrio. “La situazione che stanno vivendo numerosi amministratori provinciali è davvero drammatica – ha proseguito – E i presidenti delle province possono davvero a buon titolo essere definiti come dei capitani coraggiosi, o come degli irresponsabili”. E poi ha continuato l’affondo. “Questo per colpa di una legislazione scellerata, di riforme come la Delrio ma anche come tante altre leggi di accompagnamento. Mi vien da dire che tutte quelle scelte avevano un solo obiettivo: togliere risorse alle province”.

Continua la lettura di Vittorio Poma, Upl: “La riforma Delrio è stata una scelta scellerata” VIDEO su Settegiorni.

]]>
Parco degli Aironi: addio al pony Marta https://settegiorni.it/cronaca/parco-degli-aironi-addio-al-pony-marta/ https://settegiorni.it/cronaca/parco-degli-aironi-addio-al-pony-marta/#respond Fri, 18 Jan 2019 15:14:37 +0000 https://settegiorni.it/?p=63217 Parco degli Aironi: dopo il cavallo Drago, morto a fine dicembre, anche il pony Marta ha salutato per sempre gli amici, e sopratutto i numerosi bambini, che erano abituati a vederla nella sterminata area verde di Gerenzano. Parco degli Aironi: l’addio al pony Marta Ad annunciare la brutta notizia della morte del pony Marta, dopo […]

Continua la lettura di Parco degli Aironi: addio al pony Marta su Settegiorni.

]]>
Parco degli Aironi: dopo il cavallo Drago, morto a fine dicembre, anche il pony Marta ha salutato per sempre gli amici, e sopratutto i numerosi bambini, che erano abituati a vederla nella sterminata area verde di Gerenzano.

Parco degli Aironi: l’addio al pony Marta

Ad annunciare la brutta notizia della morte del pony Marta, dopo 34 anni di vita, sono stati oggi, venerdì 18 gennaio, i volontari di “Ardea Onlus”, la società che gestisce il Parco degli Aironi di Gerenzano. “Si è spenta serenamente la pony Marta all’invidiabile età di 34 anni. Non ha resistito alla mancanza del suo compagno di stalla Drago, che ci ha lasciato a fine dicembre anche lui a causa dell’età avanzata. Arrivata nel settembre del 2012, era stata la prima ospite della nostra fattoria insieme alla mucca Divina. Di carattere schivo, ma anche curiosa e molto paziente, è stata la protagonista di tantissimi laboratori e visite guidate con bambini e adulti. Ci lascia il ricordo di tanti momenti speciali e il bellissimo mulo che ci ha regalato partorendo in completa autonomia nella nostra stalla, quando già aveva 31 anni, nel luglio del 2016”.

TORNA ALLA HOMEPAGE E LEGGI ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Parco degli Aironi: addio al pony Marta su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/parco-degli-aironi-addio-al-pony-marta/feed/ 0
Due teschi umani in un sacchetto: macabro ritrovamento al cimitero Parco https://settegiorni.it/cronaca/due-teschi-umani-in-un-sacchetto-macabro-ritrovamento-al-cimitero-parco/ https://settegiorni.it/cronaca/due-teschi-umani-in-un-sacchetto-macabro-ritrovamento-al-cimitero-parco/#respond Fri, 18 Jan 2019 14:57:43 +0000 https://settegiorni.it/?p=63210 Due teschi umani in un sacchetto: il ritrovamento è avvenuto giovedì 17 gennaio 2019. Due teschi umani in un sacchetto Due teschi umani in un sacchetto abbandonato nei pressi dell’ossario al Cimitero Parco. A scoprirli è stato un addetto di Aemme Linea Ambiente che stava pulendo i vialetti del camposanto. Il ritrovamento è avvenuto giovedì […]

Continua la lettura di Due teschi umani in un sacchetto: macabro ritrovamento al cimitero Parco su Settegiorni.

]]>
Due teschi umani in un sacchetto: il ritrovamento è avvenuto giovedì 17 gennaio 2019.

Due teschi umani in un sacchetto

Due teschi umani in un sacchetto abbandonato nei pressi dell’ossario al Cimitero Parco. A scoprirli è stato un addetto di Aemme Linea Ambiente che stava pulendo i vialetti del camposanto. Il ritrovamento è avvenuto giovedì 17 gennaio 2019, attorno alle 10.30. Ripresosi dallo choc iniziale, l’operatore ha avvertito il custode del cimitero e subito è scattata la chiamata alla Polizia di Stato. Il vicequestore aggiunto Umberto D’Auria e i suoi uomini sono intervenuti prontamente sul posto e, dopo i rilievi di rito, i poliziotti hanno interrogato l’operatore di Ala. Quest’ultimo ha spiegato loro come e dove è incappato nel sacchetto dal macabro contenuto. I teschi sono stati posti sotto sequestro e la Procura di Busto Arsizio ha aperto un’inchiesta. Per ora non sono state formulate ipotesi di reato. Resta da capire da dove provengono i due teschi: sono resti riesumati dal cimitero o si dovranno fare ipotesi più inquietanti? Sarà compito della Polizia risolvere il mistero.

LEGGI ANCHE: Furti ( o peggio) al cimitero: Legnano assolda i vigilantes

Continua la lettura di Due teschi umani in un sacchetto: macabro ritrovamento al cimitero Parco su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/due-teschi-umani-in-un-sacchetto-macabro-ritrovamento-al-cimitero-parco/feed/ 0
Novità maturità 2019, ecco le materie e la data VIDEO https://settegiorni.it/economia/novita-maturita-2019-ecco-le-materie-e-la-data-video/ https://settegiorni.it/economia/novita-maturita-2019-ecco-le-materie-e-la-data-video/#respond Fri, 18 Jan 2019 14:50:04 +0000 https://settegiorni.it/?p=63207 Maturità 2019, il Ministro Bussetti annuncia su Facebook le materie della seconda prova “Organizzeremo giornate nazionali per la simulazione degli scritti”. Più discipline Come si legge sul sito del MIUR, la prova quest’anno riguarderà più discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, fatta eccezione per quegli indirizzi in cui la disciplina caratterizzante è una sola. Una novità […]

Continua la lettura di Novità maturità 2019, ecco le materie e la data VIDEO su Settegiorni.

]]>

Maturità 2019, il Ministro Bussetti annuncia su Facebook le materie della seconda prova “Organizzeremo giornate nazionali per la simulazione degli scritti”.

Più discipline

Come si legge sul sito del MIUR, la prova quest’anno riguarderà più discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, fatta eccezione per quegli indirizzi in cui la disciplina caratterizzante è una sola. Una novità possibile in base al decreto legislativo 62 del 2017 che ha riformato l’Esame.

Materie

In particolare, ci saranno Latino e Greco per il Liceo classico, Matematica e Fisica allo Scientifico, Scienze umane e Diritto ed Economia politica per il Liceo delle Scienze umane – opzione economico sociale, Discipline turistiche e aziendali e Inglese per l’Istituto tecnico per il turismo, Informatica e Sistemi e reti per l’Istituto tecnico indirizzo informatica, Scienze degli alimenti e Laboratorio di servizi enogastronomici per l’Istituto professionale per i servizi di enogastronomia. Questi alcuni esempi. L’elenco completo delle discipline oggetto della prova è disponibile da oggi sul sito del Ministero.

CLICCA QUI per scoprire le materie

In largo anticipo

“Comunichiamo le materie con largo anticipo – sottolinea il Ministro nel video di annuncio pubblicato su Facebook, rivolgendosi agli studenti -. Come sapete da quest’anno ci sono delle novità. Per questo da ottobre abbiamo cominciato a fornire tutte le informazioni utili per le prove a voi e ai vostri docenti. Per sostenervi nella vostra preparazione organizzeremo delle simulazioni della prima e della seconda prova. Si svolgeranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile”, ha annunciato Bussetti.

Calendario simulazioni

Le simulazioni nazionali si terranno secondo il seguente calendario:

Prima prova scritta: 19 febbraio e 26 marzo.
Seconda prova scritta: 28 febbraio e 2 aprile.
È la prima volta che il MIUR organizza simulazioni di questo tipo. La volontà è quella di sostenere il più possibile ragazzi e docenti nella preparazione del nuovo Esame. Con un’apposita circolare saranno fornite alle scuole tutte le indicazioni operative. Intanto il Ministero ha già pubblicato, nel mese di dicembre, alcuni esempi di traccia, sia per la prima che per le seconde prove. Per illustrare a studenti e docenti le nuove regole sono stati effettuati anche specifici incontri sul territorio. Lo stesso Ministro Bussetti si è confrontato con oltre 300 studenti a Milano. Nuovi momenti di incontro saranno organizzati con i ragazzi a febbraio e marzo.

Prova orale

Il decreto con le materie pubblicato oggi illustra anche le modalità di svolgimento del colloquio orale che sarà, come sempre, pluridisciplinare. La commissione partirà proponendo agli studenti di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti, problemi che saranno lo spunto per sviluppare il colloquio. I materiali di partenza saranno predisposti dalle stesse commissioni, nei giorni che precedono l’orale, tenendo conto del percorso didattico effettivamente svolto dagli studenti descritto nel documento che i Consigli di classe consegneranno come ogni anno in vista degli Esami. Il giorno della prova, per garantire la massima trasparenza e pari opportunità ai candidati, saranno gli stessi studenti a sorteggiare i materiali sulla base dei quali sarà condotto il colloquio. Durante l’orale i candidati esporranno anche le esperienze di alternanza scuola-lavoro svolte. Una parte del colloquio riguarderà, poi, le attività fatte nell’ambito di “Cittadinanza e costituzione”, sempre tenendo conto delle indicazioni fornite dal Consiglio di classe sui percorsi effettivamente svolti.

Sia la prima che la seconda prova scritta, da quest’anno, saranno corrette secondo griglie nazionali di valutazione che sono state diffuse nel mese di novembre. Nel decreto con le materie pubblicato oggi sono individuate anche le discipline affidate a commissari esterni.

Continua la lettura di Novità maturità 2019, ecco le materie e la data VIDEO su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/economia/novita-maturita-2019-ecco-le-materie-e-la-data-video/feed/ 0
Vessilli Neri e odio sui social, cadono tutte le accuse ai 13 del gruppo Facebook https://settegiorni.it/cronaca/vessilli-neri-e-odio-sui-social-cadono-tutte-le-accuse-ai-13-del-gruppo-facebook/ https://settegiorni.it/cronaca/vessilli-neri-e-odio-sui-social-cadono-tutte-le-accuse-ai-13-del-gruppo-facebook/#respond Fri, 18 Jan 2019 13:46:26 +0000 https://settegiorni.it/?p=63200 Prosciolti al termine dell’udienza preliminare i 13 fra amministratori e iscritti del gruppo Facebook Vessilli Neri accusati di far parte di un organizzazione volta alla propaganda e all’istigazione all’odio. Vessilli Neri, niente processo Tutti prosciolti, il fatto non sussiste. Il gup del Tribunale di Varese Alessandro Chionna ha pronunciato martedì la sentenza di “non luogo […]

Continua la lettura di Vessilli Neri e odio sui social, cadono tutte le accuse ai 13 del gruppo Facebook su Settegiorni.

]]>
Prosciolti al termine dell’udienza preliminare i 13 fra amministratori e iscritti del gruppo Facebook Vessilli Neri accusati di far parte di un organizzazione volta alla propaganda e all’istigazione all’odio.

Vessilli Neri, niente processo

Tutti prosciolti, il fatto non sussiste. Il gup del Tribunale di Varese Alessandro Chionna ha pronunciato martedì la sentenza di “non luogo a procedere” per tutti  e 13 gli iscritti al gruppo Facebook Vessilli Neri che nel 2016 erano stati indagati per i commenti e i messaggi postati sul celebre social network. Tra loro, persone di ogni estrazione sociale e anagrafica, residenti in provincia di Varese e anche a Tradate e dintorni. Gruppo (e pagina, indicati come “Organizzazione no-profit” con sede a Tradate) che sin dalla copertina lasciava ben capire la posizione ideologica dei suoi membri, con il nostalgico “Boia chi molla” come sottotitolo.

Nessuna istigazione e organizzazione

Nel mirino del pm Massimo Politi, che per loro aveva invece chiesto il rinvio a giudizio, i messaggi dai contenuti decisamente forti pubblicati a commento dei post della pagina. Su quella, e sul gruppo collegato, venivano diffuse notizie e immagini relative a fatti di cronaca per lo più collegati a migranti, rom e stranieri. E sotto queste, gli utenti si scatenavano, non lesinando inviti ad affondare i barconi, forni crematori, atti di violenza. Insieme a frequenti richiami al Ventennio e a Mussolini. “Parole dal tenore offensivo ma non tali da integrare la fattispecie di reato”, spiega uno dei legali difensori. In particolare, non sarebbe stata rilevata alcuna evidenza sia del fine propagandistico e istigatorio dei commenti, sia dell’esistenza di un’organizzazione reale che perseguisse quei fini.

Il servizio completo su La Settimana di Saronno di venerdì 18 gennaio.

Continua la lettura di Vessilli Neri e odio sui social, cadono tutte le accuse ai 13 del gruppo Facebook su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/vessilli-neri-e-odio-sui-social-cadono-tutte-le-accuse-ai-13-del-gruppo-facebook/feed/ 0
Furti (o peggio) al cimitero: Legnano assolda i vigilantes https://settegiorni.it/cronaca/furti-nei-cimiteri-legnano-assolda-i-vigilantes/ https://settegiorni.it/cronaca/furti-nei-cimiteri-legnano-assolda-i-vigilantes/#respond Fri, 18 Jan 2019 13:35:34 +0000 https://settegiorni.it/?p=63199 Furti nei cimiteri: ora basta, arrivano i vigilantes notturni. Furti (o peggio) al cimitero, il Comune corre ai ripari Guardiania notturna nei cimiteri di Legnano: dal 21 gennaio un’auto con personale di un istituto di vigilanza entrerà tutte le notti in ognuno dei due cimiteri cittadini, garantendo un passaggio per ciascuno tra le 22 e […]

Continua la lettura di Furti (o peggio) al cimitero: Legnano assolda i vigilantes su Settegiorni.

]]>
Furti nei cimiteri: ora basta, arrivano i vigilantes notturni.

Furti (o peggio) al cimitero, il Comune corre ai ripari

Guardiania notturna nei cimiteri di Legnano: dal 21 gennaio un’auto con personale di un istituto di vigilanza entrerà tutte le notti in ognuno dei due cimiteri cittadini, garantendo un passaggio per ciascuno tra le 22 e le 6, in orario variabile. Il controllo avverrà percorrendo tutti i viali (al cimitero Parco saranno effettuate visite anche all’area ossario, al tempio delle ceneri e all’ufficio del custode).

LEGGI ANCHE: Due teschi umani in un sacchetto: macabro ritrovamento al cimitero Parco

«Contiamo di scoraggiare i piccoli furti ma anche azioni più gravi»

«I cimiteri – commenta l’assessore ai Servizi cimiteriali, Letterio Munafò – sono per loro natura esposti a fenomeni come i piccoli furti, odiosi ma difficili da evitare per la conformazione delle aree, fra l’altro poco adatte alla videosorveglianza. Cercheremo di contrastare anche quelli, intanto introduciamo un servizio, in aggiunta alla presenza dei custodi, che dovrebbe scoraggiare azioni più gravi. Questa estensione è l’ultima in ordine di tempo di una serie di aggiornamenti e miglioramenti programmati con cui si vuole garantire ai cimiteri cittadini un’attenzione crescente».

Numero verde per i disguidi e altre sedie a rotelle

Tra le novità recentemente introdotte, l’istituzione del numero verde 800.688361, attivo da lunedì a sabato fra le 8 e le 17, per comunicare disguidi, suggerimenti e simili; la presenza al cimitero Parco di due sedie a rotelle tradizionali, a disposizione di persone con difficoltà di deambulazione (presto se ne aggiungeranno altrettante ad alimentazione elettrica, come quelle del Monumentale); l’applicazione del regolamento cimiteriale per quanto concerne tumulazione ceneri e inumazioni di persone non residenti a Legnano ma legate da vincoli di parentela o affinità con cittadini residenti in città; la concessione per sepolture future di cinerari (massimo 20) al cimitero Parco e di spazi per tombe interrate (massimo 15) al Monumentale.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

 

Continua la lettura di Furti (o peggio) al cimitero: Legnano assolda i vigilantes su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/furti-nei-cimiteri-legnano-assolda-i-vigilantes/feed/ 0
Auto contro albero nella notte FOTO https://settegiorni.it/cronaca/auto-contro-albero-nella-notte-e-mistero-foto/ https://settegiorni.it/cronaca/auto-contro-albero-nella-notte-e-mistero-foto/#respond Fri, 18 Jan 2019 11:40:15 +0000 https://settegiorni.it/?p=63156 Auto contro albero in via Praga a Cerro Maggiore. Auto contro albero, l’auto trovata dai residenti Quando sono usciti di casa si sono trovati davanti una vettura schiantatasi contro una pianta. E’ la scena vissuta questa mattina, venerdì 18 gennaio 2019, dagli abitanti di via Praga a Cerro Maggiore (vicino alla casa di riposo Cottolengo). […]

Continua la lettura di Auto contro albero nella notte FOTO su Settegiorni.

]]>
Auto contro albero in via Praga a Cerro Maggiore.

Auto contro albero, l’auto trovata dai residenti

Quando sono usciti di casa si sono trovati davanti una vettura schiantatasi contro una pianta. E’ la scena vissuta questa mattina, venerdì 18 gennaio 2019, dagli abitanti di via Praga a Cerro Maggiore (vicino alla casa di riposo Cottolengo). Un’auto di colore nero, nella notte, finita contro l’albero. L’impatto deve essere stato violento in quanto gli airbag sono scoppiati.
L’incidente stradale è avvenuto intorno alle 4 del mattino. Per fortuna non si sono registrati feriti. Tanti i curiosi che per tutta la mattinata sono rimasta incuriositi dal mezzo lasciato a bordo strada, in attesa che il proprietario provveda alla rimozione.

 

TORNA ALL’HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Auto contro albero nella notte FOTO su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cronaca/auto-contro-albero-nella-notte-e-mistero-foto/feed/ 0
Gli esperti confermano: la prossima settimana nevica “E non sarà una spolverata” https://settegiorni.it/attualita/gli-esperti-confermano-la-prossima-settimana-nevica-e-non-sara-una-spolverata/ Fri, 18 Jan 2019 11:39:03 +0000 https://settegiorni.it/?p=63193 Gli esperti lo confermano. Settimana prossima nevica in Lombardia e non sarà “una semplice spolverata”. Le nostre interviste a Flavio Galbiati (Centro Epson Meteo) e all’esperto lecchese Christian Brambilla. Gli esperti confermano: la prossima settimana nevica Viste le ultime previsioni apparse online, anche un po’ allarmistiche, abbiamo deciso di fare chiarezza interpellando due esperti meteo, […]

Continua la lettura di Gli esperti confermano: la prossima settimana nevica “E non sarà una spolverata” su Settegiorni.

]]>
Gli esperti lo confermano. Settimana prossima nevica in Lombardia e non sarà “una semplice spolverata”. Le nostre interviste a Flavio Galbiati (Centro Epson Meteo) e all’esperto lecchese Christian Brambilla.

Gli esperti confermano: la prossima settimana nevica

Viste le ultime previsioni apparse online, anche un po’ allarmistiche, abbiamo deciso di fare chiarezza interpellando due esperti meteo, per fare il punto su quello che accadrà nei prossimi giorni in Lombardia.

“Cerchiamo sempre di essere cauti – ci ha spiegato Flavio Galbiati, del Cnetro Epson Meteo – al momento, per settimana prossima, si conferma effettivamente l’arrivo di una perturbazione che porterà neve anche in Pianura al Nord. Non sarà una spolverata, ma qualcosa di più consistente“.

“I primi effetti li stiamo già sentendo in queste ore, in cui tutti noi abbiamo avvertito un repentino abbassamento delle temperature” – ci ha detto Galbiati.

La situazione andrà via via peggiorando nei prossimi giorni, fino a mercoledì, quando le precipitazioni a carattere nevoso coinvolgeranno gran parte della Lombardia.

Dall’inizio dell’inverno 70% di piogge in meno

“Una situazione più chiara, anche per parlare di eventuali centimetri di neve, comunque si potrà avere solo lunedì – ha voluto precisare Galbiati. “Quel che è certo è che i dati statistici del Centro Epson Meteo ci raccontano che la prima parte dell’inverno è stata caratterizzata da temperature sopra la media di un grado e da un 70% in meno di precipitazioni“.

Al posto della pioggia, al Nord, hanno fatto capolino per diversi giorni i venti di “Foehn”. Aria secca, spesso tiepida, che ha sicuramente aiutato a spazzare via l’inquinamento ma non ha favorito la salute, in particolare dei bambini.

Una fine di gennaio movimentata

“Concludendo possiamo affermare che dopo un inizio 2019 mite e anomalo, la fine di gennaio sarà decisamente più movimentata e caratterizzata da un freddo più intenso e pungente” – ha concluso Galbiati.

Sempre sulle previsioni in queste ore abbiamo sentito anche l’esperto lecchese Christian Brambilla che ci ha confermato che:

“Prevedere neve con cinque giorni d’anticipo non ha alcun senso. Parlare addirittura di centimetri ancora meno. Al minimo domenica mattina sarà possibile avere un’idea più chiara di ciò che accadrà la prossima settimana”.

Continua la lettura di Gli esperti confermano: la prossima settimana nevica “E non sarà una spolverata” su Settegiorni.

]]>
Ciclabile Rosate-Noviglio: aggiudicato il bando https://settegiorni.it/politica/ciclabile-rosate-noviglio-aggiudicato-il-bando/ https://settegiorni.it/politica/ciclabile-rosate-noviglio-aggiudicato-il-bando/#respond Fri, 18 Jan 2019 11:21:00 +0000 https://settegiorni.it/?p=63091 Ciclabile tra Rosate e Noviglio: aggiudicato il bando per la realizzazione dell’opera nell’ambito del progetto “Risi&Bici”. Ciclabile Rosate-Noviglio: aggiudicato il bando E’ stato aggiudicato l’appalto per la realizzazione della pista ciclabile che collegherà Rosate a Noviglio, nell’ambito del progetto «Risi&Bici» sostenuto da Regione Lombardia con risorse dell’Unione europea. A vincere la gara è stato un […]

Continua la lettura di Ciclabile Rosate-Noviglio: aggiudicato il bando su Settegiorni.

]]>
Ciclabile tra Rosate e Noviglio: aggiudicato il bando per la realizzazione dell’opera nell’ambito del progetto “Risi&Bici”.

Ciclabile Rosate-Noviglio: aggiudicato il bando

E’ stato aggiudicato l’appalto per la realizzazione della pista ciclabile che collegherà Rosate a Noviglio, nell’ambito del progetto «Risi&Bici» sostenuto da Regione Lombardia con risorse dell’Unione europea. A vincere la gara è stato un raggruppamento temporaneo di imprese con la Fratelli Scuffi srl, con sede a Colverde (Como) come mandataria e la Mediastrade di Asti come mandante. Il valore inizialmente stimato dell’appalto era di 345.536 euro, l’offerta risultata vincente è stata di 256.766 euro più 11.074 euro di oneri per la sicurezza. Il nuovo percorso avrà una lunghezza di 3.200 metri e renderà possibile completare il collegamento verso Binasco e il Naviglio Pavese.

A Rosate, spiega il prospetto del progetto, sarà adeguata la viabilità vicinale tra le cascine Melghera e Mottaiola con la realizzazione di fondi in triplo strato e interventi puntuali di messa in sicurezza delle sponde e delle barriere verso le rogge e verrà realizzato un attraversamento semaforizzato lungo la Provinciale 30.

A Noviglio è prevista la messa in sicurezza di un tratto di strada vicinale e la realizzazione di un nuovo percorso in asfalto, in affiancamento alla Provinciale 203, fino alla rotatoria di via Valè, che sarà adeguata e dotata di attraversamento con portale. La rete ciclabile verrà inoltre completata con la messa in sicurezza di un percorso esistente in località Santa Corinna e di alcuni attraversamenti pedonali sia a Noviglio che a Rosate e la realizzazione di segnaletica dedicata di indirizzamento su tutti i tratti della rete, sia esistenti che di nuova realizzazione. TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Ciclabile Rosate-Noviglio: aggiudicato il bando su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/politica/ciclabile-rosate-noviglio-aggiudicato-il-bando/feed/ 0
Castano Sportiva 2k18: le eccellenze della città protagoniste https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/castano-sportiva-2k18-le-eccellenze-della-citta-protagoniste/ https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/castano-sportiva-2k18-le-eccellenze-della-citta-protagoniste/#respond Fri, 18 Jan 2019 11:20:31 +0000 https://settegiorni.it/?p=63181 Castano Sportiva 2k18: grande attesa per la serata dedicata ai campioni dello sport, che si terrà venerdì 25 gennaio 2019. Castano Sportiva 2k18: l’evento Tutto pronto per la quarta edizione della manifestazione che vede i campioni dello sport protagonisti. Le premiazioni del “Team dell’eccellenza”, alla loro quarta edizione, si svolgeranno all’auditorium Paccagnini di piazza xxv […]

Continua la lettura di Castano Sportiva 2k18: le eccellenze della città protagoniste su Settegiorni.

]]>
Castano Sportiva 2k18: grande attesa per la serata dedicata ai campioni dello sport, che si terrà venerdì 25 gennaio 2019.

Castano Sportiva 2k18: l’evento

Tutto pronto per la quarta edizione della manifestazione che vede i campioni dello sport protagonisti. Le premiazioni del “Team dell’eccellenza”, alla loro quarta edizione, si svolgeranno all’auditorium Paccagnini di piazza xxv aprile a Castano Primo venerdì 25 gennaio 2019 alle 20.45. A salire sul palco saranno 20 realtà sportive e tantissime eccellenze sportive del territorio.

Castano Sportiva 2k18

L’organizzazione

A organizzare la serata la Consulta dello Sport e Tempo Libero, in collaborazione con l’assessorato allo Sport guidato da Carola Bonalli, e con la partecipazione di Danilo Goffi e Giorgia Greco. A presentare la serata, come gli scorsi anni, Mr. Anthony – ovvero Antonio Coppola – ed Aurora Puccio.

LEGGI ANCHE: Castano Sportiva torna all’auditorium Paccagnini

Continua la lettura di Castano Sportiva 2k18: le eccellenze della città protagoniste su Settegiorni.

]]>
https://settegiorni.it/cultura-e-turismo/castano-sportiva-2k18-le-eccellenze-della-citta-protagoniste/feed/ 0