Al via dopo 10 anni di stallo i lavori di restauro del municipio di Gorla Maggiore

restauro, municipio

La casa dei gorlesi

Palazzo Terzaghi torna a essere la casa dei gorlesi. Dopo 10 anni di stallo, lunedì sono iniziati i lavori interni di ristrutturazione che in poco più di un anno permetteranno di riportare il municipio nella sua sede. Il termine dell’opera è infatti previsto nel febbraio 2019, dopo di che andrà organizzato ed effettuato il trasloco degli uffici, con l’obiettivo dichiarato di aprire al pubblico la storica sede comunale in primavera. L’intervento di riqualificazione e restauro era stata avviata dall’amministrazione Caprioli, ma non era stata completata: dopo il rifacimento della copertura e delle facciate i lavori si sono fermati, in attesa di risorse. Trovate dall’amministrazione Zappamiglio grazie all’apertura di spazi finanziari statali, sfruttata al meglio: l’importo contrattuale dell’opera (agguidacato con ribasso del 24%) è di 1milione 270mila euro più Iva e oneri della sicurezza.

Al via i lavori interni dopo anni di attesa

«Abbiamo posto la nostra attenzione e il nostro impegno sul completamento dei lavori fin dal primo giorno del nostro insediamento – spiega il sindaco Pietro Zappamiglio – e oggi diamo avvio all’intervento che riporterà il municipio nelle condizioni di una sua fruibilità vera e piena. Inutile cercare le responsabilità dello stallo di questi anni, è stato un insieme di concause. Noi abbiamo fatto il progetto, che mancava, e l’appalto. Questo oggi è importante». Nelle operazioni non solo la riqualificazione dei locali – con pavimentazione in cotto antico, cappotto interno, intonaci adeguati ai vincoli imposti sull’edificio storico (la parte più antica risale al 1450, la restante al 1700) e soffitti riportati all’originaria volta – ma anche il recupero degli affreschi, laddove conservati.

Leggi anche:  Attraversamento pericoloso a Gerenzano: partita la messa in sicurezza

Insieme al municipio anche il museo Tabacchi

Accanto agli spazi destinati al municipio, osservando dalla piazza la parte sinistra dell’immobile, c’è poi la sezione riservata al museo Tabacchi, che occuperà l’attuale comando di Polizia locale e il piano interrato, pari a circa il 30% della superficie complessiva di palazzo Terzaghi. Una volta completata la ristrutturazione la destinazione dei locali interni sarà in buona parte alla disposizione degli uffici comunali precedente il trasferimento, con Protocollo e Anagrafe all’ingresso, ufficio del sindaco in fondo, sala consiliare al piano superiore. Anche la Polizia locale, che dovrà spostarsi dall’attuale sede, troverà posto all’interno del municipio. Accanto al sindaco a presentare l’avvio dei lavori l’assessore al Bilancio Renato Grazioli e l’assessore ai Servizi sociali Anna Pagani.