Arianna Codari era capogruppo di “Gente per Nerviano”.

Arianna Codari lascia l’incarico nella lista di minoranza

Ha inviato la lettera di dimissioni al Presidente del Consiglio comunale David Guainazzi. Arianna Codari, capogruppo della lista di opposizione “Gente per Nerviano” ha lasciato il suo incarico. Non si conosce ancora il nome di chi prenderà il suo posto.

Le motivazioni

“E’ stata una decisione non presa con leggerezza bensì frutto di una riflessione – spiega Codari -, è il risultato di un’analisi dove onestà con se stessi e verso gli altri sono state determinanti. In primo luogo c’è la volontà della nostra lista di un turn over per consentire a coloro che hanno ricevuto più consensi di entrare in Consiglio e portare il proprio contributo sottolineandone quindi il valore realmente civico e le sensibilità che, inevitabilmente, sono diverse in ogni individuo. Fare il consigliere, nonostante fossi parte delle minoranze, è una carica – se ricoperta per il bene di Nerviano – di grande responsabilità; ogni idea, sebbene condivisa con la lista, è soggetta a critiche ed elogi e, come accade quando ci si espone, si è nell’occhio del ciclone delle critiche che il mondo social di certo non attenua. Inoltre i miei impegni professionali limitano di molto la mia partecipazione”.

Le critiche alla maggioranza

“Purtroppo – prosegue l’ex consigliere – nella mia breve esperienza politica non ho visto (se non solo a tratti) onestà intellettuale, sincerità, lealtà e rispetto, valori che ho cercato di mantenere durante il mio mandato. Credo che ogni uomo politico, governante e rappresentante, non debba dimenticarsi che sta trattando di persone e sta decidendo del loro futuro e del loro percorso. Richiamo al Presidente del Consiglio e a tutti i consiglieri, una necessità irrinunciabile se parliamo di democrazia: cioè la volontà di valorizzare il ruolo della minoranza all’interno dell’assemblea comunale. Le minoranze sono espressione di ogni cittadino, è bene valutare tali sfumature come ricchezza e non come ostacolo a un progetto ancora troppo embrionale. Lasciamo da parte le reazioni esagerate e concorriamo verso una collaborazione che abbia, al primo posto, la comunicazione e il confronto per far crescere Nerviano”.

Leggi anche:  Centri sportivi, il sindaco: "Contratto firmato è fuori misura per S.Vittore"

I ringraziamenti

“Un doveroso grazie – conclude Codari – va ai miei compagni di lista, alle persone che lavorano nel Comune, ai miei colleghi delle minoranze per la collaborazione e ai miei colleghi di maggioranza per il confronto – a volte accettato, a volte rifiutato -, alle persone che ho conosciuto nella formativa esperienza della campagna elettorale prima, e durante il mandato poi. Un grazie a Sergio Parini: ho imparato moltissimo da lui e dalla sua esperienza, la sua passione per Nerviano ha fatto sì che mi avvicinassi alla politica con una consapevolezza più adulta. Grazie a tutti coloro che mi hanno sempre appoggiato e per il confronto che deve mirare a essere edificante, sempre. Continuerò a vivere Nerviano, a dare il mio contributo alla lista”.

TORNA ALL’HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE