Dopo l’ok del Ministero, prima riunione per discutere della futura caserma pompieri volontari di Tradate.

Caserma pompieri Tradate: obbiettivo 2019

Venerdì la firma e oggi la prima riunione. Tutti al lavoro per rendere operativa al più presto la caserma pompieri di Tradate. Stamattina, in Municipio, insieme ai membri della Giunta e ad alcuni consiglieri di maggioranza, il firmatario del decreto ministeriale Stefano Candiani, sottosegretario con delega ai Vigili del Fuoco, e i vertici provinciali del corpo antincendio, Antonio Albanese e Domenico Battaglia. L’obbiettivo ora, a quasi 10 anni dalla prima proposta, è di non perdere ulteriore tempo. “Subito al lavoro per attivare il nuovo comando dei Vigili del Fuoco Volontari”, spiega infatti Candiani. Un poasso che potrebbe arrivare già nella primavera del prossimo anno.

Soluzione “ponte”

Come fare? La soluzione potrebbe essere quella di una prima attivazione provvisoria. Non quindi nella sede, ancora tutta da costruire, di via Carso ma in quella attualmente in uso alla Protezione Civile in via Isonzo. Anche perchè la prima necessita di fondi, e nemmeno pochi, al momento previsti da un contributo statale di cui non si hanno ancora notizie. “Stamattina si è fatto un nuovo primo passo importante – ha spiegato il vicesindaco Claudio Ceriani – e il percorso continua. Presto coinvolgeremo anche tutti i sindaci del territorio”.

Leggi anche:  Centinaia di mani per "fare" un futuro migliore: Abbiate si accende con l'Albero del Riuso VIDEO E FOTO

Il servizio completo su La Settimana di Saronno di venerdì 14 dicembre.

LEGGI ANCHE: Caserma dei pompieri a Tradate, c’è l’ok dal Ministero

Vigili del fuoco volontari, una nuova caserma a Tradate