“Garantire la tutela del lavoro e gli attuali livelli occupazionali di Cnh Industrial avviando un confronto con l’azienda per rivedere il piano industriale in chiave costruttiva. Nella malaugurata ipotesi in cui ciò non fosse proprio possibile, occorrono iniziative per favorire il reinserimento interno o esterno di tutti i lavoratori e l’avvio di misure di sostegno sociale”. E’ quanto sollecita il deputato Fabrizio Cecchetti, vicecapogruppo vicario della Lega alla Camera, in un’interrogazione ai ministri dello Sviluppo economico e del Lavoro.

LEGGI ANCHE: Crisi occupazionale Cnh Industrial di Pregnana Milanese, parla Simone Giudici

Chiusura Cnh a Pregnana Milanese: parla Cecchetti

“La chiusura della sede di Pregnana Milanese entro giugno 2020 coinvolgerà circa 150 lavoratori – sottolinea Cecchetti -. Complessivamente – per tutte le sedi – gli esuberi sono 260. Parliamo di centinaia di famiglie coinvolte, cui occorre dare una risposta, e di un impatto devastante per l’occupazione del territorio milanese e per le criticità che finiranno inevitabilmente sulle spalle dei lavoratori dell’indotto”.