Il vice capogruppo della Lega alla Camera Fabrizio Cecchetti ha annunciato la prossima presentazione di una interrogazione parlamentare per capire i motivi della scelta di chiudere per un mese il tratto della Tangenziale Ovest compreso tra l’interconnessione con l’autostrada A8 Milano-Como e lo svincolo per il Nuovo Polo Fieristico di Rho-Pero per lavori di manutenzione. La decisione della società Milano-Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. ha avuto immediate ripercussioni deleterie sul traffico, con gli automobilisti che si riversano sulla viabilità ordinaria mandando in tilt la circolazione ordinaria. Una scelta senza senso per Cecchetti che ha deciso di portare la questione in Parlamento.

LEGGI ANCHE:

 Tangenziale Ovest Milano chiusa per un mese fra Rho e A8

Rho nel caos per la chiusura della tangenziale

Chiusura tratto Tangenziale Ovest, le parole di Cecchetti

“Viene spontaneo chiedersi dove viva questa gente. Ma come si fa a chiudere un tratto di Tangenziale in un periodo critico come quello natalizio, paralizzando la circolazione con il rischio che i commercianti siano messi in ginocchio? Quello rappresenta uno snodo autostradale nevralgico e i tempi e i modi della scelta, con uno scarsissimo preavviso e poca segnaletica, sono sconcertanti – ha spiegato Cecchetti – Come è sconcertante sentirsi dire da Milano-Serravalle che questo sarebbe il periodo migliore per i lavori. Il periodo migliore? Con la gente che si sposta per le compere natalizie, magari raggiungendo il centro commerciale più grande d’Europa presente proprio in quella zona? Ma dove vive questa gente? Senza dimenticare il commercio al dettaglio che proprio in questo periodo trae i maggiori benefici dai clienti, anche grazie alla loro circolazione, si tratta di una scelta folle e intollerabile, di cui i responsabili dovranno risponderne”.