Chiusura Vincenziana, Gelli a Razzano: “Stai sereno, seguo direttamente la vicenda con i vertici della Cooperativa Intrecci e con il Ministero degli Interni”. Non si fa attendere la replica del vicesindaco all’ex assessore dem. 

Chiusura Vincenziana, Gelli a Razzano: “Stai sereno, seguo direttamente la vicenda”

“Il mio compito è seguire da vicino le vicende che riguardano la Vincenziana direttamente con chi se ne occupa. Come assessore alla Sicurezza sono impegnato a garantire che tutti i prossimi sviluppi si possano svolgere per il meglio e nell’esclusivo interesse della città e non del Pd. Non sono solito comunicare cose non ancora certe e che possono essere suscettibili di cambiamenti. Non sono solito, nascondere, come avveniva nel passato, fatti o atti di cui ho certezza. Siamo in una fase nella quale, l’assunzione di informazioni certe, ha la priorità sulle polemiche da baraccone. Qui, non si trattata di appuntarsi la medaglietta per aver chiuso la struttura. Se fossi in Razzano e nel Pd, ragionerei sul fatto che dopo più di quattro anni di permanenza nella nostra città di questa struttura, milioni di euro spesi dal sistema Italia, se la stessa dovesse chiudere, lo fa mestamente e dimostrando, se mai ve ne fosse stato bisogno, il fallimento completo delle politiche di accoglienza targate Partito Democratico”, è l’affondo di Gelli.

“Nessun imbarazzo”

“Di più, se fosse vero quello che scrive il consigliere dem, coè che alla base di tutto vi fossero motivazioni economiche del gestore, allora sarei autorizzato a dire che ancora una volta, il Dio soldo, ha prevalso su tutto il resto. Nulla di nuovo sotto il sole, per carità, per chi barattava in Europa la flessibilità economica di un paese, in cambio di migranti. Nessun mio imbarazzo. E’ la degna conclusione di scelte sbagliate e di una ex amministrazione, quella del Pd, che supina a logiche ben più grandi, pur di non disturbare il manovratore, ha svenduto Magenta ed i magentini. Stiano tranquilli i magentini, quando avremo un quadro chiaro e netto rispetto a tutta la situazione, daremo tutte le informazioni del caso, con dovizia di particolari. Per il momento lasciamo la parola al Pd, da cui mi sarei aspettato, non un attacco all’amministrazione comunale o al sottoscritto, bensì, una seria giustificazione e spiegazione a tutti i magentini rispetto alle scelte errate fatte patire a tutti noi, sia a livello locale, sia a livello nazionale”, conclude.

“Vincenziana chiude nel silenzio totale del Comune”