Esito positivo del vertice fra il consigliere regionale Emanuele Monti e il Direttore generale di Areu Alberto Zoli sulla Cittadella delle Emergenze e Urgenze alle ex Fontanelle alle porte di Varese.

Cittadella delle Emergenze, quartier generale per tutta la Lombardia

Vigili del Fuoco, Protezione Civile e anche l’Areu. La Cittadella delle Emergenze diventa sempre più ricca, guadagnandosi passo dopo passo il ruolo di vero e proprio quartier generale per i soccorsi non solo della provincia di Varese. A confermarlo il consigliere regionale Emanuele Monti (Lega), presidente della Commissione Sanità: “La Cittadella delle emergenze-urgenze alle ex Fontanelle diventerà il centro nevralgico per affrontare qualunque calamità. La provincia di Varese ospiterà il quartier generale per fornire risposte adeguate a tutte le emergenze della Lombardia”, ha dichiarato stamattina.

LEGGI ANCHEMaxi esercitazione della Prociv a Olgiate, simulato anche un attacco terroristico

Areu entrerà nell’ex Fontanelle

Dopo i primi progetti e la disponibilità a una partnership tra Ministero dell’Interno, Regione e Provincia siglata a febbraio dal Sottosegretario dell’Interno Stefano Candiani, il governatore Attilio Fontana e il presidente varesino Emanuele Antonelli, la grossa novità riguarda l’Areu. Il servizio di gestione dei soccorsi avrà il suo spazio nella futura struttura, come emerso al termine dell’incontro fra Monti e il dg Areu Alberto Zoli. “Molto importante la decisione di portare nella futura struttura anche la parte sanitaria di Areu – spiega Monti – pochi giorni fa si è svolto il sopralluogo, da parte dello stesso Zoli, in loco per valutare le applicazioni possibili. Quindi, dopo il riscontro positivo, c’è stata l’apertura per portare tutte le grandi attrezzature e strumentazioni di Areu, necessarie ad affrontare anche grandi calamità, nella futura Cittadella”.

LEGGI ANCHENumero unico emergenze 112 sotto attacco: Areu Lombardia ribatte a colpi di cifre

Riunite a Varese le basi dislocate nel Milanese

E’ sempre Monti a fornire qualche notizia in più: “La struttura che andremo a creare sarà in grado di rispondere alle emergenze più gravi  anche in caso di terremoto. Andrà infatti a riunire in un solo polo logistico tutte le basi che oggi sono dislocate in diverse sedi nel milanese. Verrà inserita anche una piazzola per l’elisoccorso”. “Dalla Cittadella delle Emergenze e Urgenze le colonne mobili saranno in grado di partire velocemente per recarsi nei luoghi d’intervento – aggiunge Monti – ricordo che la Lombardia può vantare la squadra per le emergenze migliore al mondo, premiata anche dall’Onu come la squadra più performante. Possiamo vantare infatti eccellenze di livello mondiale, che presto avranno sede a Varese”.

Leggi anche:  Fuga dall'aula consiliare, "Uno dei momenti più penosi della politica legnanese"

LEGGI ANCHEVigili del fuoco di Legnano, un 2018 con oltre 1300 interventi

Polo regionale per la sicurezza

“Il lavoro che stiamo portando avanti sarà quello di creare sempre maggiori sinergie con il territorio, a partire dal rapporto con la Protezione Civile. Su questo siamo all’opera insieme ad Alberto Barcaro, Consigliere provinciale delegato alla Protezione Civile, e con il Sottosegretario all’Interno Stefano Candiani – conclude Monti -. Le ex Fontanelle, un’area che la precedente amministrazione provinciale di centrosinistra aveva di fatto abbandonato al proprio degrado, oggi grazie alla nuova amministrazione di centrodestra e al nostro impegno diventerà un polo per la sicurezza di livello regionale”.

LEGGI ANCHECittadella delle Emergenze e Urgenze all’ex Fontanelle, anche il Ministero al lavoro