Presenti alla prima Commissione Sicurezza solo le opposizioni. La maggioranza arriva in ritardo.

Commissione Sicurezza, prima convocazione dopo 3 anni

Ci son voluti tre anni, ma finalmente giovedì è stata convocata la prima Commissione Sicurezza dell’Amministrazione Fagioli. Con la maggioranza però assente per metà seduta. “A fine settembre ho richiesto alcuni dati alla polizia dopo che in consiglio è stata evasa una mia domanda. Quando la scorsa settimana mi sono stati trasmessi è anche stata convocata dal sindaco Fagioli, che conserva la delega alla Sicurezza, la prima commissione sicurezza per giovedì 22 alle 18 – ricorda il consigliere indipendente Francesco Banfi –  Due fatti sicuramente distinti e non dipendenti tra loro. Con il consigliere Casali che, insieme a me, è commissario per le opposizioni, e con il consigliere Gilardoni, aggiuntosi come uditore, abbiamo atteso fino alle 18.40”.

Regolamento Prociv

Dopo oltre 40 minuti di vana attesa, i consiglieri d’opposizione hanno comunque iniziato la commissione, saltando i primi due punti e passando direttamente al regolamento comunale dei volontari della Protezione Civile. Un regolamento che, ricorda sempre Banfi, “va adeguato alla normativa vigente dallo scorso gennaio. Da parte nostra si è fatta notare l’inclusione, all’articolo 5, del Corpo Forestale dello Stato tra i soggetti che potrebbero contribuire all’addestramento dei volontari: il decreto legislativo 177/2016 ha soppresso il Corpo Forestale dello Stato accorpandolo nell’Arma dei Carabinieri. Una piccola svista che deve essere sfuggita all’assessore alla partita”. La maggioranza, il consigliere leghista Claudio Sala, è arrivata solo durante la discussione. “E’ poi seguita la consegna della documentazione relativa le attività svolte dalla Polizia locale nel 2018 e l’illustrazione da parte del comandante – continua Banfi – Sul finire della commissione sicurezza è passato anche il sindaco per un saluto prima di andare via per altro impegno. Non è chiaramente stato possibile provvedere all’espletazione del primo punto, la nomina del presidente e vicepresidente” della commissione, che è finita verso le 20″. Bilancio amaro per la prima: “Non penso sia necessario un commento politico al riassunto di come si è svolta la commissione sicurezza, tema caro all’amministrazione Fagioli”, conclude Banfi.

Leggi anche:  Via Roma Saronno: la Lega Nord commenta la situazione

LEGGI ANCHE: “Salvini merda”, ancora graffiti contro la Lega e il sindaco in centro a Saronno