Consiglio al sabato: continuano le rimostranze del gruppo “Cristiano Borghi sindaco” sulla scelta della maggioranza di discutere il bilancio previsionale al sabato mattino, nonostante i tre consiglieri d’opposizione avessero già fatto presenti i propri impedimenti lavorativi.

Consiglio al sabato: parla il leghista Cristiano Borghi

“Su 52 consigli comunali tenuti in 6 anni, solo 7 sono stati tenuti il sabato e solo in questo caso sul bilancio” così ha replicato il vicesindaco Pierangelo Borghi. Premettiamo che: il sindaco e la maggioranza siano perfettamente a conoscenza che i consiglieri comunali, espressi da Cristiano Borghi Sindaco, non possano partecipare ai consigli del sabato per motivi di lavoro; alla convocazione del consiglio comunale il capogruppo Cristiano Borghi abbia espressamente chiesto di spostare la data del consiglio; in tutta risposta il capogruppo di Insieme e Libertà per Gerenzano abbia espresso disinteresse; la data di presentazione del bilancio non fosse così imminente ma ci sarebbe stato tutto il tempo per affrontare l’argomento; quello con la discussione del bilancio sia il consiglio comunale più importante dell’anno. Tutto ciò premesso, ribadendo la nostra impossibilità a partecipare ai consigli comunali il sabato, per garantire il nostro ruolo attento e vigile di gruppo di opposizione, nel rispetto del voto democratico dei nostri elettori, facciamo presente che saremmo disposti a fare i consigli comunali anche la domenica. Se al sabato sono stati fatti solo 7 consigli comunali su 52, significa che al contrario di tutte le comodità che Pierangelo Borghi ha elencato sull’organizzarli in questo giorno, probabilmente tutti i consiglieri e assessori preferiscono farli durante la settimana. Hanno una visione un po’ semplicistica ed un po’ distorta della democrazia: bisogna sottostare alle loro decisioni e tutto ciò che viene contestato lo etichettano semplicemente come polemica sterile. “Cosa avrebbe fatto Cristiano Borghi se fosse stato nominato sindaco?” Una domanda del genere è ancor più difficile da pensare che da sostenere. Beh, probabilmente non avrebbe indetto i consigli comunali il sabato.