Corbetta avrà lo skate park: 473 voti arrivati. Martedì mattina spoglio delle schede per il bilancio partecipativo. Per il secondo anno, l’Amministrazione Comunale di Corbetta ha deciso di riservare una quota del bilancio ad un progetto presentato e scelto direttamente dai cittadini, secondo il regolamento del bilancio partecipativo.

Corbetta avrà lo skate park: 473 votanti

“Un bel gesto politico di partecipazione e condivisione delle scelte, mai visto prima in Corbetta”, commenta il sindaco Marco Ballarini.  Quest’anno due progetti sono arrivati alla fase della votazione:
skatepark e “pace con la natura”. 473 cittadini hanno votato e 244 hanno scelto di realizzare “lo Skate Park”. Il progetto sarà inserito nel bilancio di previsione per il 2020 e sarà curato dall’assessore Chiara lavazza, già ideatrice del parco sportivo. I risultati 244 voti per lo skate, 227 pace, 2 schede nulle.

Il progetto

Vi riproponiamo l’intervista a Luca Di Lorenzo e Marjeta Plaka, che hanno lavorato al progetto vincitori. Plauso anche al museo del Legno, che aveva proposto “Pace con la natura”. «Vogliamo creare uno spazio per gli appassionati di skate, rolller, long boarding, bmx, ma anche un luogo aggregativo per i giovani, uno spazio d’incontro in cui nascono amicizie. Avevamo presentato due progetti diversi, ma, essendo simili, abbiamo fatto squadra e unito le forze, con l’obiettivo di dare uno spazio, che sarà poi individuato dall’Amministrazione, a chi già pratica questi sport, ma anche l’opportunità a chi si appassiona di imparare a praticarli». Un campo in cemento liscio con strutture per acrobazie (rampe e muretti). Oggi molti ragazzi praticano queste discipline per strada o nei parcheggi, con notevoli rischi. «Nel 2017 tornavo da Pontida e vidi alla rotonda 8 marzo un gruppo di skaters, ho raccolto le loro richieste e me ne son fatta portavoce. Con la mia associazione ho proposto gli street games. Oggi proponiamo lo skate park, per la seconda volta. Sport, salute e aggregazione».