De Rosa (M5S) risponde a Prina: “Farebbero di tutto pur di fingere di non aver governato”.  S’infiamma la campagna elettorale.

De Rosa infuriato

“Essermi recato alla stazione di Abbiategrasso ad ascoltare i disagi di pendolari, costretti ogni mattina a viaggiare in condizioni estreme e a subire disagi al limite della sopportazione. Pendolari che da anni chiedono alla politica il raddoppio dei binari, sulla tratta Milano – Mortara – incalza -. L’onorevole Prina sostiene non vi siano risorse per realizzare l’opera, ma che grazie al suo provvidenziale intervento (secondo lui avrei dovuto pensarci io) il governo si sia impegnato a promettere lo stanziamento delle risorse indispensabili alla realizzazione dell’opera nel 2018, o nel 2019 oppure, forse, nel 2020. Ringrazio per il prezioso consiglio e la doverosa lezione. Peccato però che queste parole, le ennesime promesse, già le avevamo ascoltate nel 2016. Quando il Movimento Cinque Stellesi era attivato sia in Consiglio Regionale, sia in Parlamento (avevo personalmente presentato un’interrogazione al ministero dei Trasporti) per scoprire come, al momento, nonostante la volontà di realizzare l’opera, mancasse totalmente la volontà politica di finanziarne i lavori. Come riportato all’interno del Contratto di Programma 2012/2016”.

“Il Pd non mantiene gli impegni”

È chiaro come le aspettative dei pendolari debbano essere nuovamente frustrate, in attesa che forse l’anno prossimo o forse nel 2020 il Partito Democratico cominci a mantenere i propri impegni. È esilarante osservare il modo in cui i deputati dem stiano cercando in tutti i modi di smarcarsi dall’operato di questo governo, rilasciando dichiarazioni volte a far intendere come in realtà non siano stati veramente loro a governare negli ultimi cinque anni. Se Prina avesse avuto davvero a cuore la realizzazione del secondo binario, invece che strappare promesse di carta al governo più bugiardo della storia repubblicana avrebbe potuto chiedere al ministro Graziano Del Rio di investire i soldi necessari per risolvere i problemi dei pendolari sulla ferrovia, piuttosto che su di un’opera inutile e dannosa come la superstrada Vigevano-Malpensa”.

Leggi anche:  Segretario Lega Parabiago, la nomina di Diego Quieti

“Risorse per la ferrovia”

“Scegliere di destinare le già scarse risorse ad un’opera richiesta dai cittadini, come il raddoppio della Milano-Mortara, piuttosto che su di un’opera inutile e dannosa per il territorio, come la superstrada Vigevano Malpensa, è una scelta che il Movimento Cinque Stelle senza dubbio porterà avanti una volta al governo, ma che ovviamente (è bene ricordarlo visto che i rappresentanti dem paiono far di tutto per cercare di far dimenticare ai cittadini che sono stati loro a governare negli ultimi anni) non poteva portare avanti in questa legislatura, dal momento che si trovava all’opposizione”, incalza De Rosa.