Decreto Sicurezza bis: approvazione del parere della Commissione Trasport. La Lega è soddisfatta.

Decreto Sicurezza bis: la soddisfazione dei deputati della Lega

Soddisfazione espressa dai deputati della Lega in Commissione Trasporti di Montecitorio Alessandro Morelli (presidente), Elena Maccanti (capogruppo), Fabrizio Cecchetti (relatore), Massimiliano Capitanio, Giuseppe Cesare Donina, Ketty Fogliani, Antonietta Giacometti, Giovanni Battista Tombolato e Adolfo Zordan per l’approvazione del parere della Commissione Trasporti al decreto Sicurezza bis:

“Un provvedimento che, dopo quanto avvenuto con il caso Sea Watch, introduce misure assolutamente necessarie. La pacchia è finita: tanto per scafisti e trafficanti di esseri umani quanto per le ong furbette”.

I diversi ruoli spiegati da Maccanti e Cecchetti

“Il Ministro dell’Interno – sottolineano Maccanti e Cecchetti – potrà limitare o vietare l’ingresso, il transito o la sosta di navi nel mare territoriale, con eccezione del naviglio militare e delle navi in servizio governativo non commerciale, per motivi di ordine e di sicurezza pubblica. Il comandante della nave è tenuto ad osservare la normativa internazionale di settore, i divieti e le limitazioni eventualmente posti dal titolare del Viminale. Sono previste sanzioni per l’armatore e il proprietario della nave, tenuti entrambi a pagare la stessa sanzione amministrativa imposta al comandante a seguito della violazione del divieto. Non viene dunque prevista una responsabilità solidale per il pagamento, ma viene attribuita a ciascuno di questi soggetti la responsabilità dell’illecito. Restano le sanzioni penali quando il fatto costituisce reato”.