Dimissioni in Consiglio comunale a Cuggiono nelle file della maggioranza di centrodestra: a fare un passo indietro è Chiara Milizia della Lega.

Dimissioni in Consiglio, “Troppi impegni di lavoro”

I troppi impegni di lavoro non le permettevano più di dedicare il tempo necessario alla sua attività di consigliere con delega alla fragilità. “Mi ritrovo sempre più spesso a svegliarmi al buio – scrive Milizia nella lettera di dimissioni – e a cucinare la cena per mangiare qualcosa di decente perché so che per almeno 13/14 ore non rientrerò a casa. Poi c’è la sfera personale con il suo carico di impegni che c’era anche prima. Dopo sei mesi di tira e molla ho deciso di abbandonare il mio ruolo di consigliere. La gioia di aver contribuito a realizzare un centro per l’autismo gratuito e un centro estivo per ragazzi disabili, mi fa pensare che seppur minimo il mio contributo non sia stato solo figurativo”.

Avvicendamento sui banchi della minoranza

Altre dimissioni sui banchi della minoranza. Luca Paganini di Agorà lascia il posto a Paolo Sassi. Si tratta di una scelta ben precisa della lista civica per permettere a turno a più componenti di fare esperienza politica confrontandosi con le dinamiche consiliari.

Leggi anche:  Legnano, il sindaco Fratus: "Non mi dimetto"

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE