Qualche minuto prima delle 13 di ieri una donna, C. F. di 30 anni, è stata coinvolta in un’aggressione mentre si trovava nelle vicinanza del supermercato Carrefour di San Lorenzo, frazione di Parabiago, lungo la Statale del Sempione.

LEGGI ANCHE: Aggressione a Parabiago: coinvolta una donna

Donna aggredita a Parabiago: parla De Corato

Ieri una donna romena di 30 anni è stata ferita a Parabiago, all’interno dell’area “ex Artea”, nella quale era stata portata con la forza. L’ex vicesindaco di Milano e assessore regionale alla sicurezza Riccardo De Corato appresa la notizia e dopo aver saputo anche che all’interno del campo nomadi di via Martirano, zona Muggiano, alcuni ladri avevo portato trenta contatori elettronici alla società di Corsico E-Distribuzione, ha rilasciato un commento su queste vicende.

“Ancora una volta, le aree occupate dai rom sono il rifugio per delinquenti che non mancano di colpire le loro stesse donne. Dopo il campo di via Martirano a Milano, nel quale i carabinieri hanno trovato contatori trafugati e identificato 30 pregiudicati, ora è la volta della ‘ex Artea’ di Parabiago: nell’area industriale dismessa, occupata da una comunità rom, si è consumata l’aggressione ai danni di una romena, che è stata ferita a una gamba e un braccio. È incredibile che le autorità giudiziarie tollerino non solo le attività illecite ma anche le indicibili violenze che vengono commesse su donne e bambini all’interno dei campi nomadi, senza che nessuno persegua i responsabili. Gli insediamenti vanno sgomberati e i residenti, scontata la pena, accompagnati alla frontiera come già ha fatto il questore di Bergamo”.

LEGGI ANCHE: Trenta contatori elettronici rubati: trovati nel campo nomadi VIDEO