Elezioni Mozzate: lo spoglio di ieri si è concluso con un esito chiaro. Il sindaco uscente Luigi Monza, candidato di “Un’Altra Mozzate”, ha riconquistato la fiducia degli elettori, ottenendo 1624 voti contro i 969 della Lega, guidata da Marco Marchetti, e i 747 di “Passione Civica Mozzate” di Clemente Ciccozzi.

Elezioni Mozzate: la maggioranza in consiglio

La squadra di Luigi Monza è stata riconfermata grazie alla preferenze espresse dagli elettori mozzatesi nella giornata di ieri, domenica 10. Dunque il consiglio comunale non subirà grandi variazioni. Siederanno infatti nuovamente sui banchi della seduta consigliare, tra la squadra di maggioranza, Adonis Bettoni (72 voti), Presidente del Consiglio uscente, Michele Cerati (58), Daniela Corradi (61), assessore al Bilancio uscente, Dario Locatelli (49), assessore allo Sport e al Commercio uscente, Francesca Preatoni (108; la più votata tra i candidati), vicesindaco uscente, e Roberto Simonetto (63), capogruppo di “Un’Altra Mozzate” uscente. Tra le new entry della compagine di maggioranza ci sono invece Marilena Chiari (75) e Fabio Reina (66).

Elezioni Mozzate: le forze di opposizione

Ad affiancare Marco Marchetti, candidato sindaco della Lega, sarà l’ex sindaco, e segretario cittadino del Carroccio, Denis Bettoni, che ha ottenuto 105 voti (il secondo candidato più votato delle elezioni amministrative 2018). Mentre ad accompagnare i cinque anni di opposizione di Clemente Ciccozzi, guida di “Passione Civica Mozzate”, sarà Maddalena Sapia (49 voti).

Leggi anche:  Effetto Sardone su Forza Italia. Sala smentisce “Nessuna intenzione di lasciare il partito”

Rivivi le emozioni della campagna elettorale al verdetto finale