Anche il sindaco di Venegono Inferiore Mattia Premazzi correrà alle prossime elezioni politiche. Sara terzo nelle liste varesine di Noi con l’Italia di Raffaele Cattaneo. L’annuncio poche ore prima della presentazione delle liste della Lega per le elezioni regionali e per le politiche.

Elezioni politiche, Premazzi e lo scudo crociato

“Quarta gamba del centrodestra”. “Nuova Democrazia Cristiana”. Per Premazzi l’impegno con Noi con l’Italia significa altro. “Ho deciso di candidarmi con questa lista per diversi motivi – spiega – Il primo è che Noi con l’Italia rimette al centro quei valori di centralità della persona, della famiglia, di rispetto e di concretezza che ritengo la politica abbia perso da tempo. Valori ben radicati nel mio modo di vivere, di amministrare e nella comunità di Venegono Inferiore”.

L’ala moderata del centrodestra

Un modo diverso di fare, e vivere la politica. “Non crediamo negli slogan, nei populismi e negli estremismi – continua Premazzi – ritengo invece che il centrodestra per essere davvero credibile abbia bisogno di un apporto moderato che noi intendiamo dare”. E come simboleggia lo scudo crociato, tornato nel simbolo di Noi con l’Italia, il retroterra è quello di un forte centrismo. “Se c’e qualcosa che dobbiamo recuperare dal passato, e il modo di fare politica – prosegue – Sui contenuti, rispettando le persone e dando forza ai propri valori”.

Leggi anche:  A Venegono il Comune a portata di app

Venegono Inferiore al primo posto

Candidato alla Camera sì, ma senza trascurare il Comune, e cittadini che gli hanno dato fiducia quattro anni fa. Considerando poi che, anche in caso di elezione, non vi sarebbe alcuna incompatibilità tra le due cariche. “Questa candidatura oltre a essere un importante riconoscimento personale, è di prestigio anche per Venegono, che avrà la possibilità di far arrivare la sua voce fino a Roma. Comunque vada non intendo lasciare o mettere in secondo piano il mio paese e la mia comunità. Realtà in cui i valori di Noi con l’Italia sono storicamente molto forti e radicati”.