L’ex candidato del Movimento Etica Massimiliano Russo lancia una nuova lista per le elezioni Tradate.

Elezioni Tradate, c’è anche “Fare”

Un’alternativa civica alla città. Così Massimiliano Russo, due anni fa candidato sindaco per il Movimento Etica, ha lanciato nei giorni scorsi dalle pagine de La Settimana di Saronno la sua nuova lista, “Fare Tradate”. “Dopo due anni di amministrazione a guida leghista ed essere stati costretti a tornare nuovamente alle urne a causa della scelta del sindaco Dario Galli di abbandonare la città per dedicarsi alla carriera politica romana – ha spiegato Russo – diverse persone provenienti dalla società civile hanno deciso di dare una alternativa pensante alla città di Tradate, una alternativa senza colori politici e bandiere ma con l’unico interesse di FARE per Tradate quello che fino ad oggi sono state solo promesse”.

“E’ il momento di pensare alle cose serie”

Russo attacca quindi la maggioranza di centrodestra direttamente sul suo “punto forte”, i lavori fatti in questi due anni. “Anni di politica fatta di lavori stradali – continua –  raccolta di spazzatura e potatura di piante, tutte cose sacrosante ma gestibili da tecnici e non da politici. E’ arrivato il momento di pensare alle cose serie: l’ambiente al primo posto, la sicurezza dei cittadini, il commercio, ridare vita ad una città ridotta a dormitorio sono solo alcuni dei punti programmatici ai quali si aggiungono il blocco di nuovi inutili centri commerciali già proposti e portati avanti dall’attuale giunta uscente. Candideremo un nostro sindaco certi che Tradate ha bisogno di persone oneste e senza interessi, che abbiano al primo posto la voglia di vivere in una città migliore”.

Leggi anche:  Antifascisti vandalizzano la stazione di Parabiago VIDEO

TUTTI GLI ARTICOLI SULLE MOSSE PER LE ELEZIONI DI TRADATE