Fagnano: via la Ztl e giuramento al castello

Ztl, Fagnano

Abolito il varco tanto contestato

Via la Ztl di via Patrioti. Il varco che imponeva la chiusura al traffico dei fine settimana, tanto contestata da buona parte dei cittadini, è stato abolito. E’ il primo provvedimento della Giunta Catelli, che dà seguito immediato a quanto promesso in campagna elettorale e che segna la netta rottura con l’idea di centro pedonale della precedente amministrazione. Sabato e domenica quindi le auto potranno di nuovo passare per via Patrioti senza che l’occhio della telecamera porti poi alla sanzione.

Subito una variazione di Bilancio

E’ invece in continuità con i piani di chi l’ha preceduta che la maggioranza porterà già al primo consiglio comunale di insediamento una variazione di Bilancio: servirà a non perdere il contributo di 110mila euro ottenuto attraverso il bando per la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico degli edifici pubblici quando ormai non c’erano più i tempi per far approvare la variazione dal consiglio uscente. «Ci eravamo impegnati, noi e anche le altre liste, con l’ex vicesindaco Monfrini a portare la variazione al primo consiglio della nuova amministrazione, chiunque fosse stato eletto, e così faremo», spiega Catelli.

Leggi anche:  Comitato legalità Legnano, nuovo attacco: "Il silenzio della democrazia"

Il presidente del consiglio sarà Mannino

Sindaco e Giunta già al lavoro anche sulle opere in corso e su quelle già finanziate (nuova palestra scuole medie, convenzione con Il Gigante, riqualificazione termica, nuova illuminazione pubblica) per valutare eventuali margini di revisione laddove fosse ritenuto necessario. Mentre è fissato per domattina, 8 giugno, il primo consiglio comunale, nel quale ci sarà l’insediamento ufficiale della nuova amministrazione: alle 10 al castello il giuramento di Elena Catelli, l’elezione del presidente del consiglio comunale – ruolo che la maggioranza affiderà ad Alessio Mannino – e la comunicazione ufficiale dei componenti della Giunta comunale scelti dal sindaco e già resi noti nei giorni scorsi: Piera Stevenazzi, Fausto Bossi, Monica Conte, Gabriele Moltrasi e Claudia Guaglianone.

 

per le altre notizie: https://settegiorni.it