Francesco Banfi, consigliere di Saronno: “La malagestione Lega piazza mercanti a Saronno”.

Banfi: “La malagestione lega piazza mercanti a Saronno”

Francesco Banfi, consigliere di Saronno, aveva già espresso in precedenza sui parcheggi e la loro gestione . L’ultimo esempio che riporta è quello di piazza dei mercati.

“Anno nuovo, ma la Lega conferma la gestione raffazzonata e casuale della città.L’ultimo esempio è, nemmeno a dirlo, piazza dei mercanti: non bastano i pasticci con il mercato cittadino, ma entra in scena la sua funzione di parcheggio.
Ero già intervenuto nel denunciare le impossibilità gestionali e i diversi cambi di direzione: prima è a pagamento e affidata a Saronno Servizi perchè la metta a redditoe la società traccia le righe blu, ma quando in città monta la protesta in conseguenza del pasticcio conseguente alle scelte casuali sui parcheggi per i residenti, il sindaco Fagioli e la Lega di fretta e furia passano dal dire “ma non si paga” (unico caso in Italia: strisce blu ma non si paga) al dichiarare “costerà meno e per i saronnesi sarà gratuito”.
Tutto la progressione casuale emerge pienamente nella pasticcita vicenda degli atti amministrativi.
E così, dovendo cambiare l’anno di gestione, iniziano i guai.
La giunta Fagioli decide le tariffe, agli uffici non resta altro che eseguire e vengono così prodotte le ordinanze.
Ci resta qualche domanda.
Come si procederà nel discriminare se il veicolo sia o meno appartenente o guidato (che è diverso) da un saronnese?
Se ai saronnesi sarà lasciata libertà di sosta in piazza del mercato… a cosa servono tutti i posteggi per residenti fatti in zona? Avevo già detto che l’emergenza futura sarebbe stata che grazie alla scelta operata a favore dei residenti il saronnese non residente si sarebbe trovato in serissima difficoltà nel parcheggiare in tutta la città… ora persino Fagioli, la sua giunta e la Lega si trovano a dover comprendere di cosa parlavo.
La tariffa giornaliera è fissata a 2€ mentre in tutti gli altri parcheggi è 3€: si può presumere che i pendolari cercheranno di andare in piazza del mercato, il che significa che le effettive possibilità di parcheggio gratuito per i saronnesi sono ridotte. Ma non solo: si rischia persino la congestione della zona dovuta alla ricerca di parcheggio: non trovando posto i pendolari (saronnesi o meno poco conta) si dovranno dirigere verso i parcheggi di altre zone passando quindi per gli “imbuti viabilistici” dei sottopassi o dei cavalcavia.
Fornire un posto gratuito è come dire ai saronnesi “usate l’auto”: ma quindi cosa c’entra la collocazione del murale sulla mobilità sostenibile proprio in piazza del mercato? 7mila€ pubblici buttati via, non solo per via del raid vandalico.
C’è anche un altro problema, magari che passa per i più sotto coperta: teoricamente il parcheggio è stato affidato alla gestione di una società, Saronno Servizi, che dovrebbe ottenere utili. Un vero peccato che l’improvvisata -poichè priva di un piano serio- gestione di Fagioli e dei suoi stia minando il quadro economico/gestionale.

Lo avevo detto tempo fa e lo ribadisco: prima di toccare i parcheggi e le regole occorre avere uno studio serio sui flussi del traffico, i parcheggi disponibili, i punti di interesse e solo poi si può procedere con un piano dei parcheggi che tenga conto di tutti questi aspetti.
La gestione di Fagioli, di cui la Lega è orgogliosa, invece guarda solo a terra, solo al momento passato pensando così di gestire l’oggi, un oggi completamente privo di propulsione verso il futuro”.