Dopo la nomina dei due tradatesi Galli e Candiani, sottosegretari del Governo Conte, il commento soddisfatto della sezione cittadina della Lega Nord.

Galli e Candiani, record storico

Due Tradatesi (anzi, Abbiatesi) nelle stanze dei bottoni di Roma. Galli e Candiani sono certo i volti di un record che forse nessun’altra città può vantare. E lo sa bene il segretario cittadino del Carroccio Fabio Marchiori. “Un altro grande risultato, dopo quello del 4 marzo per la Lega e soprattutto per Tradate.

Stefano Candiani, sottosegretario all’Interno

“La sua nomina a sottosegretario dell’Interno sarà sicuramente un valore aggiunto al lavoro che già in queste ore porta i suoi frutti, messo in campo dal Ministro e nostro Segretario Matteo Salvini – commenta la sezione della Lega – A lui va tutto il nostro appoggio. E un invito a non mollare perchè questa è la strada giusta per tornare a far contare l’Italia in Europa. Perchè sia non più la Nazione sfruttata da tedeschi e francesi. La nomina di Candiani sarà anche un importante passo in avanti verso la lotta all’immigrazione a Tradate, punto cardine dell’Amministrazione tradatese”.

Dario Galli, viceministro allo Sviluppo Economico

“E’ la persona giusta al posto giusto”. Nessun dubbio per Marchiori e per la sede tradatese leghista sul valore di Galli chiamato ad essere numero due del pentastellato Luigi di Maio al Mise. “Da anni imprenditore, sa perfettamente cosa vuol dire lavorare. Siamo sicuri che porterà tutta la sua esperienza al servizio del Paese. Esperienza che si rende ancora più importante visto il periodo di crisi che attanaglia le imprese”.

Leggi anche:  Centro medico a Venegono: "Si parte in autunno"

“Valori aggiunti e competenze”

“Siamo certi che entrambi sapranno dare ai Ministeri il giusto valore aggiunto e le giuste competenze per affrontare le battaglie portate avanti dai rispettivi ministeri. Queste nomine – conclude Marchiori – sono il riconoscimento della grande capacità di amministrare che entrambi hanno sempre dimostrato, a partire dal Comune di Tradate. In bocca al lupo e buon lavoro in primis quindi ai nostri militanti e concittadini. E ovviamente a tutto il nuovo Governo che insieme ai nostri parlamentari riuscirà a portare quel cambiamento di cui tutti abbiamo bisogno”.