Giorno del ricordo: Fratelli d’Italia non ha apprezzato l’iniziativa organizzata dall’Amministrazione comunale di Legnano in collaborazione con Anpi per ricordare la tragedia delle Foibe.

Giorno del ricordo: la denuncia di Fratelli d’Italia

“Apprendiamo che l’Amministrazione di Legnano ha organizzato l’unica iniziativa per il “Giorno del Ricordo” dell’esodo giuliano-dalmata e della tragedia delle foibe in collaborazione con l’Anpi, quando è notizia di pochi giorni fa che la Commissione Cultura ed Istruzione della Camera dei Deputati ha approvato la mozione dell’Onorevole Paola Frassinetti (FdI) che concede solo alle associazioni degli esuli il diritto di parlare di esodo e foibe nelle scuole, proprio al fine di impedire ai soliti noti della Sinistra di fare giustificazionismo o negazionismo sulle atrocità commesse dai partigiani antifascisti jugoslavi sugli Italiani di Fiume, della Dalmazia e dell’Istria”, ha anticipato Giuliano Polito, a nome della sezione di Parabiago di Fratelli d’Italia, puntualizzando: “Chiediamo al sindaco Gianbattista Fratus, che è della Lega ed è sostenuto da una maggioranza di Centrodestra, di annullare l’iniziativa con l’ANPI, di chiamare una delle tante associazioni degli esuli e di organizzare un’altra iniziativa, che non oltraggi il ricordo di chi perse tutto, anche la vita, con la sola colpa di essere italiano”.

Leggi anche:  Noi con l'italia commenta le dimissioni di Morabito

TORNA ALLA HOMEPAGE E LEGGI ALTRE NOTIZIE