Gioventù Nazionale critica l’Amministrazione di Parabiago per la mancata intitolazione del piazzale dietro il municipio ai “Martiri delle foibe”.

Gioventù Nazionale attacca il rinvio dell’Amministrazione

Gioventù Nazionale, movimento giovanile di Fratelli d’Italia, provoca e critica l’Amministrazione comunale di Parabiago guidata da Raffaele Cucchi. L’accusa dei militanti di destra, rappresentati dal responsabile Altomilanese Giuliano Polito, riguarda la mancata intitolazione di piazzale Martiri delle foibe. Per protesta, Gioventù Nazionale nella notte di sabato 10 febbraio ha piantato un paletto con un cartello che recava la dicitura “Piazzale Martiri delle foibe”.

Giuliano Polito (GN) : “Giunta Cucchi negazionista come Anpi e Centri Sociali”

“Un anno fa la Giunta Cucchi – afferma Polito – aveva approvato la nostra proposta di intitolare uno spazio all’esodo giuliano-dalmata e alla tragedia delle foibe: un anno è passato, il Giorno del Ricordo pure, ma la delibera di Giunta che intitolava il piazzale dietro il Comune ai Martiri delle Foibe non è ancora stata applicata e probabilmente non sarà mai applicata.
Oggi, l’Amministrazione di Parabiago – che dovrebbe essere leghista – è negazionista come l’Anpi e i centri sociali. Come tutti gli sciacalli che ieri hanno manifestato contro il ricordo di 350.000 esuli giuliano-dalmata e dei 30.000 Martiri delle foibe”.

Leggi anche:  Sicurezza, a Tradate presto un'app per le segnalazioni a colpi di clic