Il Prefetto arresta i varchi: “Stop alle multe senza pattuglia”. La doccia fredda è arrivata il 28 marzo con una nota esplicativa anche al comando di Polizia locale.

Il Prefetto arresta i varchi

A decretare il colpo di scena è la Prefettura di Milano, che chiarisce, una volta per tutte, i limiti dell’utilizzo dello strumento elettronico per multare i trasgressori che circolano senza revisione o assicurazione. Sì ai varchi, ma i trasgressori devono essere fermati sul posto, da una pattuglia, e l’invito a casa vale solo in rarissimi casi in cui gli agenti sono impegnati in emergenze, da documentare.

M5S: “Si rimborsino le multe illecite”

La prefettura tira le orecchie al Comune e impone lo stop all’uso indiscriminato delle telecamere che è fruttato, finora, quasi 7mila sanzioni. Scatta ora la battaglai politica, coi Cinque stelle che chiedono spiegazioni sia con una interrogazione scritta sia con una lettera alla Corte dei conti: “Presenteremo una interrogazione scritta per verificare l’immediato blocco delle multe a partire dal 28 marzo. Provvederemo al più presto – incalzano i grillini – a inviare un esposto-segnalazione alla Corte dei conti chiedendo l’annullamento e il rimborso di tutte le infrazioni rilevate illecitamente».  Su Settegiorni Magenta-Abbiategrasso in edicola tutti i dettagli, in esclusiva e la lettera integrale della Pefettura al Movimento.