Dopo le nuove richieste per sei rinvii a giudizio legati all’inchiesta Piazza Pulita che ha coinvolto il sindaco di Legnano Gianbattista Fratus, arriva la richiesta di dimissioni ai vertici di Amga.

Piazza Pulita e Amga, servono le  dimissioni

“Ribadiamo necessario che la presidente Ostinelli e tutto il Consiglio di Amministrazione di Amga rassegnino le dimissioni”. Chi scrive  sono i rappresentanti del Partito della Rifondazione Comunista Circolo di Legnano, Sinistra Italiana Circolo Altomilanese, Art 1 e Legnano in Comune. La richiesta arriva a pochi giorni dalla richiesta di rinvio a giudizio proprio del presidente di Amga Catry Ostinelli insieme ad altre cinque persone, nell’ambito dell’operazione che a maggio aveva portato all’arresto anche del sindaco di Legnano Gianbattista Fratus.

“Il commissario ripristini la credibilità morale della società”

“Ricordiamo che il CdA è stato sfiduciato da tutti i comuni soci – spiegano i firmatari della richiesta – Invitiamo pertanto il commissario prefettizio a ripristinare credibilità morale per una gestione trasparente dell’importante società partecipata per Legnano e il territorio. Ci auguriamo che il nuovo cda che andrà definito dalle nuove amministrazioni assieme ai Comuni soci venga istituito all’interno di una logica non di potere politico ma per l’interesse dei cittadini e dei Comuni soci”.

Leggi anche:  Superstrada, i sindaci al Ministero dei Trasporti

LEGGI ANCHE: Processo Piazza pulita, chiesti altri sei rinvii a giudizio

TUTTI GLI ARTICOLI SULL’INDAGINE