Nuovi gestori per l’ex Osteria sociale “La Tela” in via Saronnese, bene confiscato alla mafia nel 2010: sono l’Ati composta dalle cooperative sociali “La Tela” e “Meta”.

I nuovi gestori

Con delibera del 25 giugno, il Comune ha affidato – previo bando pubblico – la gestione in comodato d’uso gratuito dell’ex Osteria sociale “La Tela” al seguente soggetto: Ati (Associazione Temporanea d’Impresa) composta dalla Cooperativa Sociale “La Tela” (Capogruppo, sede a Rescaldina) e Cooperativa Sociale Meta (Mandante, sede a Monza) punti 66,25. Al secondo posto si è classificata Asd “Vita da Cani” con 51,55 punti.

Ecco le parole del sindaco Gilles Ielo: “Auspichiamo un’apertura per settembre. Adesso bisogna procedere con il perfezionamento del contratto e il controllo della documentazione. Desidero incontrare al più presto i gestori; anche l’associazione ‘Libera Milano’, che si batte contro la criminalità organizzata, ha espresso lo stesso desiderio e questo avverrà verso la seconda metà di luglio. Anche se la legge prevede l’assegnazione diretta per i beni confiscati alla mafia, abbiamo deciso di avviare un bando a evidenza pubblica per una trasparenza totale. La procedura è stata gestita dagli uffici tecnici, super partes nella trattativa. Spero che la percezione della cittadinanza nei confronti di questo luogo cambi: non si tratta di una contrapposizione tra parti politiche, ma tra i cittadini e la mafia con la vittoria della legalità”.

Leggi anche:  Magenta, ecco come si lavora al Natale sicuro

La storia de “La Tela”

Nel 2010 il locale viene sequestrato e assegnato al Comune di Rescaldina che, con un bando del 2015, affida la gestione alla Cooperativa Arcadia. Il 5 dicembre 2015 la Tela viene inaugurata: Osteria Sociale significa non solo cibo di qualità, ma anche attività di aggregazione e promozione sociale, culturale e civile. Alla base c’è il progetto «Tutto il gusto della legalità» dell’allora giunta Magistrali. Nel settembre 2018, Arcadia decide di chiudere l’esperienza con «La Tela» e concentrarsi sulla manutenzione del verde.

TORNA ALL’HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE