Il candidato sindaco della coalizione di centrodestra a Cornaredo smentisce le voci sulle sue dimissioni da consigliere comunale.

“Fantasie”

Renato Laviani, candidato per Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e uscito sconfitto dalla sfida elettorale con il sindaco Santagostino, negli scorsi giorni era stato dato per certo dimissionario dal ruolo di consigliere comunale di opposizione.

“Anche se il risultato delle elezioni di domenica 26 maggio è stato chiaro, e fortemente penalizzante per il centrodestra, non mi sono mai sognato di gettare la spugna, come si dice in gergo e come qualcuno ha lasciato intendere. Non sono fatto così e NON mi sono dimesso da consigliere comunale. Ogni notizia diversa nel merito è falsa e non corrisponde al vero. Non sono mai stato intervistato da nessuno sull’argomento, pertanto il tutto rimane  una mera fantasia di chi l’ha scritto o dovesse scriverlo. Accetterò la nomina da consigliere di opposizione che svolgerò con puntualità, determinazione e grande attenzione verso i provvedimenti amministrativi che l’Amministrazione Santagostino assumerà nel corso del mandato. Chiarisco infine e sin da subito che sporgerò querela contro chiunque intenda diffondere notizie false sul mio conto”.

Leggi anche:  Raduno di Pontida, Salvini: “Questa è l’Italia, un'Italia che vincerà” FOTO

Così all’opposizione

Laviani, di Fratelli d’Italia, entrerà dunque in consiglio comunale fra i banchi di minoranza insieme a quattro consiglieri comunali eletti come Lega (Christian Gambini, Saverio Verbari, Renato Tiraboschi e Rosalba Locati). Oltre ai rappresentanti della coalizione di centrodestra, l’opposizione vedrà anche la presenza di un consigliere del Movimento Cinque Stelle. Se sarà il candidato sindaco Marco Cardillo, però, non è ancora certo: il portavoce pentastellato sta valutando con attenzione l’opportunità di proseguire con l’impegno, e si è dato la giornata di domenica come  termine ultimo per prendere una decisione in merito.