“Quanto fango su Legnano, andiamo subito al voto”.

Legnano in comune – sinistra  e costituzione

“Lega, Fi, Fdi: quanto fango su Legnano”. Anche il gruppo Legnano in comune, sinistra costituzione commenta la situazione politica. “ E alla fine, forse, se ne andranno. Ma quanto ci sarà da spalare per rimuovere la crosta di fango degli interessi privati e particolari che in troppi anni di governo quasi ininterrotto della destra si sono sedimentati su ogni aspetto della vita pubblica cittadina? – riferiscono in un comunicato stampa – Ci eravamo indignati nelle scorse settimane per come la coppia Fratus-Cozzi aveva gestito la crisi dell’amministrazione cittadina: senza vergogna e senza alcun rispetto per le regole democratiche e per i cittadini legnanesi, confermando lo stile con cui questa  giunta fascio-leghista aveva amministrato per due anni la città.

“Gli indagati non hanno senso della legalità”

“Leggere – continuano –  che, secondo gli inquirenti, “gli indagati dimostrano uno scarsissimo senso della legalità e non percepiscono la gravità delle loro azioni”, ci lascia senza parole”. 

Leggi anche:  Emergenza cinghiali, la Regione incontra associazioni e comunità montane

“Azzeriamo tutto e ricominciamo”

“Una cosa sola si può fare: azzerare tutto e cercare di ricostruire in modo nuovo. – continuano gli esponenti di Legnano in comune – C’è bisogno di fare davvero piazza pulita, di ricostruire i fondamentali del rispetto, della moralità e dei principi costituzionali. Nel 2005 non bastò un vicesindaco dietro le sbarre per corruzione (sindaco era, che coincidenza, l’attuale vicesindaco) per aprire gli occhi ai legnanesi , confidiamo che non si ripeta più lo stesso errore”.

 Subito al voto

“Andiamo subito al voto e cambiamo per davvero il volto della nostrra città”.