Manifestazione a Legnano: “Fratus dimettiti”

Il Comitato Legalità, riunito dal presidente Antonio Guarnieri, è sceso nuovamente in piazza davanti a Palazzo
Malinverni a Legnano per manifestare contro il ritiro delle dimissioni del sindaco Gianbattista Fratus, agli arresti
domiciliari dal 16 maggio con l’accusa di corruzione e turbativa d’asta.

Dimissioni ritirate

Fratus ha ritirato le dimissioni dopo che, giovedì 6 giugno, il Tar ha respinto la richiesta di sospensione
cautelare nei suoi confronti. Per legge, il sindaco aveva infatti 20 giorni per confermare la sua scelta o
ritornare suoi propri passi.

La protesta

“Dimissioni”, “Vergogna”, questi i cori dei manifestanti, che si sono presi per mano lungo il perimetro di
Palazzo Malinverni. Cosa succede ora? Il Comune di Legnano è nelle mani del commissario prefettizio Cristiana Cirelli. Fratus è attualmente sospeso in quanto agli arresti domiciliari.
È certo che il Comitato Legalità avanzerà un’altra istanza al Tar e chiede, con una petizione, la dimissione di
tutti i consiglieri comunali di maggioranza.

Leggi anche:  Bilancio approvato a Ceriano davanti alla stazione dello spaccio

Salvini con Fratus

Al sindaco sotto inchiesta arriva la solidarietà dei colleghi di partito della Lega, della sua maggioranza consiliare, e nuovamente dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che a margine di uno degli appuntamenti della campagna elettorale in cui si è impegnato ha ribadito il proprio sostegno a Fratus.