In occasione della Climate Action Week, il gruppo consigliare Pd di Tradate ha presentato una mozione per dichiarare lo Stato di Emergenza climatica.

Stato di Emergenza climatica, cos’è

Lo Stato di Emergenza climatica è una misura che nel corso dell’ultimo anno, quando il tema del cambiamento climatico è tornato ad essere centrale nel dibattito, è stato adottato da diverse istituzioni in tutto il mondo. Da città come Varese e Milano (e altre 26 nel Belpaese), da università e anche da Irlanda, Canada, Francia, Spagna, Scozia, Galles e dal Regno Unito. E’ una delle tante misure proposte alle istituzioni da attivisti e movimenti ambientalisti che chiedono una rapida inversione di rotta riguardo le emissioni di Co2 e le politiche ambientali allo scopo di fermare il surriscaldamento globale.

La mozione del Pd a Tradate

A Tradate, l’iniziativa sarà portata in consiglio comunale, non si sa attualmente se già in quello di lunedì 30 settembre, essendo stata presentata fuori dai termini previsti dal regolamento o in quello successivo, grazie alla mozione del gruppo consiliare del Pd. “Si tratta – spiegano i consiglieri Mauro Prestinoni e Marco Viscardi – di un atto che già altri Comuni hanno adottato, tra questi il Comune di Milano e quello di Varese, e che impegna l’Amministrazione Comunale di Tradate a proclamare simbolicamente lo Stato di Emergenza climatica e ad adottare tutti i necessari provvedimenti per limitare e ridurre le emissioni climalteranti e/o dannose per la salute, promuovere ed incentivare l’uso di energie rinnovabili, incentivare il risparmio energetico e l’uso di mobilità collettiva e  sostenibile, prevenire la produzione di rifiuti, aumentare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata e applicare i principi dell’economia circolare”.

Leggi anche:  Commercio di Abbiate, il Pd: "Va sostenuto. Serve chiarezza su via Crestani"

“Interveniamo per la salvaguardia del Creato”

“Riteniamo pertanto prioritario che l’amministrazione comunale si attivi affinché anche il Comune di Tradate possa aderire al Patto dei Sindaci per il clima e l’energia – continuano i consiglieri – Il Partito Democratico si augura che la mozione possa essere adottata da tutto il Consiglio Comunale poiché l’azione per la salvaguardia del Creato costituisce un contributo e un impegno per le generazioni future che deve essere compiuto unanimemente da tutti”.

LEGGI ANCHE: Friday for future, anche gli studenti di Olgiate in piazza per il clima