Daniela Maldini è il nuovo sindaco di Novate Milanese.

Maldini sindaco

Festa grande in via Bonfanti, sede del Partito Democratico, per la vittoria al ballottaggio di Daniela Maldini, 61 anni e già vicesindaco. Con il sostegno delle liste Bella Novate, Memoria e Futuro per Novate e Uniti e solidali, il neo sindaco democratico si è imposto sullo sfidante di centrodestra Massimiliano Aliprandi per 144 voti di scarto. Maldini ha infatti ottenuto il 50,83% delle preferenze, mentre il suo avversario il 49,17%.  L’affluenza alle urne è stata del 53,53%, dato in calo se lo si paragona al 69,39% del primo turno.

Lo spoglio

Gli esiti del ballottaggio sono arrivati nelle rispettive sezioni in poco più di un’ora. Aliprandi ha atteso in religioso silenzio allo spoglio, circondato da alcuni suoi fedelissimi espressione di Carroccio e Fratelli d’Italia, mentre Maldini è stata accolta da un vero e proprio bagno di folla all’ingresso del circolo novatese intitolato a Norberto Bobbio,  con la festa che è poi proseguita alla kermesse dell’Unità, a pochi passi dalla sezione dei democratici.

Le reazioni

Se dal Carroccio tendono la mano all’avversario e le prime battute ufficiali di Aliprandi arriveranno in giornata, in casa Pd il nuovo primo cittadino è stata in grado, già dai primi istanti della sua vittoria, di commentare l’esito delle urne. Chiave di volta della sua elezione: la squadra.  “Ci siamo presentati con una squadra fortissima- ha dichiarato Maldini-. Oltre al Pd, avevamo infatti tre liste civiche in appoggio. Ho avuto accanto a me le persone più belle di Novate.  Gente che mi ha aiutato in modo incredibile e si è stretta intorno a me fino al ballottaggio”. Ma anche il cittadino. “Al di là degli interventi dell’ultima settimana con Pisapia e Zingaretti, ho fatto un lavoro di ricerca del cittadino per una Novate aperta, facile e solidale”.  “Faccio i complimenti a Massimiliano Aliprandi – ha aggiunto Maldini-. Ha fatto la sua campagna elettorale. Noi abbiamo fatto una campagna elettorale corretta, senza sbavature, ma soprattutto in mezzo alla gente”.

Leggi anche:  Cipe sblocca fondi per 15,4 miliardi per infrastrutture ferroviarie

Tutti i risultati in Lombardia

IN BRIANZA: A CONCOREZZO VINCE IL CENTRODESTRA, A MUGGIO’ IL CENTROSINISTRA

MILANESE E VARESOTTO: A NOVATE VINCE IL CENTROSINISTRA, E ANCHE A MALNATE, MENTRE A ROZZANO HA PREVALSO IL CENTRODESTRA

BERGAMASCA: A ROMANO DI LOMBARDIA VINCE IL CENTROSINISTRA

BRESCIA: A MONTICHIARI VINCE IL CENTRODESTRA E ANCHE A LUMEZZANE

BASSA PADANA: CASALMAGGIORE AL CENTRODESTRA, AL CENTROSINISTRA CREMONAE PORTO MANTOVANO

LECCO: IL RISULTATO NELLA PICCOLA MARGNO (383 ABITANTI)