Perdite d’acqua nella palestra di via Boccaccio a Cerro Maggiore. Pronto l’intervento dell’Amministrazione comunale.

Perdite d’acqua nella palestra di via Boccaccio

E’ stata sistemata la problematica negli impianti sportivi di via Boccaccio prima dell’inizio delle lezioni nel vicino plesso scolastico.”Venerdì 27 dicembre, nella palestra comunale di via Boccaccio, è stata riscontrata una perdita d’acqua che, col passare dei minuti, è via via peggiorata – afferma il sindaco Nuccia Berra -. Il problema ha portando alla chiusura momentanea degli impianti nella palestra utilizzata dal basket e tutto questo è stato aggravato dal periodo: nel pieno delle festività natalizie i tempi di azione rischiano di dilatarsi moltissimo.  Per questo sono ancora una volta soddisfatta dell’azione dei nostri funzionari: tempestiva, coordinata e funzionale. I vari uffici coinvolti collaborano attivamente, ognuno nel suo ruolo e tutti per un unico risultato.
Abbiamo garantito una ripresa immediata sia alle attività sportive che all’attività scolastica, evitando spiacevoli lungaggini”.
“La perdita riscontrata e sistemata nell’edificio di via Boccaccio è l’ultima problematica che ha riguardato un impianto sportivo da quando ci siamo insediati – afferma il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Antonio Foderaro e l’assessore allo Sport Daniel Dibisceglie -. In questi mesi molti sono stati gli interventi eseguiti a seguito delle eredità passate, ma il nostro dovere è risolvere i problemi, se possibile in tempi rapidi.  Nel caso specifico, quanto accaduto il 27 dicembre all’impianto di via Boccaccio, nella sua complessità, ci ha permesso di scoprire e riparare anche una seconda perdita occulta, sistemando l’impianto degli spogliatoi ed evidenziare alcuni grossi limiti del vecchio appalto calore che, a breve termine, vogliamo rivedere completamente”.

Leggi anche:  Il professor Rogora candidato sindaco dei Verdi a Legnano

Gli altri interventi svolti

“Vogliamo ricordare l’impegno per lo sport della nostra Amministrazione comunale – prosegue Dibisceglie -. E sono è i fatti concreti e l’aumento consistente degli investimenti effettuati a confermarlo. In pochi mesi abbiamo risposto alle richieste in modo corretto e rispettando le priorità.Abbiamo sostituito la caldaia del tendino, rendendo finalmente utilizzabile la struttura sia per il gruppo di cammino che per le varie manifestazioni; sono iniziati i lavori di risanamento degli impianti dell’acqua calda nel centro sportivo di via Asiago, mentre il gestore ha già provveduto all’isolamento delle tubazioni esterne, come previsto dal nuovo bando, al fine di garantire efficienza, economicità e maggiore rispetto dell’ambiente. Inoltre abbiamo rinnovato i radiatori obsoleti e malridotti presso la palestra di via Vercelli. Certamente c’è ancora tantissimo da fare, ma tutti questi lavori evidenziano la volontà precisa di garantire sempre migliori standard e maggior rispetto per l’ambiente. Questi lavori hanno consentito di sfruttare meglio i nostri impianti ed al tempo stesso di aiutare società sportive extra-territoriali, come il calcio San Vittore qualche mese fa o il Legnano in questi giorni. Su questa strada vogliamo proseguire, ascoltando le società sportive e definendo il futuro con lungimiranza, perché i nostri atleti meritano attenzione e vogliamo continuare a migliorare”.

TORNA ALL’HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE