“Plastic Free Challenge”, il sì del Comune di Saronno dopo la discussione in Consiglio comunale.

“Plastic Free Challenge”, stop alla plastica

Il tema della tutela ambientale e, in particolare, dei danni provocati al mare dal sempre più elevato consumo di plastica. Se n’è parlato nella seduta di Consiglio comunale del 21 ottobre a Saronno che ha anche affrontano quali iniziative mettere in campo per ridurre l’inquinamento provocato da questi comportamenti.
A dare inizio alla discussione è stato il Movimento Cinque Stelle,  con Davide Vanzulli, che ha presentato un’apposita una mozione con la quale ha chiesto a Sindaco e  Giunta di “attivare tutte le procedure logistiche/amministrative per partecipare alla #PFC (Plastic Free Challenge), promuovendo la progressiva abolizione della plastica monouso in tutte le proprie sedi e uffici; attuare modalità di sensibilizzazione delle grandi catene di distribuzione, dei bar, delle caffetterie, dei pub, ecc., al fine di eliminare l’uso di prodotti di plastica; (…) avviare nel più breve tempo possibile le azioni necessarie ad intraprendere un percorso etico (…) con l’obiettivo di eliminare la presenza della plastica all’interno del Comune”.
Tutti d’accordo sull’importanza dell’argomento, da parte sua il primo cittadino Alessandro Fagioli ha sottolineato quanto “questa mozione vada nella direzione di una maggiore sensibilità comune della popolazione, sensibilità che nasce dalla consapevolezza del bisogno essenziale di difendere il pianeta che è certamente grande, ma non infinito. Le risorse e l’ambiente vanno tutelate per evitare quel che accade in un acquario saturo di sporcizia in cui i pesci sono destinati ad ammalarsi”. Fagioli ha poi ricordato l’impegno che già la sua Amministrazione comunale sta mettendo nel diminuire l’utilizzo della plastica ricordando come i “fornitori ci stanno sempre più proponendo nuovi contenitori senza plastica” e ricordato  “quanto sia difficile per un Comune bandire certi prodotti” e poi, proposto “di trovare una terminologia diversa” affinché “ci possano essere tutte le basi per approvare la mozione”.
In Consiglio, a maggioranza, ha quindi deciso di utilizzare il termine “disincentivare” in riferimento ai quei tipi di comportamenti che provocano un eccesso consumo di plastica.L’Amministrazione comunale della Città di Saronno partecipa quindi ufficialmente e con convinzione all’iniziativa #PFC (Plastic Free Challenge).

Leggi anche:  Lega in piazza a Legnano contro il Governo

TORNA ALL’HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE