Stamattina l’intesa dell’unione Province Italiane in sede di Conferenza Stato-Città e Autonomie Locali alla ripartizione dei fondi destinate alle Province.

Province, risorse per strade e scuole

E’ stata data stamattina, giovedì 24 gennaio, l’intesa da parte del presidente dell’unione Province Italiane Achille Variati alla bozza di decreto col quale il Ministero metterà a disposizione 250milioni di euro complessivi per le Province delle Regioni a statuto ordinario per gli anni dal 2019 al 2033. Provvedimento inserito nella Legge di Bilancio 2019 che presto troverà attuazione. I fondi a disposizione potranno essere utilizzati per la manutenzione delle strade e delle scuole di competenza provinciale.

I fondi in Lombardia

ma quanto arriverà da Roma alle Province lombarde?

  • A Varese 2.358.489,40 euro
  • A Como 2.790.959,16 euro
  • A Monza e Brianza 1.595.448,76 euro
  • A Lecco 2.262.824,86 euro
  • A Mantova 3.895.645,87 euro
  • A Sondrio 2.769.911,43 euro
  • A Lodi 3.363.890,62 euro
  • A Cremona 1.894.593,04 euro
  • A Pavia 6.284.747,87 euro

“Primo ripristino dei fondi tagliati”

“Le province vedono finalmente ripristinarsi una parte dei fondi tagliati loro dal Governo Monti e da quelli della sinistra che ci hanno preceduti – commenta soddisfatto il Sottosegretario al Ministero dell’Interno Stefano Candiani che stamattina ha presieduto il tavolo che ha dato il via libera alla bozza di provvedimento – E’ un primo passo con delle risorse importanti per le Province. Ora il lavoro si sposta al tavolo dove stiamo scrivendo le linee guida per il nuovo Testo Unico degli Enti Locali, e dove ci occuperemo di definire le funzioni delle Province, enti che riteniamo fondamentali, e le risorse per la loro corretta operatività venuta meno dopo la Legge Delrio”.

Leggi anche:  Mauro Prestinoni schiera i suoi: Pd e Noi Abitiamo Tradate pronti al voto