Rosso Stop sulla Provinciale che collega Cisliano a Cusago, Domenico Finiguerra commenta: “Interventi per rendere più fluido il traffico verso Milano? No, anzi…”.

Rosso Stop a Cusago, Finiguerra: “Altro che traffico più fluido…”

Un Rosso Stop lungo la Provinciale che collega Cusago a Cisliano in territorio cusaghese: questa la novità che ha accolto gli automobilisti della traffica arteria al ritorno dalle ferie. Una telecamera alla quale dunque prestare molta attenzione qua ndo si percorre la strada. Una soluzione all’intenso traffico? Non la pensa così Domenico Finiguerra, ex sindaco di Cassinetta e consigliere comunale ad Abbiategrasso, che ha colto lo spunto per l’arrivo del Rosso Stop per una riflessione più generale sulle politiche legate alla mobilità nell’Abbiatense e verso Milano.

Su facebook Finiguerra ha infatti commentato: «Da decenni la politica locale si dimena sul tema della mobilità verso Milano. Lasciando perdere la grande e inutile opera approvata dal Cipe che dovrebbe collegare Vigevano a Malpensa, i pendolari automobilisti che si aspettavano interventi per rendere più fluido il traffico verso Milano, magari eliminando qualcuno dei semafori che causano code interminabili nelle ore di punta, al rientro dalle vacanze troveranno invece una bella novità: un nuovo Rosso Stop. A Cusago.Si noti invece come la coda lunghissima che si forma al semaforo di Cisliano, in questi giorni in cui il semaforo è lampeggiante, sia svanita. Eliminando tutti i semafori, anche sulla Vigevanese, sicuramente non si eliminerebbero tutti i disagi, ma di certo si ridurrebbero i tempi di percorrenza». Torna alla home page.