Contestazione stamattina alla cerimonia di posa della prima pietra per il sottopasso di Locate Varesino.

Sottopasso Locate, polemica

Una prima pietra “morale”, come l’ha definita il presidente di FNM Group Andrea Gibelli per il sottopasso di Locate Varesino circondata da polemiche. Stamattina, davanti alla stazione, non c’erano solo il sindaco Daniela Grimoldi, i componenti della sua Amministrazione, i vertici di Ferrovie, il Governatore Attilio Fontana e il Sottosegretario del Ministero dell’Interno Stefano Candiani. Davanti a loro, armati di cartelloni e disappunto, anche i componenti della lista Progetto Comune. Motivo, “smascherare – come loro stessi hanno spiegato – la grande farsa della cerimonia di posa della prima pietra di un sottopasso, il cui progetto è fermo allo studio di fattibilità”.

sottopasso locate varesino

“Cerimonia elettorale”

“Non contestiamo l’opera, che anzi è utile e va realizzata quanto prima – hanno spiegato da Progetto Comune che prima hanno chiesto (invano) la parola e poi hanno discusso con Fontana e Candiani – Ciò che è profondamente scorretto è la cerimonia di oggi, fatta solo per pure campagna elettorale. Ancora non è stato approvato nessun progetto definitivo nè tantomeno esecutivo. E’ tutta una grande farsa per ingannare i locatesi, e spiace che qualcuno si sia prestato alla cosa, speriamo inconsapevolmente”.

“Un lungo percorso”

Ad aprire la cerimonia di stamattina, con tanto di benedizione del parroco, il sindaco Grimoldi in fascia tricolore: “Da decenni il sottopasso tra i punti dei diversi programmi, senza mai giungere a una soluzione. Nel 2019, l’allora sindaco Luca Castiglioni (oggi ricandidato, ndr) l’aveva indicata come priorità e ha iniziato da subito a confrontarsi con dirigenti e funzionari. Nel 2012 è stato affidato lo studio di fattibilità per il progetto, inserito nel Pgt nel 2013. Da lì gli incontri sono continuati per il finanziamento e per affinare il progetto, fino ad oggi. Il 25 ottobre abbiamo sottoscritto la convenzione per l’opera, un sottopasso che cambierà radicalmente la viabilità per il rione Vigana e la cui realizzazione risponderà ai bisogni di tutti i cittadini”.

Leggi anche:  Campi sportivi, approvato il progetto: via ai lavori

“Polemiche puramente formali”

“Recentemente abbiamo siglato un accordo con Rfi  per un investimento da 14 miliardi e 600 milioni di euro nei prossimi anni – ha fatto sapere Fontana – Al termine di questo lungo percorso il trasporto su ferro sarà migliorato e in questo progetto c’è anche l’eliminazione dei passaggi a livello”. Fontana ha anche mandato un messaggio a Candiani, accanto a lui: “E’ assurdo che ci voglia così tanto tempo per un’opera, il Codice degli Appalti va rivisto e snellito. Oggi da quando un’opera viene deliberata a quando viene realizzata sono necessari 32 passaggi burocratici e amministrativi, non va bene”. Un messaggio subito raccolto: “Quando le istituzioni lavorano insieme si riesce a fare l’impensabile. Noi, al Governo, ci stiamo dando un compito importante, riscrivere le regole perchè permettano di realizzare le opere in maniera più spedita”. Sempre Fontana, poi, ha replicato ai contestatori: “La polemica è puramente formale. Manca ancora un passaggio, è vero, ma l’opera si farà”.

sottopasso locate varesino

LEGGI ANCHE: Fitta rete di spaccio nei boschi di Locate Varesino