Ieri in Commissione Regionale dei Trasporti l’interrogazione del consigliere Pd Samuele Astuti sulle stazioni di Tradate e Abbiate Guazzone.

Stazioni di Tradate e Abbiate, i problemi

Nessun problema e disagio nelle stazioni di Tradate e Abbiate Guazzone? Così sembrerebbe, almeno a sentire la risposta che ieri l’assessore regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi ha dato in commissione all’interrogazione del consigliere Pd Samuele Astuti. L’ex sindaco di Malnate aveva posto due problemi: uno di sicurezza, visti anche i fenomeni di spaccio e malfrequentazioni ben conosciuti a Tradate nelle due stazioni; l’altro di disagi per gli utenti, a Tradate per una sola macchinetta (non sempre funzionante) e orari ridotti per la biglietteria e ad Abbiate l’assenza di entrambe a l’obbligo di andare al bar a circa 100 metri di distanza per fare il biglietto, o nelle stazioni di Tradate e Locate Varesino quando è chiuso.

LEGGI ANCHE: Biglietterie Trenord a Tradate e Abbiate: domani il caso in Consiglio Regionale

La risposta dell’assessore

Problemi più volte balzati alle cronache per le lamentele degli utenti, oltre che per l’interrogazione. L’assessore ha risposto che per quanto riguarda la sicurezza, competenza di Ferrovie Nord, “le stazioni rappresentano presidi importanti. La società ha installato Help Point in tutte le stazioni, avvengono quotidianamente due ispezioni da parte delle guardie giurate e la videosorveglianza è attiva 24 ore su 24”. Per quanto riguarda le biglietteria, riportando le parole di Trenord, ha invece ricordato gli orari di apertura di quella tradatese (fino alle 12.45), del bar interno alla stazione dove si può acquistare il biglietto e di quello di Abbiate Guazzone. Ricordando, poi, che “i titoli di viaggio sono acquistabili anche presso alcuni sportelli bancomat, via internet o attraverso l’app dedicata”. E annunciando “un piano per l’attivazione di punti self service su tutto il territorio lombardo”. Chissà se finalmente, insomma, anche ad Abbiate sarà installata finalmente una macchinetta.

Leggi anche:  Chiusa la stazione di Ceriano, il sindaco: "Arriveranno orde di tossici"

LEGGI ANCHE: Biglietterie Trenord a rischio chiusura

“Nessuna programmazione”

Critico però il consigliere Astuti. “Sempre in rincorsa, manca la programmazione»”, ha lamentato. “L’assessore si è limitata ad elencare gli orari di apertura e le possibilità di acquisto on line dei biglietti – dice Astuti – ma è chiaro che non si può pensare di rimandare tutto alla tecnologia, soprattutto per alcuni tipi di utenza. Occorrono più presidi nelle stazioni per garantire un servizio migliore ai viaggiatori, ma anche più sicurezza. La Regione non può continuare a parlare di sicurezza e poi ritrovarsi sempre a rincorrere i problemi. Serve programmazione, proprio quella che questa maggioranza in anni non è mai riuscita a fare e i risultati sono ogni giorno più evidenti”.

LEGGI ANCHE: Chiusura delle biglietterie Trenord | Il difensore civico regionale dà ragione a M5S