La Lega tradatese replica all’attacco del Partito Democratico che l’ha accusata di aver “stuprato la città”.

Replica Lega: “Lo stupro è cosa seria, Pd vergognoso”

“Il Pd dovrebbe vergognarsi a parlare di stupro. Va bene lo scontro politico ma su certi temi e immagini non si scherza”. Non è tardata la reazione dalla sezione del Carroccio, dopo il forte attacco lanciato dal Partito Democratico che ha accusato la squadra di maggioranza di aver “stuprato la città in questi due anni”.

“In due anni risollevato la città”

“In questi due anni la città e i cittadini hanno potuto vedere come noi siamo riusciti a fare le cose normali. Cose che, evidentemente, loro non sono stati in grado di fare”. Non solo nei termini, dalla Lega respingono al mittente ogni accusa mossa dalla segreteria Pd. Il primo a farlo è il vicesindaco Claudio Ceriani: “Dimostrano di non sapere come funziona l’Amministrazione. Prevedere un’opera a Bilancio con un mutuo è ben diverso dal finanziarla e realizzarla davvero. Infatti il mutuo per la via Santo Stefano lo abbiamo ottenuto noi, due anni dopo che loro avevano promesso l’intervento, e l’opera è oggi sotto gli occhi di tutti. Dove loro prevedevano solo una gettata di asfalto, noi abbiamo creato una strada bella e in linea con la storia della città”. “Così ogni anno – continua Ceriani – Manutenzione e cura della città e interventi ‘straordinari’: la via Santo Stefano nel 2018, nel 2019 le rotatorie e prima della fine dell’anno il primo lotto di piazza Mazzini. Quanto è stato fatto, anche grazie al contributo dei due nostri parlamentari al Governo Dario Galli e Stefano Candiani è sotto gli occhi di tutti. Ed è un onore per noi e per la città averli ancora in lista. L’attenzione alla città si vede da cosa si fa per lei, non dai ruoli che si ricoprono”.

Leggi anche:  Viceministri e sottosegretari: il nuovo Governo ne pesca sette in Lombardia

“Non sanno nemmeno cosa sia l’ordinaria amministrazione”

A intervenire nella replica anche il consigliere Alessandro Morbi. “Oggi, come nei cinque anni che hanno passato in maggioranza, il Pd dimostra di non sapere nemmeno cosa sia l’ordinaria amministrazione. Asfaltature e manutenzioni di ogni tipo sono rimaste ferme per cinque anni, e ottenere dai gestori dei servizi il rifacimento completo della strada dove lavora, invece che il semplice rattoppo dello scavo, è buona amministrazione. Ci sono strade che aspettavano interventi da anni, richiesti a gran voce dai residenti inascoltati fino al nostro arrivo. La buona amministrazione è prendere dei progetti, migliorarli e soprattutto realizzarli e non limitarsi a tappare le buche e curare il verde, cose che facciamo regolarmente e che negli anni di centrosinistra invece venivano ignorate”.

LO SPECIALE SULLE ELEZIONI DI TRADATE