Il gruppo “Vota il Cambiamento-Lista Rosa” di Desirée Pagani contro i 14mila euro per muro e opera dedicati a Falcone e Borsellino: “L’Amministrazione non butti i soldi dei cittadini in cose futili”.

Falcone e Borsellino, un murales al parco di via Ceriani

Undicimila euro circa di muro e quasi 2500 euro per l’artista che vi realizzerà un opera a memoria di Falcone e Borsellino. Troppo costosa l’iniziativa voluta dalla maggioranza a ricordo dei due magistrati eroi della guerra contro la mafia assassinati dalla criminalità organizzata. “Ci domandiamo se questi soldi non potevano essere usati per cose più prioritarie e utili per i cittadini – ha tuonato dall’opposizione Desirée Pagani – Con quest’opera invece si soddisferà solo l’ego del primo cittadino, disposto a tutto per qualche like sui social. Gli uboldesi meritano un’Amministrazione che spenda i loro soldi nei loro interessi, e che non li butti in cose futili di nessuna utilità”.

“Meno di un cappuccino a testa per ricordare due giganti”

Secca la replica dell’Amministrazione, in particolare dell’assessore Matteo Pizzi. “Quel muro ospiterà un dipinto che sarà realizzato dal Maestro Fabrizio Vendramin, e sarà dedicato a Falcone e Borsellino. Il monumento a due giganti del nostro Stato che hanno combattuto la mafia fino a essere trucidati costa in totale l’esagerata cifra di 13739,32 euro. Che, divisi per 10564 abitanti di Uboldo fa l’enorme cifra di 1,3 euro a testa. Un cappuccino. Parlare di soldi davanti al loro esempio è svilente e avvilente. Avessimo, comunità di Uboldo, solo un briciolo del loro amore per lo Stato e le istituzioni! Il nostro paese cambierebbe. Cambieremmo anche noi».

Leggi anche:  Duro scontro Saporiti-Melis in consiglio comunale

Il servizio completo su La Settimana di Saronno di venerdì 10 agosto.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE