Qual è l’ alimentazione corretta in inverno? Questa stagione, come tutti sappiamo, è fatto di giornate fredde, spesso passate al chiuso. È anche il periodo dell’influenza e del raffreddore, della maggiore diffusione dei virus, che momentaneamente fanno calare il nostro stato di salute. In questo quadro un ruolo di primo piano è riservato all’alimentazione corretta, dal momento che nel periodo freddo il nostro organismo necessita di una quantità maggiore di energia rispetto a primavera ed estate. Mangiando sano, e soprattutto con un’alimentazione parecchio variegata, è dunque possibile rinforzare le difese naturali, così come curare al meglio dal punto di vista estetico il nostro corpo. L’attività fisica è tutto ciò di cui abbiamo bisogno per completare un quadro salutistico. Vediamo allora quali sono i cibi consigliati, da inserire nella nostra dieta settimanale.

L’alimentazione corretta in inverno

Iniziamo con alcuni piatti caldi, ricchi di nutrienti per l’organismo: parliamo di minestroni, zuppe e anche stufati. La frutta non deve mai mancare e in pole position ci sono ovviamente i mandarini, carichi di vitamina C, seguiti a ruota dalle mele, dalle pere e dai kiwi (ottimi per contrastare la secchezza della pelle). E la frutta secca? Il suo apporto è notevole, in termini di grassi polinsaturi e proteine vegetali, quindi avanti (senza esagerare) con noci, nocciole e mandorle. Per quanto riguarda la verdura anche in questo caso va privilegiata quella di stagione, dunque cavoli, carote e verze. Ma anche zucca, spinaci, barbabietola e altri vegetali ricchi di vitamina A, carotenoidi e minerali. Fra i legumi troviamo lenticchie, piselli, ceci, fagioli e chi più ne ha più ne metta: sono importanti per contrastare l’affaticamento, per facilitare la digestione e per rendere maggiormente efficienti le nostre difese immunitarie.

Leggi anche:  Impianti zigomatici: cosa sono, probabilità di successo e perché sono indicati per gravi deficit ossei

Non dimentichiamoci dell’acqua

C’è spazio ovviamente anche per la carne, in primis per quella bianca, ma anche per le carni rosse (meglio se consumate in inverno piuttosto che in estate). Lo sforzo dovrebbe essere quello di ricordarsi del pesce, sempre da preferire alla carne rossa ma in genere maggiormente gettonato nella stagione calda. Chi manca all’appello? I carboidrati, quindi ricordatevi di introdurre anche pasta, pane e cereali. Infine l’acqua: l’idratazione ricopre un ruolo assolutamente fondamentale. Il consiglio è quello di bere circa due litri d’acqua naturale al giorno (a temperatura ambiente), per permettere al corpo una corretta depurazione. Ne otterremo benefici anche legati allo stato di salute dei nostri capelli e della nostra cute.