Ospedale di Garbagnate: la 38enne Virginia Varca nuovo direttore del reparto Urologia. La prima donna under 40 in Italia.

Ospedale di Garbagnate: Varca direttore di Urologia

Nuovo direttore per il reparto di Urologia di Garbagnate: appena pochi giorni fa era stata resa nota la notizia dell’addio di Andrea Gregori, fresco vincitore del concorso per andare a dirigere le unità operative degli ospedali Sacco e Fatebenefratelli di Milano. Al suo posto giunge ora la dottoressa Virginia Varca, 38 anni e già una lunga esperienza alle spalle tanto da farle guadagnare il titolo di prima donna under 40 a dirigere un’unità operativa di Urologia in Italia. Come spiega la nota dell’Asst Rhodense, Varca ha un’alta specializzazione in Chirurgia Laparoscopica Mininvasiva, ha lavorato prima presso l’ospedale Sacco e da cinque anni è specialista dell’Asst Rhodense in equipe proprio con Gregori.

“E’ un’eredità impegnativa la mia – dichiara la dottoressa Varca – Sono felice di questo nuovo incarico che porterò avanti con dedizione e con grande entusiasmo, oltre che con la collaborazione di tutta l’equipe”.

“L’Asst Rhodense è all’avanguardia sotto il profilo dell’offerta terapeutica verso i pazienti, nella struttura di Garbagnate si fa chirurgia mininvasiva, laparoscopica, si applicano tecniche di trattamento della calcolosi con laser, c’è il trattamento con il laser della ipertrofia prostatica, insomma una vera eccellenza – dichiara Gregori, dall’1 settembre all’Asst Fatebenefratelli e Sacco –. Colgo l’occasione per fare gli auguri a Virginia per questo suo meritato incarico e per ringraziare la Direzione dell’azienda che mi ha permesso in questi anni di raggiungere traguardi importanti sia sotto il profilo professionale che curriculare. Il trasferimento dell’ospedale di Garbagnate nella nuova sede ha fatto s che fossero messe a disposizione del reparto di Urologia, e non solo, attrezzature e macchinari che ci hanno fornito la possibilità di applicare nuove tecnologie per una urologia moderna”.

Leggi anche:  La ricerca medica consente l’aumento dell’aspettativa di vita

Nel 2018 sono stati circa 1800 gli interventi praticati nel reparto coordinato da Gregori e dalla Varca. “Il lavoro di squadra porta sempre buoni frutti, siamo grati al dottor Gregori per il lavoro svolto fino ad oggi e auguriamo alla dottoressa Varca di proseguire il suo percorso di dirigente con la stessa audacia e grinta con cui si è contraddistinta finora”. TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE