Axpo Knights, quando vince il cuore: “esplode” il PalaBorsani

AXPO KNIGHTS, QUANDO VINCE IL CUORE

Buzzer beater, ovvero il tiro della vittoria che giunge a pochi secondi dalla sirena. Buzzer beater, ovvero il tiro che Anthony Raffa ha spedito nella retina di Rieti facendo esplodere il “PalaBorsani”: l’Axpo Legnano torna alla vittoria grazie ad una prova dove il cuore è stato determinante. Già, proprio quell’attaccamento alla maglia tanto invocato dal General Manager Maurizio Basilico nei giorni scorsi.

AVVIO DA INCUBO, POI LA RISCOSSA

Eppure Legnano aveva iniziato malissimo la sfida a Rieti degli ex Tomasini (uno dei migliori dei suoi) e Toscano: dopo il parziale di 11-11, i reatini prendono il largo e alla prima pausa sono avanti 28-13. Stavolta però gli Knights non mollano. Coach Mazzetti e il suo staff “indicano la via” che la squadra segue senza tentennamenti. Alla pausa lunga l’Axpo è già a -10. Al 30′ un solo punto divide le due compagini. L’ultimo quarto è un sussulto dopo l’altro per gli spettatori che seguono la partita “incollati” sul parquet. Sul 76 pari a tre secondi dalla fine, Anthony Raffa segna il canestro più importante della serata: 78-76 e seconda vittoria che chiude la striscia di sei sconfitte di fila.

Leggi anche:  Daniele Cassioli all'Istituto Barbara Melzi

GIANLUCA BORTOLANI “DELUXE”

Nelle fila di Legnano 14 punti per Raffa (ma anche 0/4 da tre), 19 di London e prestazione “deluxe” di Gianluca Bortolani con 17 punti e 4/5 nel tiro pesante. A referto anche Bozzetto con 9 punti, Bianchi con 3, Ferri con 9 e Serpili con 7. Coach Mazzetti ha dato minuti in campo anche a Berra e Corti. Rimasti in panchina Coraini e Ballarin.

Torna alla Home e leggi le altre notizie.