FBC Saronno mai così in basso: partita persa a tavolino

FBC SARONNO MAI COSI’ IN BASSO

I giocatori della Besnatese in mezzo al campo a fare riscaldamento. Un pulmino che arriva con tre giocatori, un allenatore e due dirigenti al seguito: l’FBC Saronno ha toccato oggi il punto più basso della sua gloriosa storia.

Adesso il presidente Antonio Pilato e il vice presidente Antonio Surace devono assolutamente uscire allo scoperto. La gente di Saronno non si merita di vedere la squadra che rappresenta la città, perdere la partita a tavolino perché ci sono solo tre giocatori disponibili: Appella, Parisi e Puzziferri.

Di tutti gli altri si sono perse le tracce. Le voci di corridoio, stante il silenzio assordante dei due massimi dirigenti, dicono che la maggior parte ha declinato l’invito perché non ci sono garanzie sul regolare completamento della stagione. Ma sono solo voci in una domenica pomeriggio dove i telefoni sono spenti…

Angelo Monti, il Team Manager, l’unico della società che ha avuto il coraggio di metterci la faccia, dice che infortuni e malattie hanno ridotto all’osso la rosa. Difficile da credere.

Leggi anche:  Il ruggito di Legnano e Castanese

Anche i ragazzi del “Fronte Ribelle”, increduli, hanno loro malgrado ancora una volta visto “calpestato” il loro affetto per il club, facendo mestamente ritorno a casa.

Quella che sta per iniziare deve essere quindi la settimana delle risposte: FBC Saronno esce dalla domenica di campionato con una sconfitta per 3-0 a tavolino. Ma è il primo passo verso l’esclusione dal campionato.

https://settegiorni.it/sport/castellanzese-a-forza-nove/