Il basket piange Alessio Allegri storico capitano di Garbagnate e allenatore delle squadra femminile della società legata all’oratorio cittadino.

Il basket piange Alessio Allegri

L’Osl Garbagnate e tutto il mondo del basket del Nord ovest di Milano piangono Alessio Allegri, classe ’82, che ieri durante la partita tra la formazione de La Torre di Torre Boldone e Garbagnate di serie C Silver, disputata al Centro Sportivo Molinello di Rho, ha avuto un arresto cardiaco.Koeman, soprannome dello storico giocatore dell’Osl Garbagnate del presidente Enzo Marrapodi, conosciutissimo nel mondo del basket della zona, non si è ripreso nemmeno dopo il massaggio cardiaco e dopo che il medico presente in palestra ha usato il defibrillatore. Trasportato d’urgenza in ospedale è stato ricoverato. Nelle ultime ore le sue condizioni sembravano migliorare ma purtroppo, nel tardo pomeriggio di oggi il suo cuore ha cessato di battere. Un ragazzo speciale Alessio legatissimo a Garbagnate e all’Osl, società per cui aveva rinunciato alcuni anni fa a calcare parquet più blasonati rispetto a quelli della serie C. Giocatore e allenatore, Alessio, infatti, oltre a giocare in prima squadra allenava anche le ragazze della società legata all’oratorio cittadino.

Leggi anche:  Clamoroso al Legnano: Manzo si è dimesso

 

Il cordoglio delle altre società

La notizia della scomparsa di Allegri si è ben presto diffusa nel mondo cestistico lombardo e non sono mancate le manifestazioni di cordoglio. “Profondo cordoglio per la scomparsa di Alessio, capitano di mille battaglie sui campi di gioco. Il Basket Agrate si stringe attorno alla giovane famiglia e alla società OSL Garbagnate”, è stato il messaggio dell’Agrate Canarins.

 

TORNA ALLA HOME PAGE