Giro d’Italia 2018: domani, mercoledì 23 maggio 2018, nel Bresciano, dopodomani, giovedì 24 maggio 2018, fra Milanese e Pavese.

Giro d’Italia 2018

Il Giro d’Italia 2018 è partito per la prima volta fuori dall’Europa il 4 maggio, a Gerusalemme. Il termine è previsto con la “presa di Roma” delle due ruote per domenica 27 maggio. Come sempre sono 21 le tappe toccate, spalmate su un totale di 3.546,2 km. L’edizione 2018 è considerata adatta agli “scalatori” per via delle pendenze di grande difficoltà.

Tappe lombarde

Oggi, 22 maggio 2018, si tornerà a inforcare la bicicletta alla volta della 16esima tappa Trento-Rovereto, per poi arrivare alla lombarda 17esima tappa mercoledì 23 maggio. Riva del Garda-Iseo saranno 155 km di media montagna; mentre la 18esima tappa di giovedì 24 maggio ad Abbiategrasso-Prato Nevoso conterà 196 km, sempre di media montagna.

I favoriti

Il borsino dei favoriti, ora che la gara è nelle zone bollenti, si concentra su Simon Yates, Tom Dumoulin, Richard Carapaz e Miguel Angel Lopez.

Dal lago alla Franciacorta

Iseo s’è vestita a festa per la tappa bresciana del Giro: guarda come il centro della cittadina lacustre è stato allestito ad hoc. Ma non è solo Iseo: anche la Franciacorta ha risposto positivamente organizzando una raffica di eventi.

Leggi anche:  Primo Consiglio regionale in Lombardia: nuovo presidente dell’assise il comasco Fermi

Il Giro d’Italia 2018 arriva in Lombardia

Giro d’Italia ad Abbiategrasso

Giovedì 24 maggio scatterà da piazza Vittorio Veneto ad Abbiategrasso la diciottesima tappa del Giro d’Italia da Bià  a Prato Nevoso. Grande attesa in tutta la cittadina. Piazza Vittorio Veneto sarà il cuore pulsante della giornata; qui si troverà il palco foglio-firma per le squadre e anche il villaggio commerciale ovviamente tinto di rosa che aiuterà gli abbiatensi a immergersi nello spirito della gara.

Leggi anche:  Europei di Tchoukball: domani le finali

Ecco tutte le chiusure, il percorso e gli orari.

Il Giro d’Italia 2018 arriva in Lombardia

Poi la Lomellina

Dopo l’avvio il gruppo passerà da Vigevano, Mortara, Castello d’Agogna e Candia Lomellina, per poi abbandonare la provincia pavese ed entrare in quella d’Alessandria, con l’ingresso a Casale Monferrato. Si tratta ovviamente di una tappa di pianura, con una secca salita finale. A decidere la frazione saranno gli ultimi quindici chilometri: tutti in salita, con pendenze costanti intorno al 7%.

Ah… e c’è anche la Polizia Stradale di Lecco in campo!