A Fabriano le ginnaste Kinesis si sono classificate quinte guadagnando l’accesso alla Finale Nazionale.

Ginnaste Kinesis sempre più in alto

Sale sempre più in alto il valore della scuola Kinesis di Venegono Superiore, che si riconferma eccellenza sportiva non solo del territorio Varesino ma anche nazionale. Nel weekend a Fabriano (AN) è andata in scena la prova nazionale del Campionato di Insieme Gold di ginnastica ritmica, competizione a squadra dove cinque ginnaste entrano in pedana all’unisono e si fondono dando vita ad un raro spettacolo fatto di lanci, collaborazioni e sguardi. Sabato 5 ottobre si è svolta la giornata di qualificazione, dove le squadre provenienti da tutta Italia si sono date battaglia per conquistare l’ambita finalissima riservata alle sole prime otto squadre. Qualificazione a cui la società di ginnastica ritmica venegonese, la Kinesis 2008, si è presentata con il titolo di campione regionale nella categoria allieve.

Per la prima volta, la finale nazionale

Le  ginnaste Chiara Zambon, Alessia Cucchetti, Daniela Goxha, Martina D’Agostino e Alessia D’Agostini non hanno deluso le aspettative, e grazie ad un’ottima esecuzione nell’esercizio alle 5 palle, hanno ottenuto un meraviglioso quinto posto di qualifica. Tantissima emozione e felicità per le ginnaste e lo staff tecnico, che per la prima volta nella storia della società, hanno centrato la finalissima di questo campionato di altissimo livello. Proprio le ginnaste Kinesis hanno aperto la finalissima l’indomani, domenica, con  un’eccellente prima parte di esercizio, purtroppo sporcata nel finale da qualche sbavatura. Il risultato finale è un settimo posto in classifica , dietro alle più importanti società italiane.

Leggi anche:  Ginnastica ritmica, esordio iridato per la nuova stagione della Kinesis

“E’ la direzione giusta, non ci fermiamo”

“Sono molto soddisfatta del risultato ottenuto – commenta la direttrice tecnica Serena Farina –  e ancora di più del percorso svolto da queste giovanissime atlete tutte classe 2007 che hanno affrontato la preparazione a questo campionato con serenità, consapevoli del loro potenziale e affidandosi completamente allo staff tecnico che le ha seguite scrupolosamente mantenendo vivo il loro sorriso e la loro grande forza di volontà anche in quelle giornate dove sembra andare tutto storto. L’esperienza è stata molto positiva e torniamo a casa con tante certezze e nuovi stimoli da coltivare quotidianamente presso il centro sportivo di Venegono Superiore. Kinesis da anni si è sempre mostrata all’altezza delle pedane nazionali e questa finale è una ulteriore conferma che stiamo lavorando nella direzione giusta”.

LEGGI ANCHE: Ritmica, nuova pioggia di medaglie per le atlete Kinesis