Scherma, arriva a Legnano la prima Prova nazionale cadetti di spada maschile e femminile.

Scherma al Pala Borsani

La scherma sarà ancora una volta protagonista nella città del Carroccio dove si respirerà un clima di agonismo puro in occasione della prima Prova nazionale cadetti di spada maschile e femminile, in programma sabato 20 e domenica 21 ottobre. La manifestazione, organizzata dal Club Scherma Legnano (presieduto da Daniele Zanardo) in collaborazione con il Comune di Legnano e la Federazione italiana scherma, si terrà al Pala Borsani di Castellanza.

Il legame speciale tra Legnano e la scherma

A febbraio 2018 era stato siglato, in occasione dell’incontro tra il sindaco Gianbattista Fratus e il presidente della Federazione italiana scherma Giorgio Scarso, il protocollo d’intesa “City partners Fis”, consentendo alla città del Carroccio di diventare la prima città lombarda a rientrare in questo progetto che è stato condiviso dalle parti “al fine di valorizzare al meglio il territorio legnanese, inserendolo in un prestigioso contesto sportivo, favorendo di conseguenza la nascita di nuove opportunità sia per l’indotto economico che per la visibilità”.

“Investire nello sport significa risparmiare sul sociale”

“Quando mi hanno proposto che Legnano diventasse city partner della Federazione italiana scherma – dichiara il sindaco Fratus – non ci ho pensato due volte ed eventi come quello che ci apprestiamo a vivere, con centinaia di giovani atleti, spiegano il perché. Credo nello sport per i valori che trasmette a ragazzi e adulti, investire nello sport significa risparmiare sul sociale”.

“La città deve essere orgogliosa di questa manifestazione”

“In tanti – commenta l’assessore allo Sport Franco Colombo – si ricordano della scherma solo quando arrivano le Olimpiadi. In realtà esiste un movimento straordinario che lavora senza sosta. Ed è bello vedere i risultati dell’impegno profuso da una grande società come il Club Scherma Legnano. Saranno giornate che valorizzeranno la scherma giovane, la scherma del futuro. La città deve essere orgogliosa di questa manifestazione”.

Leggi anche:  Victor Rho, sconfitta indolore

In arrivo 800 atleti da tutta Italia

Sulle pedane legnanesi sono attesi 800 spadisti e spadiste under 17 che si sfideranno all’ultima stoccata, al fine di guadagnare punti validi per il ranking nazionale di categoria, in vista della seconda prova di Terni a gennaio 2019 e dei Campionati italiani cadetti e giovani che si disputeranno a Lecce nel maggio 2019. I riflettori sono puntati su Damiano Di Veroli (per la spada maschile), vincitore dell’edizione di Novara 2017 e fratello di Davide Di Veroli, che ha recentemente conquistato una tripletta ai recenti Campionati italiani cadetti e giovani Verona 2018, aggiudicandosi il titolo italiano under 17 e under 20 di spada e under 17 di fioretto. I due fratelli romani inoltre si erano già distinti nel Gran premio giovanissimi aggiudicandosi il titolo italiano rispettivamente Damiano nel fioretto “categoria maschietti” e Davide nella spada “categoria ragazzi”.

Grande attesa per gli spadisti di casa nostra

Grande attesa anche per la partecipazione degli atleti legnanesi che vedranno protagonisti per la gara maschile Filippo Caccia, Pierluigi Canettoli, Sebastian Gelke, Stefano Godi, Giona Li Cansi, Carlo Maria Lunghi, Federico Nebuloni, Filippo Nebuloni e Luca Trentarossi, mentre per la gara femminile saliranno in pedana Cecilia Giulia Mentesana, Letizia Morandi, Sofia Oliverio, Asia Palmarini e Giulia Zalum.

Appuntamento al 20 e 21 ottobre

L’appuntamento è dunque al Pala Borsani di Castellanza, dove sulle 30 pedane si inizierà sabato 20 ottobre alle 9 per la gara maschile, mentre domenica 21 ottobre, sempre alle 9, saranno le spadiste a concludere la kermesse schermistica.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE